Crea sito
Le Ricette di Berry

Primi

Bulgur ai Funghi

Il bulgur è un alimento simile al cous cous, ottenuto dai semi di frumento germogliati. E’ originario del Medio Oriente, ma che si sta diffondendo sempre di più anche in Italia. Generalmente lo si usa per le insalate fredde, ma si può consumare anche caldo, come in questa ricetta.

Il bulgur può essere consumato come la pasta e si sposa molto bene con una grande varietà di verdure: in questa ricetta io l’ho condito con funghi, paprika e prezzemolo.

Vediamo come preparare il bulgur ai funghi!

Bulgur ai Funghi

Bulgur ai Funghi

Ingredienti

250 gr di bulgur

200 gr di funghi misti surgelati

prezzemolo un ciuffo

paprika q.b.

Preparazione

Mettete a bollire 500 gr di acqua, poi aggiungetela al bulgur in una terrina e fate riposare per circa 10 minuti. Intanto mettete i funghi ancora congelati in una padella antiaderente, con un filo d’olio e il prezzemolo tritato. Lasciate cuocere i funghi per 10 minuti.

Trascorso questo tempo vedrete che il bulgur avrà assorbito l’acqua, quindi sgranatelo con una forchetta. Poi aggiungetelo alla padella dei funghi e fate saltare insieme per qualche minuto. Aggiungete un pizzico di paprika, salata e servite il vostro bulgur ai funghi.

Se questa ricetta ti è piaciuta vieni a trovarmi sulla pagina facebook Le Ricette di Berry, con tante idee per la tua cucina.

Fregola con Lenticchie

La fregola con lenticchie è un primo piatto che sta velocemente calando la classifica dei miei piatti preferiti. Infatti, da non sarda, non avevo molta familiarità con la fregola, ma da quando l’ho scoperta la adoro.

Infatti la fregola è un tipo di pasta di semola di grano duro, che viene tostata prima di essere cotta. La tostatura le da un sapore inconfondibile e deciso e la rende decisamente gustosa. Secondo me si sposa benissimo con le lenticchie, alimento importantissimo per i vegetariani (proteine!!!).

Vediamo subito come preparare la fregola con lenticchie.

Fregola con Lenticchie

Fregola con Lenticchie

Ingredienti per due persone

200 gr di fregola

200 gr di lenticchie

1 scalogno

paprika piccante in polvere q.b.

Preparazione

Cuocete le lenticchie in abbondante acqua bollente. Alcuni tipi di lenticchie necessitano di ammollo, controllate sempre sulla confezione. Il tempo di cottura è solitamente sui 30 minuti, ma prima di scolarle assaggiate sempre.

Quando le lenticchie sono quasi pronte, mettete a bollire l’acqua per la fregola e cuocetela al dente, poi scolatela. In una padella fate soffriggere lo scalogno tritato finemente, poi aggiungete fregola e lenticchie e fate saltare per qualche minuto. Servite subito…e buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta passa a trovarmi sulla pagina facebook Le Ricette di Berry, ti aspetto!

Vellutata di Lenticchie

La vellutata di lenticchie è un primo piatto caldo e gustoso, adatto al periodo invernale. Le lenticchie sono un alimento molto importante in una dieta vegetariana, infatti sono ricche di proteine e molto nutrienti.

Le lenticchie possono essere preparate in molti modi, con questa ricetta diventano un primo piatto elegante e profumato. La preparazione è molto facile, praticamente si cucinano da sole!

Vediamo subito come preparare la vellutata di lenticchie!

Vellutata di lenticchie

 

Vellutata di Lenticchie

Ingredienti

400 gr di lenticchie secche

foglie di alloro q.b.

1 spicchio d’aglio

noce moscata q.b.

sale e pepe q.b.

Preparazione

Mettete le lenticchie in ammollo in acqua fredda. Solitamente il tempo di ammollo è indicato sulla confezione. Trascorso il tempo, scolatele e mettetele a cuocere con un litro d’acqua, qualche foglia d’alloro e uno spicchio d’aglio.

Portate a ebollizione e lasciate cuocere per circa 30-40 minuti, mescolando di tanto in tanto ed aggiungendo un po’ d’acqua se diventa troppo asciutto.

Togliete gli aromi e mettete da parte 3-4 cucchiai di lenticchie. Frullate le altre con un minipimer. Salate, pepate e aggiungete un pizzico di noce moscata. Servite ben caldo decorando ogni piatto con le lenticchie tenute da parte.

Se questa ricetta ti è piaciuta passa a trovarmi sulla pagina facebook Le Ricette di Berry, ti aspetto!

Crostini di Polenta ai Funghi

I crostini di polenta ai funghi sono un modo simpatico e sfizioso di servire la polenta. La polenta è un alimento molto nutriente e a me piace molto cucinarlo proprio per la sua versatilità. I crostini di polenta li preparava sempre mia mamma con la polenta avanzata e lasciata rassodare, ma a me piacciono così tanto che preparo la polenta apposta per i crostini.

Devo dire che anche i miei ospiti hanno apprezzato molto, infatti potete servire i crostini di polenta ai funghi come primo piatto simpatico o come antipasto originale.

Vediamo subito come preparare i crostini di polenta ai funghi!

Crostini di Polenta ai Funghi

Crostini di polenta ai funghi

Ingredienti

200 gr di polenta istantanea

650 ml di acqua

50 gr di stracchino

150 gr di funghi

Prezzemolo q.b.

Preparazione

Preparate la polenta, aggiungendola a pioggia nell’acqua bollente salata. Mescolate con un cucchiaio per evitare che si formino i grumi. Trasferite la polenta in una teglia e livellatela allo spessore di 1-2 cm. Aspettate che si rassodi, ci vorrà circa un’ora.

Se avete tempo potete preparare la polenta in anticipo la sera prima, per preparare i crostini il giorno successivo.

Una volta che la polenta si è rassodata, tagliate i crostini e infornate a 180° per circa 15 minuti.

Intanto preparate i funghi, mettendoli a cuocere ancora congelati in una padella con un po’ di prezzemolo tritato. Fate cuocere per una decina di minuti.

Infine preparate i crostini, mettendo su ognuno un cucchiaio di stracchino e un po di funghi. Scaldate in forno per un minuto e servite i vostri crostini di polenta ai funghi.

Se questa ricetta ti è piaciuta vieni a trovarmi anche sulla mia pagina facebook, Le Ricette di Berry. Ti aspetto!

Crema di zucca con funghi

La crema di zucca con funghi è un primo piatto perfetto nella stagione fredda. E’ un primo sano e leggero, realizzato con pochi ingredienti genuini e gustosi. La dolcezza della zucca si sposa alla perfezione con il sapore intenso dei funghi.

Questo piatto è perfetto da gustare come primo da solo o aggiungendo della pastina o del riso se volete renderlo più sostanzioso. La preparazione è molto semplice, vediamo subito come preparare la crema di zucca con funghi!

Crema di zucca con funghi

 

Crema di zucca con funghi

Ingredienti

500 gr di zucca

300 gr dii funghi misti surgelati

2 scalogni

3 carote

prezzemolo q.b.

salvia q.b.

Preparazione

Tritate gli scalogni e metteteli ad appassire in una pentola leggermente unta. Tagliate a cubetti le carote e la zucca, poi aggiungeteli alla pentola. Aggiungete la salvia e il prezzemolo tritato.

Coprite con acqua, aggiungete un pizzico di sale e fate cuocere per circa 25-30 minuti. Nel frattempo mettete i funghi ancora congelati in un pentolino e fateli cuocere.

Quando è passato il tempo, verificate la cottura della zuppa, eventualmente aggiungete un po’ di acqua. Se la zucca è morbida potete tritare tutto con il minipimer.

Infine aggiungete i funghi alla passata, regolate di sale, aggiungete un pizzico di pepe e servite ben caldo.io preferisco lasciare i fugi interi, ma se volete potete frullare anche quelli insieme alla zucca.

Buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta vieni a trovarmi sulla pagina facebook Le Ricette di Berry, tante idee e consigli per la tua cucina!

Risotto alla Zucca Gratinato

Il risotto alla zucca gratinato è un primo piatto molto semplice da preparare, perfetto per le serate autunnali. Nonostante si realizzi con pochi ingredienti, ha davvero un gusto speciale, che lo rende un piatto adatto anche per un’occasione particolare.

Il risotto alla zucca gratinato può essere preparato anche quando vi avanza del riso bianco o quando vi aanza del risotto alla zucca, basterà ripassarlo in forno per ottenere la giusta croccantezza e avere un piatto gustoso.

Vediamo subito come preparare il risotto alla zucca gratinato.

Risotto alla Zucca Gratinato

Risotto alla Zucca Gratinato

Ingredienti

200 gr di riso

1 scalogno

1/2 lt brodo vegetale

200 gr di zucca

1/2 bicchiere di vino bianco

Preparazione

Per prima cosa tagliate la zucca a fette, privatela della buccia e dei semi e tagliatela a cubetti. Tritate finemente la cipolla e mettetela a rosolare in pentola, dopo 2 minuti aggiungete la zucca. Fate rosolare la zucca, poi coprite con poco brodo vegetale e fate cuocere fino a quando non si è ammorbidita, circa 5-10 minuti. Quando è morbida passate tutto con un frullatore a immersione.

Aggiungete il riso e il vino bianco, alzate la fiamma per fa evaporare l’alcool. Fate cuocere fino a quando il riso è pronto, aggiungendo un mestolo di brodo se diventa troppo secco. Quando il riso sarà ben cotto trasferite tutto in una teglia e infornate a 170° per 10-15 minuti, Fino a quando il riso in superficie non sarà diventto ben croccante.

Ecco pronto il vostro risotto alla zucca gratinato, un piatto semplice ma molto goloso!

Se questa ricetta ti è piaciuta vieni a trovarmi sulla pagina facebook Le Ricette di Berry, con tante idee per la tua casa!

Zuppa di Farro Spezzato e Cicerchie

La zuppa di farro spezzato e cicerchie è una ricetta molto rustica della tradizione umbra, che unisce il farro spezzato alla cremosità delle cicerchie. Questa zuppa è perfetta da gustare nei mesi freddi, inoltre è molto facile da preparare, bastano pochi ingredienti economici.

Questa inoltre è una ricetta vegan, sana e ben bilanciata. Vediamo subito come preparare questa gustosa zuppa di farro spezzato e cicerchie.

Zuppa di farro spezzato e cicerchie

Zuppa di Farro Spezzato e Cicerchie

Ingredienti per 2 persone

200 gr di farro spezzato

200 gr di cicerchie secche

1 carota

2 patate piccole

1 cipolla

Brodo vegetale q.b.

rosmarino q.b..

sale e olio evo q.b

Preparazione

In una pentola preparate del brodo vegetale (circa 1 lt emmezzo)

Tagliate la cipolla, la carota e le patate a fettine molto fini. Mettete a scaldare un filo d’olio in un’altra pentola e quando è caldo aggiungete le verdure. Lasciatele cuocere 3-4 minuti, poi aggiungete il farro spezzato e le cicerchie. Coprite con il brodo e portate a bollore.

Fate cuocere per circa 40-45 minuti, fino a  quando le cicerchie non si sono quasi completamente sfaldate. Fate attenzione ad aggiungere il brodo quando diventa troppo asciutto e  mescolate spesso in modo che il farro non si attacchi.

Prima di servire aggiungete del rosmarino , regolate di sale e aggiungete un filo d’olio a cruso, che darà a questa zuppa un profumo fantastico.

Ecco pronta la zuppa di farro spezzato e cicerchie!

Se questa ricetta ti è piaciuta segui la pagina facebook Le Ricette di Berry, con tante idee e consigli per la cucina e non solo!

Polenta Gratinata al Parmigiano

La polenta gratinata al parmigiano è una ricetta molto gustosa e allo stesso tempo molto semplice da preparare. Può essere servita come antipasto fingerfood oppure come primo piatto, magari accompagnata da una bella fonduta, perfetta nella giornate fredde.

La polenta gratinata al parmigiano è una ricetta perfetta per quando vi avanza della polenta, vi basterà mettere la polenta avanzata in una teglia per darle la forma giusta e conservarla in frigo, per poi gratinarla il giorno seguente.

Vediamo subito come preparare la polenta gratinata al parmigiano!

Polenta gratinata al parmigiano

Polenta Gratinata al Parmigiano

Ingredienti 

1 bicchiere di polenta istantanea

2 bicchieri d’acqua

sale

parmigiano grattugiato q.b.

Preparazione

Portate a bollore i due bicchieri d’acqua. Aggiungete 1 cucchiaino raso di sale, poi aggiungete la polenta istantanea e mescolate fino a che non si addensa e non diventa bella compatta, basteranno 2-3 minuti.

Aggiungete 2 cucchiai di parmigiano e mescolate bene. Mettete la polenta in una teglia, livellatela con una spatola allo spessore di circa 1 cm e lasciatela raddensare per almeno un’ora, in modo che diventi molto compatta.

Trascorso questo tempo tagliatela a fette e disponetele nuovamente nella teglia, un po’ inclinate. Coprite la superficie con abbondante parmigiano grattugiato.

Gratinate la polenta in forno o in microonde fino a quando il parmigiano non si scioglie e si forma una crosticina croccante e gustosa. ci vorranno 10 minuti circa a 180° nel forno tradizionale o 10 minuti al microonde (funzione microonde massima potenza più grill). Servite la vostra polenta gratinata al parmigiano calda o fredda.

Se questa ricetta ti è piaciuta segui la pagina facebook Le Ricette di Berry, con tante idee e consigli per la tua cucina!