Crea sito

Frittura di pesce perfetta


Frittura di pesce perfetta.

La frittura di pesce è tra i secondi piatti più gustati e preferiti in assoluto,se ci troviamo in un ristorante vicino al mare difficile non ordinarla 🙂 …Friggere il pesce a casa non è difficilissimo ma neanche semplice, ha bisogno di molta cura, attenzione e bisogna osservare degli accorgimenti fondamentali…

1. Il pesce: Il pesce utilizzato per la frittura deve essere di ottima qualità e possibilmente fresco,va lavato ed asciugato molto bene.

2. Da tenere presente la temperatura dell’olio che va tenuta intorno ai 170° e la quantità dell’olio rispetto al pesce, l’olio non ne deve essere poco, ma neanche troppo.

3.  Un’altra cosa importantissima è la panatura, per avere il pesce bello croccante e asciutto utilizzate la semola di grano duro o semola rimacinata, in alternativa potete utilizzare la farina, ma avrete un risultato un po’ diverso, per i celiaci invece va benissimo la farina di riso; Impanate il pesce poco per volta ed eliminate la semola in eccesso, in modo da non rovinare subito l’olio, un’altra cosa importante è il sale che va messo solo alla fine sul pesce cotto appena prima di servirlo (se lo aggiungete alla semola, la panatura si staccherebbe dal pesce durante la frittura).

4.  Friggete il pesce di un tipo per volta,i vari pesci hanno diversi tempi di cottura e cuocendoli insieme rovinereste il risultato finale, immergete i pesci uno alla volta nell’olio.

5. Durante la frittura il pesce non va girato in continuazione, bisogna farlo solamente appena è dorato da una parte.

6. Per non fare schizzare l’olio da per tutto durante la frittura, asciugare sempre bene il pesce e mettere nell’olio qualche bastoncino di legno, assorbirà tutta l’acqua che il pesce rilascia.

7.  Il pesce impiega pochissimo tempo a cuocere di solito 3 minuti per i calamari, 2 per gamberi, alici e pesci di paranza.

8.  Sgocciolare bene il pesce dopo la cottura con una schiumarola (mestolo forato) e metterlo ad asciugare su carta per fritti, senza pressarlo,prima di servirlo salarlo e peparlo a piacere e non coprirlo mai (l’umidità farebbe diventare la frittura molliccia, se lo servite dopo qualche minuto, potete tenerlo in caldo nel forno caldo spento, in vassoi senza metterli troppo uno sull’altro).

Usando tutti questi accorgimenti e piccoli trucchi avrete una frittura di pesce perfetta, asciutta, morbida dentro e croccante fuori come quella di un buon ristorante 😉

 

frittura di pesce perfetta

 

Ingredienti:

Calamari

Gamberetti

Gamberoni

Alici o pesciolini misti di paranza (in questo caso non li ho utilizzati)

Semola di grano duro

Limone

Sale e pepe

Contorno:insalata

Pulire i pesci,i calamari tagliarli a rondelle, lavateli e mettere a sgocciolare in un colapasta per qualche minuto.

Asciugare bene i pesci pochi  per volta con carta assorbente.

Mettere a scaldare l’olio sul fuoco in una padella leggermente profonda,appena raggiunge i 170° l’olio è pronto (se non avete un termometro da cucina, potete utilizzare il metodo della nonna mettendo nell’olio caldo una mollichina di pane,appena fa tante bollicine l’olio è pronto)

Mettere la semola in un vassoio e infarinate bene il pesce pochi per volta (quelli che andranno nella pentola che avete messo sul fuoco)

Friggere il pesce poco per volta, mettendolo nell’olio uno ad uno e appena è dorato un lato,girarlo.

Far asciugare su carta assorbente da cucina.

Salare e pepare e servire subito bella calda con fettine di limone e una bella insalata.

 

La frittura di pesce è pronta per essere servita….Buon appetito!!

 

Se vi è piaciuta questa ricetta diventa fan della mia pagina Facebook, sarete sempre aggiornati con tante ricette,basta cliccare mi piace QUA

IMG_3284

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.