Riso nero – ricetta dolce

Pentoladoro

Riso nero – ricetta dolce

Il riso nero è un’antica ricetta dolce che si usava preparare un tempo in casa prima e durante le feste natalizie. Ottimo in ogni periodo dell’anno rappresenta quanto di più goloso e profumato si possa ottenere da un riso condito con il cioccolato fondente e gli aromi, dando vita ad un dessert cremoso e appetitoso a cui non si può rinunciare e che merita di essere preparato spesso 😉

Ingredienti:

  • 250 gr di riso per risotti carnaroli
  • 250 gr di riso per timballi
  • 650 ml di acqua
  • 650 ml latte intero
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 140 ml di caffè
  • 200 gr di cioccolato fondente
  • 30 ml di rum o cointreau
  • cannella q.b.
  • nocciole tostate 150 gr

Preparazione:

Mettere in una capiente casseruola il latte e l’acqua, portare ad ebollizione quindi unire il riso, mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo che il riso inizia a cuocere preparate il caffè, dovrete infatti unirlo durante la cottura insieme al sale ed allo zucchero.

Pentoladoro
Pentoladoro

Cuocere il riso a fuoco medio mescolando per evitare che si attacchi al fondo, soprattutto verso al fine della cottura quando inizia ad asciugarsi. Qualche minuto prima del tempo di cottura unite il cioccolato fondente a pezzetti e mescolare in modo che si sciolga e si amalgami bene al composto.

Pentoladoro
Pentoladoro

Aggiungete il liquore rum o cointreau e mescolate di continuo finchè non avrete ottenuto un risotto al cioccolato cremoso e profumatissimo, Appena il riso è cotto unire una spolverata di cannella e le nocciole tritate e mescolate ancora qualche minuto,

 

Pentoladoro
Pentoladoro

Versare il riso nero in formine monoporzione, altrimenti in un piatto unico da portata per servirlo al cucchiaio. Spolverate la superficie di cannella e nocciole tritate ed il vostro golosissimo dolce di riso è pronto! Conservare in frigorifero.

 

 

Precedente Croissant ai 7 cereali e miele Successivo Zabaione al caffè

2 thoughts on “Riso nero – ricetta dolce

Lascia un commento