Crea sito

Panna Cotta Alla Vaniglia Con Salsa Al Caramello

La panna cotta è un dessert al cucchiaio molto apprezzato a fine pasto nei ristoranti, ma anche a casa, poichè richiede molta semplicità nella sua preparazione.
Questo dolce nasce agli inizi del Novecento nelle Langhe piemontesi, non si sa molto altro sulle sue origini, conosciamo solo la sua bontà e la sua eleganza nell’impiattamento. Può essere servito semplice, con il caramello, con la salsa al cioccolato, oppure con la coulis di frutta fresca che preferite; è possibile trovare diverse varianti, senza gelatina, oppure con bevande vegetali come ad esempio il latte di mandorle.
Per descrivere la panna cotta non servono le parole ma i fatti, mettetevi subito all’opera senza perdere tempo, prima la preparerete e prima ve la potrete gustare a fine pasto!

ALLACCIATEVI IL GREMBIULE E COMINCIAMO!

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore 30 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Per la Panna Cotta

  • 550 mlPanna fresca liquida
  • 75 gZucchero
  • 1Baccello di vaniglia
  • 8 gGelatina in fogli

Per la salsa al Caramello

  • 100 gZucchero
  • 50 mlAcqua
  • MezzoBaccello di vaniglia

Preparazione

  1. FASE 1:

    Come primo passaggio preparare la salsa al caramello, mettendo sul fornello un pentolino con il fondo spesso contenente lo zucchero e farlo caramellare a fiamma bassa senza mescolare. A parte preparare un altro pentolino con l’acqua e i semi di vaniglia, organizzatevi voi con le tempistiche, appena il caramello inizierà a prendere un po’ di colore, far bollire l’acqua.

    Quando il caramello sarà pronto, versare immediatamente l’acqua che bolle al suo interno e mescolare velocemente per non far formare i grumi, spegnendo il fuoco. L’importante è versare l’acqua sul caramello solo quando arriverà a bollore, non prima.

    Mi raccomando fare molta attenzione agli schizzi e proteggersi con delle presine. Far raffreddare a temperatura ambiente e mettere da parte.

  2. FASE 2:

    Preparare la panna cotta mettendo la gelatina in fogli in ammollo nell’acqua fredda per circa 10 minuti. Trascorsi i 10 minuti, versare la panna liquida all’interno di un pentolino insieme allo zucchero e ai semi di vaniglia, accendere il fuoco a fiamma bassa e mescolare per far sciogliere i cristalli di zucchero.

    Appena la panna sfiorerà il bollore, spegnere il fuoco, strizzare la gelatina e versarla nella panna calda mescolando con una frusta a mano fino a quando sarà completamente sciolta. Mescolare bene per evitare la formazione di grumi.

  3. FASE 3:

    Versare il composto all’interno degli appositi stampini (io ne ho utilizzati 4 da 160 ml) e quando saranno tiepidi, metterli a rassodare in frigorifero per circa 5 ore e mezza. Una volta trascorso il tempo necessario, immergere per qualche secondo, lo stampino freddo in acqua bollente e sformare la panna cotta sul piattino da portata. Irrorare a piacere con la salsa al caramello.

  4. Aledolceale consiglia: “La salsa al caramello si può conservare in un barattolo pulito e ben chiuso a temperatura ambiente per circa un mese. Se preferite, al posto della vaniglia, potete aromatizzare la panna con della scorza di agrumi o della cannella in polvere. Glassate la vostra panna cotta come volete, nella mia versione ho esagerato con il caramello, ma se non lo amate, utilizzate la salsa al cioccolato o una coulis di fragole e frutti di bosco. Ecco la mia versione caramellosa!”

5,0 / 5
Grazie per aver votato!