spaghetti di zucchina

Spaghetti di zucchine alla rucola

Mettiamo insieme il caldo, la voglia di leggerezza, il bisogno di verdure leggere e eccoli qui: spaghetti di zucchine.

Avete letto bene, non “con” le verdure, ma fatti proprio con l’attrezzino che serve a trasformare in spaghetti carote, cetrioli e anche le zucchine: il tempera verdure.

(nella foto c’è quello che si trova su Amazon)

Zucchine e temperaverdure

Come preparo gli spaghetti di zucchine ?

Principalmente in due modi: crudi se li voglio condire semplicemente con una salsina ottenuta emulsionando olio extravergine di oliva, sale, pepe, succo di limone: mescolo con cura aggiungendo foglie di rucola spezzettata e l’antipasto più light dell’estate è pronto con qualche scaglia di grana padano a fargli compagnia. Ed è ottimo come contorno per piatti di carne cruda come il carpaccio, la carne salada, il roast beef, o per realizzare dei fantastici wraps.

In alternativa, scotto rapidamente le zucchine già tagliate a spaghetti in acqua bollente salata per un minuto e le condisco con una salsa delicata: va benissimo una salsina di ricotta e menta.

Tra le altre salsine da usare per accompagnare questi spaghetti c’è anche quella di datterini freschi e origano, o la salsa di tonno, pomodori e senape: tutte fredde e facilissime da fare.

Un modo meno light, ma saporitissimo, per gustare gli spaghetti di verdure è farli saltare rapidamente nel wok con un paio di cucchiai di olio bollente: diventano deliziosamente croccanti e saporiti, e la cottura al wok non usa troppo olio.

spaghetti di zucchina

Per gustare al meglio questi spaghetti divertenti è preferibile prepararli pochi momenti prima di servire: infatti non si possono conservare in frigorifero.

Il freddo e l’esposizione all’aria, oltre a degradare le vitamine che contengono, li renderebbe molli e scuri, amarognoli: e poi, ci vogliano davvero solo pochi minuti per un piatto straordinario.

Se pensate di portare gli spaghetti in ufficio, preferite il barattolo e conditeli con una salsa a base di limone dopo averli scottati in acqua bollente, per non far perdere sapore e croccantezza.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva