Semifreddo mandorle e amaretti

Il semifreddo mandorle e amaretti è un dolce al cucchiaio delizioso, ancor più se accompagnato da cioccolato fondente fuso.

Non lo definisco proprio un gelato perché per assaporare bene il gusto degli ingredienti va mangiato meno… gelato! Ma comunque si conserva in freezer.semifreddo alle mandorle

Potete usare un solo contenitore oppure dividerlo in monoporzioni (che io consiglio considerando che poi andrete a fondere sopra il cioccolato).

Ingredienti_postitLe dosi che trovate sono per circa 6 porzioni. Quello che vedete in foto è un semifreddo per 2, infatti con questi ingredienti ho riempito 3 stampi di quelle dimensioni, 15 cm circa di diametro. Se volete fare delle monoporzioni vi servono degli stampi di 7-8 cm di diametro. Oppure optate per bicchieri e contenitori in vetro: in questo caso però vi consiglio di servire il semifreddo direttamente nel contenitore.

  • 250 ml di panna fresca
  • 100 gr di mandorle spellate
  • 70 gr di zucchero a velo
  • 80 gr di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 30 gr di amaretti (circa 8) più altri 5-6 per decorare (1 a porzione)
  • 100-120 gr circa di cioccolato fondente per decorare (15-20 gr a porzione)

Il tempo di preparazione è di circa 25 minuti mentre per servono minimo tre-quattro ore in freezer (io consiglio una notte intera) per renderlo compatto.

preparazione_postitEd ecco la preparazione del semifreddo mandorle e amaretti:

  • Tritare le mandorle al mixer molto finemente (quasi una farina). Per un sapore più intenso potete tostarle due minuti in padella prima di frullarle.
  • Tritare gli amaretti al mixer.
  • Con le fruste elettriche montare gli albumi a neve fermissima e mettere a riposare in frigo.
  • Montare la panna insieme allo zucchero a velo. Mettere a riposare in frigo.
  • Montare infine i tuorli con lo zucchero semolato aggiunto man mano.
  • Versare la panna sui tuorli, quindi le mandorle e infine gli amaretti, mescolando con una paletta dal basso verso l’alto.
  • Per ultimo aggiungere gli albumi, mescolando ancora finché non si saranno amalgamati.
  • Versare negli stampi. Se avete paura di non togliere bene gli stampi, foderateli con carta forno o pellicola trasparente.
  • Mettere a riposare in freezer alcune ore, meglio una notte intera.
  • Tirare fuori dal freezer un po’ prima di servire (i tempi dipendono dalla temperatura del vostro freezer e da quella esterna…). Il risultato deve essere leggermente più cremoso di un gelato.
  • Capovolgere il semifreddo sul piatto e togliere lo stampo.
  • Sciogliere il cioccolato a bagnomaria o nel microonde.
  • Versare sopra il cioccolato fuso e sbriciolare altri amaretti tenuti da parte.

semifreddo agli amarettiE’ buonissimo e molto dolce. Se amate un gusto più “amaro”, potete aggiungere all’impasto delle scaglie di cioccolato fondente e cospargerlo di cacao amaro anziché di fondente fuso.

semifreddo

Precedente Insalata di farro e polpo con fagiolini Successivo Rotolo di frittata farcito, idea estiva