Metodo di cottura del Riso Venere

Metodo di cottura del Riso Venere

Restando sul tema light e sostituire o integrare sapori alla nostra cucina, mi piacerebbe parlare del riso venere.  È sicuramente uno di quei cereali che più attirano la nostra vista.

Quel suo colore scuro e quel profumo intenso, stimolano quel giusto mix tra curiosità e piacere che ogni pasto dovrebbe dare, soprattutto se light.

Tuttavia, se da un lato abbiamo i pregi descritti, dall’altro c’è il problema cottura.

Molti mettono a cuocere il riso venere in abbondante acqua salata già in ebollizione e lasciano cucinare per il tempo indicato sulla confezione. Spesso ho notato che la consistenza del riso si alterna tra croccante e molliccio, riuscendo raramente a beccare il punto di cottura giusto.

Un po’ di tempo fa ho scoperto la cottura per “assorbimento”. È una tecnica di cottura adatta proprio ai cereali, forse questo più di tutti. Occorrono circa 2 ore (nel mio caso lo preparo la sera prima o la mattina presto), ma il risultato è ottimo.

Questa tecnica costituisce nell’utilizzare una tazza o un bicchiere come unità di misura e il gioco è fatto.

Ecco quindi il mio Metodo di cottura del Riso Venere

Metodo di cottura del Riso Venere
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 2 Ore
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 2
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 1 bicchiere Riso nero Venere (circa 160g)
  • 2 bicchieri Acqua
  • q.b. Sale
  • q.b. Paprika (oppure cumino, curcuma, curry)

Preparazione

  1. Per eseguire il mio Metodo di cottura del Riso nero Venere, pesate la quantità di riso venere da preparare e mettetelo appunto in una tazza o bicchiere. Noi utilizziamo quello che trovate nei supermercati Eurospin. Ha un ottimo rapporto qualità prezzo.

    A questo punto calcolate il doppio del volume (se il riso che avete pesato corrisponde ad un bicchiere, l’acqua da aggiungere sarà l’equivalente di 2 bicchieri).

  2. Mettete tutto (a freddo) all’interno di una pentola e accendete il fuoco medio, coprendo leggermente la pentola fino a che non inizia l’ebollizione. Aggiungete il sale e, se lo gradite, qualche spezia per esaltarne il profumo (io utilizzo paprika affumicata e curcuma, ma va bene anche il curry, coriandolo ecc). Mescolate e coprite con un coperchio, lasciando cuocere il riso per almeno 10minuti.

    Trascorso questo tempo spegnete e spostate la pentola dalla fonte di calore. Lasciate trascorrere 2 ore abbondanti ma, tranquilli, non accade nulla se passano più ore (in estate ad esempio fatelo di sera tardi).

    Se necessario, scolate il riso e poi condite a piacimento. Noi lo abbiamo fatto con tonno e un semplicissimo condiriso light (senza olio).

Info Utili

Le dosi riportate sono solo indicative. Ciò che va assimilata è la tecnica di cottura, dopodichè potrete prepararne anche una dose maggiore (può essere conservato in frigo anche per un paio di gg).

 

Se la ricetta vi è piaciuta, non dimenticate di seguirci

lasciando un like sulle nostre pagine social

Instagram e Facebook

S(eguici)*C(ommenta)*C(ondividi)

 

Torna alla Home

2 commenti su “Metodo di cottura del Riso Venere”

  1. semplice è molto buono. io ho variato o messo la paprica il curry lo zenzero grattugiato la buccia di limone grattugiata una foglia di alloro. il tonno all’ultimo quando era freddo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.