Crea sito

Sapueddusu al sugo o straccetti di pasta fresca

Quando la domenica rientro a casa dei miei, la tradizione regna sovrana, cascasse il mondo! E spesso accade che ci sia un’ interconnessione tra i miei desideri e il cuore di mia madre. Così succede che torno a casa e lei senza saperlo da vita e sostanza ai miei pensieri. É successo anche questa volta: sono tornata a casa sabato sera e lei ha annunciato con finta nonchalance che avrebbe fatto i “sapueddusu”! Ben sapendo che la folla sarebbe andata in visibilio! Questa volta però le ho chiesto: “posso impastate io? E poi mi insegni?” E in tacito accordo abbiamo preparato insieme uno dei miei primi preferiti, semplici e confortanti come un abbraccio di mamma.
Vi racconto la ricetta nella speranza di fare nascere in ognuno di voi il desiderio di provarli, ne varrà la pena! ☺️
Per preparare i sapueddusu al sugo o straccetti di pasta fresca dobbiamo impastare, quindi i grembiuli vanno allacciati per forza!

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta

  • 500 gSemola fine
  • 500 mlAcqua tiepida
  • 50 gFarina 00
  • 1 cucchiaioSale grosso

Per il sugo

  • 1/2 kgPomodorini datterini
  • 1/2Cipolla
  • 1 spicchioAglio
  • 1 pizzicoSale
  • 1 mazzettoPrezzemolo
  • 3 foglieBasilico
  • 1 filoOlio extravergine d’oliva

Strumenti

  • 1 Ciotola Capiente
  • 1 Pentola a bordi alti
  • 1 Tegame bassa e larga (in acciaio o antiaderente) con coperchio
  • 1 Tagliere
  • 1 Coltello a lama liscia ben affilato

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione dei sapueddusu al sugo o straccetti di pasta fresca, mettendo nella ciotola la semola setacciata e la farina. Aggiungete man mano l’acqua tiepida in cui avrete precedentemente fatto sciogliere il sale. Procedete così lavorando energicamente l’impasto fino a farlo staccare dai bordi e dalle mani. Una volta che l’impasto sarà compatto passatelo sul piano da lavoro e inumidendo le mani continuate a impastare allungando e ripiegando più volte la pasta in modo da avere una buona “incordatura”. Quando sarà pronto apparirà liscio e elastico ma asciutto).

    A questo punto lasciate riposare e nel frattempo preparate il sugo.

    Ponete sul fondo del tegame un filo d’olio Evo, fate riscaldare leggermente e aggiungete un trito di aglio, cipolla e prezzemolo. Lasciate rosolare e unite i pomodorini tagliati a cubetti e il basilico. Coprite e cuocete a fuoco lento per circa 45 minuti.

    A questo punto mettete sul fornello la pentola con l’acqua per la pasta, salate come di consueto e portate ad ebollizione.

    Riprendete l’impasto lavorate ancora per qualche minuto e inumidite ancora se necessario. Quando l’acqua raggiunge il bollore prendete tra le mani un pezzo di impasto, tenetelo stretto in un pugno e con l’altra mano staccate degli straccetti stirando bene l’impasto e versateli direttamente nell’acqua. Terminata questa operazione lasciate cuocere per circa 15 minuti.

    Scolate e condite con abbondante sugo e parmigiano e gustate.

    Buon appetito!

2,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.