Crea sito

La piadina romagnola….forse!

Forse perchè non è la ricetta originale, dato che io ho sempre saputo ci andasse il bicarbonato. Questa è una ricetta che ho trovato nel libro LE 154 MIGLIORI RICETTE DI PIZZE, FOCACCE E PIADINE di Josine Negroni.

Comunque, questa preparazione ci è piaciuta tanto, è più leggera di quella che faccio di solito, ma ugualmente appetitosa e saporita. Con questa dose riesco a farci circa 6/7 piadine, a me piace tirarle abbastanza sottili e non le faccio eccessivamente grosse perchè altrimenti non stanno nella padella!

PIADINA ROMAGNOLA

  • g. 350 di farina 00
  • g.100 di strutto
  • g. 10 di sale fino
  • acqua q.b.

io metto tutti gli ingredienti, tranne l’acqua nel bicchiere del robot da cucina, e faccio amalgamare con le pale in plastica. L’acqua l’aggiungo mano a mano che le pale non riescono più a fare il loro lavoro.

L’impasto deve venire fuori compatto, che non si attacca alle mani ma morbida da stendere.

Do all’impasto la forma di una palla e metto a riposare per circa 10 minuti coperta da uno strofinaccio. Dopo il riposo ricavo dall’impasto circa 6 palline e con il mattarello, ne stendo una alla volta sulla spianatoia leggermente infarinata.

Per cuocere uso una padella piatta antiaderente.

Le piadine vanno cotte per circa 3 minuti per lato in padella calda.

Per quanto riguarda il ripieno, la mia preferita è con prosciutto pecorino e biete lessate e poi ripassate in padella.

10 Risposte a “La piadina romagnola….forse!”

  1. Ciao Martina!io le faccio come le fai tu ma uso l’olio extra vergine anzichè lo strutto – per la linea di mamma!!!! – e ti garantisco che sono ottime e piu’ leggere!il mio ripieno preferito?basta che ci sia taaaaanto formaggio che si fonde!o la nutell@!!!!Paolina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.