Crea sito

Pasta frolla salata

La pasta frolla salata è un impasto base gustoso e semplice che rappresenta una valida alternativa alla Pasta Frolla classica quando vuoi preparare torte salate e pizze rustiche per un pranzo al sacco o una cena gustosa, ma anche per stuzzichini da servire durante buffet o aperitivi. E’ saporita e delicata e ha una consistenza cosi morbida e fragrante da rendere ogni morso un vero piacere. Questa pasta frolla è molto versatile e puoi realizzarla sia con il burro sia con l’olio, è velocissima da preparare e resta elastica e compatta durante la stesura, in modo da darti la possibilità di creare qualsiasi disco, rettangolo, biscotto o striscia senza nessuna difficoltà. Sia che tu utilizzi il burro, sia che impieghi l’olio per la sua realizzazione, l’impasto va fatto riposare in frigo, oppure a temperatura ambiente se vi è un clima freddo, in modo che gli ingredienti leghino bene tra loro e la pasta frolla abbia il tempo di compattarsi per essere stesa alla perfezione. Bene, ti lascio preparare questa meravigliosa e buona pasta frolla salata attraverso la ricetta accompagnata come sempre da spiegazioni e foto passo passo e mi raccomando, dai un’occhiata alle Note che trovi a fine ricetta per scoprire varianti e metodo di conservazione!

pasta frolla salata
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzionistampo di 24 cm
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Pasta Frolla Salata

  • 250 gfarina 00
  • 80 mlolio di semi di girasole (0 100 g di burro freddo)
  • 80 mlacqua
  • 1uovo
  • 3 cucchiaiparmigiano grattugiato (facoltativo)
  • 1 cucchiainobicarbonato
  • sale

Preparazione

  1. primo procedimento della pasta frolla salata

    Per preparare la pasta frolla salata poni in un recipiente la farina e il bicarbonato e mescola con un cucchiaio. Al centro crea con le mani un solco [1]

    Al centro della farina aggiungi l’uovo e l’olio (o il burro tagliato a tocchetti ben freddo di frigo). Qualora avessi deciso di arricchire la pasta frolla salata con il parmigiano, questo è il momento di aggiungerlo. Inizia a lavorare gli ingredienti in modo che la farina assorba per bene l’olio e l’uovo [2]

  2. secondo procedimento della pasta frolla salata

    Non appena l’impasto inizierà a diventare più duro e sbriciolato aggiungi l’acqua, ma poco alla volta per riuscire a inserirne quanto basta a far compattarlo [3]

    Lavora velocemente l’impasto con i polpastrelli all’interno del recipiente oppure trasferendolo sul piano di lavoro. Non appena avrai ottenuto una palla compatta, soda e omogenea la tua pasta frolla salata è pronta [4]

    Sigilla il panetto di pasta frolla con pellicola trasparente per alimenti e lascialo riposare in frigo (oppure a temperatura ambiente) per 30 minuti (se hai utilizzato il burro) e per 20 minuti (se hai utilizzato l’olio)

  3. La tua semplice, veloce e versatile pasta frolla salata è pronta per preparare tutte le ricette che hai in mente!

Note

CONSIGLI

– Puoi omettere il bicarbonato di sodio che però, ricorda, serve a conferire alla pasta frolla maggiore morbidezza. Infatti il bicarbonato di sodio non è un agente lievitante, ma permette agli impasti di crescere un po durante la cottura rendendoli soffici.

– Ricorda di aggiungere il sale solo dopo aver lavorato per un po l’impasto, poiché se aggiunto troppo presto, bloccherebbe il leggero effetto lievitante del bicarbonato;

VARIANTI

– Al posto dell’olio puoi utilizzare 10 g di burro freddo di frigo (no fuso, altrimenti la pasta frolla rischia di impazzire);

– Come olio, al posto dell’olio di semi di girasole, puoi utilizzare olio di semi di arachide, olio di mais e olio extra vergine di oliva leggero;

– Puoi sostituire il parmigiano grattugiato con qualsiasi altro formaggio tu possa gradire di più e che darà alla ricetta che intendi preparare con la pasta frolla salata uno sprint in più come per esempio il pecorino o il grana;

CONSERVAZIONE

La pasta frolla salata può essere conservata un intero giorno in frigo avvolta da pellicola trasparente per averla già pronta qualora decidessi di preparare qualcosa l’indomani, altrimenti puoi congelarla, magari dividendola anche in due panetti (a seconda dell’esigenza) e porla a temperatura ambiente anticipatamente per darle il tempo di ritornare morbida. Puoi conservarla nel congelatore per circa 2 mesi.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Dabincucina

Il mio nome è Danila, ho 31 anni, una laurea in Psicologia e un sogno nel cassetto: condividere la mia passione per la cucina. Cucinare non è solo il mezzo che ci consente di nutrirci, ma rappresenta anche il desiderio di preparare qualcosa di buono per le persone a noi care, per sentirle più vicine a noi. Non mi occupo di cucina di alta classe, realizzo solo cose semplici fatte con accuratezza e amore. Perché "Il saper fare Semplice in Cucina" non è solamente un motto, ma il mio modo di vivere la cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.