Crea sito

Camilla mangia!

Finalmente cominciamo a respirare!

E non solo per il fresco che settembre si è portato dietro.

Come sapete, ho, oltre ad una quasi 14enne, anche una bambina che ha compiuto 5 anni lo scorso 2 Luglio. Si chiama Camilla.

Non sapevo che dandole il nome della capretta nana che avevamo da piccole mia sorella ed io, avrei trasferito su di lei anche la testardaggine tipica di questi animali!

Ma ormai è andata così, un po per l’influenza del nome, un po perché c’è di famiglia, Camilla è stata definita “una bambina fortemente oppositiva” dalla psicologa.

Bene…cioè bene per lei, perché penso che saper dire di no ed essere coerente con le proprie prese di posizione, sia anche utile nel mondo in cui viviamo oggi, ma se questi no sono per tutto, sempre e comunque, rende la vita sua e quella degli altri abbastanza caotica.

Fino allo scorso 16 Agosto si è rifiutata di salire sul water, i suoi bisogni, che controlla benissimo anche di notte, sin dall’età di 2 anni e mezzo li faceva o nella doccia (pipì) o nel pannolone a mutanda, usandolo come un water portatile.

La settimana del ferragosto, le ho fatto credere che non ne fabbricavano più per i bambini di 5 anni, l’ho anche portata al super, raccontandole un sacco di balle, che però hanno funzionato, ha creduto (o più facilmente anche lei aveva bisogno di credere) che stessero finendo. Sicché, abbiamo iniziato a contare quelli che rimanevano e ce ne erano 6.

Uno al giorno e siamo arrivati al giorno di ferragosto ad usare l’ultimo.

Il giorno dopo, arriviamo al dunque…..4 ore di pianti, crisi di panico e tentativi di salire sul water. La prima volta c’è stata nemmeno mezzo minuto. Urlando “morde morde!!” è scesa. Allora le ho detto che non importava, alla fine la c…a usciva lo stesso ed anche se la faceva per terra non l’avrei sgridata.

Insomma, siamo andati avanti fino alla sera e complice il latte corretto alla purga (per bambini) alla fine ce l’ha fatta! La sua espressione quando ha capito quello che era riuscita a fare è stata impagabile, nemmeno con mastercard!

Ora fa da sola, come se fossero anni che lo fa! Ha tolto subito il riduttore e quando ha finito mi chiama e si fa trovare seduta sul water con le gambe a fachiro, o incrociate come una vamp, stando seduta su quell’attrezzo che le metteva una paura del diavolo come se fosse un piedistallo.

Risolto questo, motivo per il quale io e mio marito abbiamo passato l’estate dalla psicologa,adesso è il momento di affrontare l’argomento cibo.

Cosa c’è di peggio per una blogger amante della buona cucina, che avere una figlia che mangia solo latte, minestra con formaggino nascosto, teneroni, e pane arabo?

Nulla c’è solo la figlia che non sale sul water! Ma quel problema è risolto e quindi rimane questo. Mi son presa una settimana di pausa, anche perché la giornata passata a soffrire con Camilla per il water mi ha fatta invecchiare di un anno!

Quindi, ricordandomi dei consigli della psicologa: “una volta che ho deciso quello che voglio che faccia, non devo più tornare sui miei passi” venerdì scorso, a cena l’ho avvisata: -da domani cominci a mangiare come noi.- Grandi urla, strilli, giocattoli tirati sul muro….ma io nulla, – o così o muori di fame!-

Mi ha guardata come se fossi stata fuori di testa, ma non so, deve avere capito che sarei stata un osso molto duro….Sabato mattina, abbiamo costruito un cartellone, che abbiamo attaccato nella porta della cucina, ho stampato in modo forfettario un po di cibi e a mano a mano che li assaggia, ci mette una croce sopra.

Sabato per assaggiare la pasta asciutta in bianco ci è voluto un’ora, la sera per assaggiare un panino con il formaggio, 20 minuti. Ha assaggiato e basta, ma io non le ho dato niente altro, anzi, per non cedere, la roba che lei mangiava di solito l’avevo preventivamente buttata via. Domenica ha assaggiato una pesca e si è convinta a farlo in 10 minuti, mi ha dato la soddisfazione di dirmi che è buona, ma ne ha mangiata solo una fettina.

Domenica sera aveva molta fame (aveva nello stomaco solo gli assaggi oltre che il latte della mattina e della sera)ma mangiavamo fuori, in compagnia dei miei genitori.

C’era il coniglio arrosto, che emanava un buon odorino…non ha fatto storie per assaggiare, ma non ha voluto mangiare con noi, ha iniziato a dar di matto perché voleva mangiare a casa nostra. Al che, io, invece di fare come avrei fatto un mese fa, cioè alzarmi ed andare con lei sul divano ad imboccarla, le ho detto.

-ok, quando ho finito di mangiare, ti accompagno in casa e mangi, però mangi il coniglio, perché altro non ti do.- Mi ha guardato come se fossi stata un’aliena, ma non ha osato replicare, si è seduta ed ha atteso, io me la sono presa comoda, non ho rinunciato nemmeno al caffè.

Quando siamo andate in casa, il tempo in cui ha aperto la bocca per il primo assaggio è stato di circa 1 minuto (eh la fame!) non ha fiatato, mi ha detto solo -Avevi ragione, è buono!- naturalmente in qualcosa doveva darmi contro, e stavolta son state le patate che si è rifiutata di assaggiare, categoricamente!

Comunque, ogni giorno va sempre meglio, ieri ha fatto merenda con una pesca intera e poi ha assaggiato una fragola settembrina, anche il gelato ha mangiato un biscotto, era impensabile qualunque gelato che non fosse la coppetta cioccolato/panna.

Ieri a pranzo 9 e dico 9 ravioli ripieni di carne e con il sugo di panna, salsiccia e zucchine!

Ieri sera ha mangiato (e non solo assaggiato) il prosciutto cotto.

E poi anche i panettoncini fatti in casa! Mai voluto assaggiarne uno, a parte quello tutto al cioccolato, invece già ne ha mangiato di 2 tipi diversi.Insomma, credo che ci siamo….ancora è lunga la strada, anche perché conoscendola, tra qualche giorno ci proverà a fare marcia indietro,se non altro per vedere se cedo…lo fa sempre, con tutto. Ma stavolta troverà la mia barricata bella forte Inespugnabile….o cavolo ne ho parlato come una guerra?

Più o meno mi sembra così….

Questo sotto è la situazione del nostro tabellone stamattina

spero, al ritorno dalle mie vacanze di vederlo tutto sbarrato!

23 Risposte a “Camilla mangia!”

  1. camilla anche io quande ero piccola mangiavo pochissime cose e mia madre era disperata ,ora non ne possono più perchè ogni giorno cambio pietanze,non disperare

  2. ma sai che deve essere il nome? anche la mia bimba più grande si chiama Camilla e ha 4 anni, ho lo stesso tuo problema con il cibo: mangia solo pasta al pomodoro, formaggini e teneroni. siamo tornati ieri sera dalle ferie e anche io e mio marito abbiamo deciso che da oggi cambia la "musica" mangia quello che mangiamo noi! seguirò anche i tuoi consigli! Silvia

  3. Una bella battaglia, non c'è che dire! Tieni duro, io ne so qualcosa di ragazzi decisi e ti posso assicurare che vinci solo se sei più testarda di loro. In cambio però avrai la soddisfazione di vederla mangiare quello che vuoi.Un abbraccio

  4. Brava Camillaaaaa!!!! e brava mamma, tieni duro i bambini so duri e non solo grazie al nome, ci mettono sempre a dura prova, basta solo non cadere nel "mi dispiace troppo vederla che si dispera" e il gioco è quasi fatto! quasi…

  5. Complimenti Marty!!!mi sa che devo prendere esempio da te, come ti ho detto quando ci siamo incontrate, anche Manu ha i suoi 'comparti definiti' per mangiare, quella sera, ad esempio, se non ci fossero state le tue buonissime verdure, lui avrebbe fatto il digiuno perchè affettati e formaggi assolutamente non li assaggia.Mi immagino gli sguardi tra te e tua figlia … dev'essere una bella lotta, ma i bambini hanno bisogno dei nostri 'no' per sapere quali sono i loro limiti!Brava!!!vi abbraccio tuttidida

  6. ahahaha Marti.. scusami.. io mi sono sganasciata dal ridere per la storia del water.. forse perchè non avendo ancora bimbi non ho idea dei capelli dritti che ti fanno venire.. Comunque sei a buon punto.. water risolto.. cibo.. parzialmente risolto… evvai!!!:-))))) un abbarcicone.. bacioni.. buona giornata :-)))

  7. Vabbè dai, sta migliorando! Comunque se ti consola da piccola anche io non mangiavo niente, e ora mangio pure troppo!!

  8. brava, continua così!!! io ai miei figli tolti gli onogenizzati ho cominciato subito a far mangiare quello che mangiavano noi (ovviamente ciò che non poteva fargli male)e anche adesso ai due più grandi che a volte fanno storie, gli obbligo almeno ad assaggiare perché gli dico sempre che se non assaggiano non possono assolutamente dire che non gli piace, la piccolina invece è una specie di squalotto, mangia di tutto!!! per quanto riguarda l'uso del water, penso che ogni bambino ha i suoi tempi, evidentemente era arrivato il momento giusto per Camilla…pensa che i miei hanno imparato tutti in età diverse, la piccola che ha 20 mesi ha imparato quest'estate…continua così e tieni duro ;))baciFiorella

  9. Anche mia nipote ha un'alimentazione piuttosto limitata: latte, fruttoli e pasta asciutta. Nessun tipo di carne e di verdura… ora insistiamo che almeno assaggi…Complimenti per la forza, non è per niente facile non cedere e tornare indietro.

  10. Dai che ce la fai!!! E comunque mi stà simpatica tua figlia, anche io sono sempre stata "fortemente oppositiva", anche adesso!!!^_^

  11. Martina ,vogli dirti grazie!!quella del cartellone e' proprio una bella idea,pure io ho un bimbo di 4 anni e mezzo che si rifiuta di masticare,,il suo cibo preferito(formaggini,latte anche 3 volte al di,biscotti,..pensa che l'unico pesce che mangia sono le alicette fresche,e debbo ancora frullarli la carne per fargliela mangiare,quindi immagina cosa debbo sperimentare ogni volta per cambiare ricetta e rendergliela piu' gustosa..e se sono invitata a cena entro nel panico l'unica cosa che mangia e' se lo trova del formaggio affettato e qualche fetta di pane..pero' leggendo il tuo post sono sicura che avro' dei risultati pure io…prima o poi ciao e grazie per la dritta !!

  12. Credo che la tua fermezza sia la tua forza ;)Anche se è una guerra prima o poi finirà e la tua piccola scoprirà il piacere di mangiare tanti piatti diversi. Non ti arrendere!!!

  13. Brava cara!Tieni duro. Io sono sempre stata ostile alle verdure e ai formaggi e mia madre, purtroppo, non è mai riuscita a farmi cambiare idea.Ora, a 40 suonati, a volte si meraviglia delle cose che mangio!

  14. Come ti capisco! mio figlio ha 2 anni ma è ostinatissimo, siamo messi esattamente nello stesso modo per tutto 🙁 complimenti per la determinazione! io dopo un po' cedo…

  15. Brava brava brava….mantieni duro alla fine vedrai che mangerà con gusto tutto ciò che preparerai!!E' brutto lo so essere duri con i figli ma bisogna fare così altrimenti prendono il sopravvento…dai siamo tutte con te!!!ciaoooooooo

  16. Ciao Martina sono molto felice che stai per vincere questa piccola battaglia con tua figlia tieni duro e vedrai che ne verrai fuori alla grande. Ciao e buona fortuna.

  17. Confermo: è proprio il nome!La mia Camilla ha 11 anni e mezzo ed inizia adesso ad essere un po' più elastica nei gusti. Fino a poco tempo fa per me era stress puro mettermi a tavola perchè sapevo che qualsiasi cosa non le sarebbe andata bene. Per la tua Camilla fai benissimo. Chi la dura la vince. ;-)Un abbraccio

  18. Credo che tutti i bimbi piccoli mangino solo alcune cose ma crescemdo i gusti cambiano e sperimntare cose nuove diventa allettante.Congratulazioni per il grandissimo passo avanti della tua bimba!!!!!!

  19. ho letto con molta molta attenzione, sai ho un bimbo di due anni e malgrado non faccia di questi capricci mi sono immedesimata parecchio. Infatti non è detto che crescendo qualche capriccio riguardo al cibo non lo faccia anche lui…un abbraccio e buone ferie!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.