Crea sito

Pollo Thailandese al latte di cocco, curry e zenzero

ricetta pollo al latte di cocco e zenzero alla thailandese

Un buon lunedì amici!! Io sto ancora senza il mio adorato pc e spero di ricevere sue notizie entro oggi dal centro riparazioni (magari resuscita), e dato che sono sconsolata decido che è il momento di fare un viaggio… un viaggio di panza ad essere sinceri perchè il mio sederino resta attaccato sulla sedia del lavoro. Ma meglio di niente, con la fantasia e con la pancia me ne vado in Thailandia e vi porto la ricetta del Pollo Thailandese al latte di cocco, curry e zenzero, una prelibatezza per il palato con quella cremina tutta speziata. La cucina Thailandese, o Thai, presenta piatti arricchiti con molte spezie che possono contenere in contemporanea i 5 gusti fondamentali:  salato, dolce, agro, piccante e, talvolta, anche amaro, ma ciò non toglie che sia anche leggera ed equilibrata. Un mix di sapori purtroppo poco conosciuto nel nostro bel paese, e non sappiamo nemmeno quello che ci perdiamo!, quindi che ne dite di dare il buon esempio e di papparvi anche voi questa prelibatezza che fa anche bene? Come fa a fare bene? Leggete a fine ricetta e lo saprete!

Ingredienti:

– 500 g di fettine di petto di pollo

– 250 ml di latte di cocco

– mezza cipolla piccola

– curry q.b.

– radice di zenzero q.b.

– farina q.b.

– olio evo

PREPARAZIONE:

Prendete le fettine di petto di pollo e ricavatene dei bocconcini, immergeteli nel latte di cocco per almeno 1 ora.

ricetta pollo al latte di cocco e zenzero alla thailandese (2)

Prendete la cipolla, tagliatela finemente e fatela soffriggere nell’olio con un pezzetto della radice di zenzero precedentemente privato della buccia.

ricetta pollo al latte di cocco e zenzero alla thailandese (5)Trascorsa l’ora di “ammollo” del pollo nel latte di cocco prendetelo e passatelo nella farina.

ricetta pollo al latte di cocco e zenzero alla thailandese (6)

Nel latte di cocco rimasto aggiungete il curry, la quantità può variare a seconda del vostro gusto personale, se vi piace molto abbondate altrimenti limitatevi ad un cucchiaino. Una volta che la cipolla sarà imbiondita eliminate lo zenzero ed aggiungeteci i pezzi di pollo infarinati e fate dorare da entrambi i lati.

ricetta pollo al latte di cocco e zenzero alla thailandese (9)

Appena i pezzi di pollo saranno pronti salarli leggermente ed aggiungeteci il latte di cocco mescolato con il curry.

ricetta pollo al latte di cocco e zenzero alla thailandese (10)

Fate saltare in padella a fiamma viva finché non si crea una cremina.

ricetta pollo al latte di cocco e zenzero alla thailandese (11)

Servite il

Pollo Thailandese al latte di cocco, curry e zenzero

caldo ed accompagnato da del riso in bianco.

ricetta pollo al latte di cocco e zenzero alla thailandese

Perché questa ricetta fa bene? Ma perchè ha degli ingredienti speciali:

Il latte di cocco è una miniera di proprietà, è antiossidante grazie alla presenza di selenio e contribuisce a prevenire le infiammazioni articolari; con il fosforo e magnesio ci aiuta a mantenere sane forti le ossa e previene anche l’osteoporosi mentre grazie alla fibre contenute nella polpa del frutto si presta a essere un aiuto per chi desidera perdere peso regalando la sensazione di stomaco pieno a lungo.

(per maggiori info leggete QUA)

Lo Zenzero è aromatizzante, aperitivo, digestivo (favorisce soprattutto la digestione di carboidrati e proteine), stimolante, antireumatico; elimina i gas intestinali; migliora la circolazione sanguigna e allevia il mal di denti e il mal di testa. È efficace nell’affaticamento e nelle sindromi da perdita di memoria (usato regolarmente come condimento). Può essere adoperato per favorire la crescita della flora batterica intestinale e contrastare così colite, stitichezza e diarrea.È utile per contrastare la nausea, in particolare quella dovuta a viaggi (mal d’auto, mal di mare ecc.) e alla gravidanza. Anche i crampi provocati da dolori di stomaco o da dolori muscolari sono alleviati dal consumo regolare di questa spezia.

(per maggiori info leggete QUA)

Il Curry si rivela utile per il miglioramento della fase digestiva e nella regolazione del metabolismo. Si aggiungono poi ottime qualità antinfiammatorie e antiossidanti, utili ad alleviare l’affaticamento del fegato (proteggendolo dalle tossine) oltre a portare giovamento anche a stomaco e intestino. Queste proprietà contribuiscono anche a ridurre i fastidi legati all’artrite e ai reumatismi, le proprietà curative del curry si rivelano utili anche contro le malattie cardiovascolari grazie alla sua azione di regolarizzazione dei ritmi cardiaci e della circolazione sanguigna. Si segnalano effetti benefici anche nella prevenzione dell’arteriosclerosi.

(per maggiori info leggete QUA)

Adesso che sapete queste cosette avete ancor più voglia di mangiarlo vero??

Con questa ricetta partecipo al contest “Spezie ed erbe aromatiche

banner-1

E non dimenticate di ascoltare la radio di Giallo Zafferano!

radio giallo zafferano

18 Risposte a “Pollo Thailandese al latte di cocco, curry e zenzero”

  1. Lo ammetto, non sono un gran ché ferrata con la cucina Thai, ma questa ricettina è davvero famosissima.
    Mi sembra perfetta per questo contest.
    In bocca al lupo!

  2. Proprio perfetta per questo contest, (peccato che non sia scritta in Thailandese….esageriamo…, grazie della tua partecipazione, ciao

    1. Per cortesia mi puoi specificare da quale città della Sicilia vieni?
      Devo inserirlo nel contest per vedere la distanza. Grazie, scusa, ciao

  3. ma tu mi stuzzichi!
    Prima o poi anch’io pensavo di pubblicarne la ricetta.
    Però tu sei stata bravissima a mettere le immagini di tutte le fasi. Complimenti amica sei super brava:))

  4. CONGRATULAZIONI. Hai vinto il premio per la ricetta pervenutami da più lontano (sez:Italia).
    Per favore mandami via email il tuo indirizzo che ti invierò il premio.Grazie ancora per la tua partecipazione e complimenti.
    marikanadali@alice.it

    1. Ciao Cristina, dato che è un piatto che tradizionalmente si accompagna a del riso in bianco queste dosi vanno bene per 4 persone.
      Se invece desideri portarlo in tavola senza riso puoi anche aumentare le dosi.
      😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.