Cavolo cappuccio stufato

Il cavolo cappuccio stufato è un contorno semplice, economico e saporito, si accompagna bene con carne arrosto o alla griglia. Se avete poco tempo potreste anche prepararlo in due step: prima la lessatura e poi la stufatura vera e propria. E’ la classica ricetta che non può mancare sulla tavola invernale!

Cavolo cappuccio stufato ricetta nella cucina di martina blog

 

Cavolo cappuccio stufato

Ingredienti per 4 persone

  • 1 cavolo cappuccio da 600/700 grammi
  • vino bianco secco
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 scalogno 
  • sale
  • pepe

Procedimento 

Togliete le foglie esterne del cavolo cappuccio, tagliatelo in 4 spicchi e mettetelo in una pentola con acqua salata bollente e fatelo lessare per 5/6 minuti. Scolatelo una volta cotto.  Prendete una padella antiaderente con bordi alti e metteteci l’olio con lo scalogno tritato finemente, aggiungete il cavolo cappuccio che avrete tagliato a pezzi grossolani. Fate insaporire e sfumate con un po’ di vino. Quando il vino sarà evaporato aggiungete dell’acqua, regolate di sale e pepe e fate cuocere per almeno mezz’ora. Servite caldo. 

 
Precedente Pastasciutta notturna Successivo Verze gratinate alla vercellese

One thought on “Cavolo cappuccio stufato

  1. Gustav il said:

    Ottima ricetta grazie !!!
    Proverò anche questo metodo.
    L’unica cosa è che mi riesce difficile ricapare le parti dure.
    Ciao.

Lascia un commento