Zuccotto di natale

Il dolce che vi propongo oggi è uno zuccotto in versione natalizia favoloso, originale da vedere e buono da mangiare. Ho pensato a qualcosa di diverso dal solito e senza cottura, anche per semplificarmi la vita. In questi giorni il mio forno viaggia spedito a più non posso, quindi almeno per i dolci gli ho concesso qualche giorno di meritato riposo. La ricetta è di facile esecuzione illustrata passo per passo, certa che vi sarà di aiuto.

Finalmente il Natale tanto atteso è arrivato con un carico di bontà tutte fatte in casa, i miei ospiti sono rimasti piacevolmente soddisfatti e appagati. Nei prossimi giorni  seguite il blog pubblicherò delle sfiziose idee alcune da preparare in poco tempo. Vi lascio in compagnia di dosi e procedimento.

Bacioni a presto!

Note: Il babbo natale di zucchero e le foglioline si trovano in tutti i negozi specializzati in dolciumi.

Ingredienti

1 Pandoro Bauli, 390 gr di nutella, 300 gr di panna fresca
200 gr di cioccolato fondente tritato grossolanamente
Per la crema pasticcera
600 ml di latte, 6 tuorli (misura media), 125 gr di zucchero, 55 gr di farina, buccia di 1 limone non trattato, 1 bustina di vanillina
Per decorare
300 ml di panna fresca, 100 gr di zucchero a velo
Per spolverizzare
cacao amaro q.b

Bagna al grand mariner
100 gr di acqua, 70 gr di zucchero, 55 gr di liquore grand marnier

Procedimento

Iniziate la ricetta con preparare la bagna alcolica.
In un pentolino mettete zucchero e acqua, portate sul fuoco e attendere l’ebollizione.
Giunto in temperatura lasciate andare per 5 minuti, necessari per dare la consistenza di uno sciroppo. Fuori dal fuoco aggiungete il grand marnier, girate e fate raffreddare prima di utilizzarla.
Tritate grossolanamente il cioccolato fondente.
Passate alla realizzazione della crema pasticcera, mettete sul fuoco un pentolino con latte e buccia di limone, portate a sfiorare il bollore.

In una ciotola lavorate con la frusta tuorli, zucchero e vanillina, infine la farina setacciata. Rimuovete la buccia di limone, versate a filo il latte caldo amalgamando con la frusta fino ad eliminare i grumi.
Trasferite nuovamente nel tegame ed a fuoco basso procedete con la cottura della crema, serviranno circa 4 minuti, una volta addensata è pronta.
Toglietela subito dal pentolino, copritela con la pellicola a contatto tale che non formi la crosticina in superficie.

Aprite il pandoro, eliminate la base scura  (tenetela da parte). Tagliate il restante pandoro in 5 fette, poi di queste dividetene 4 a metà e una intera.
Rivestite con pellicola alimentare una cupola diametro 28 (fatene uscire un pezzo servirà per chiudere lo stampo).
Mettete la bagna alcolica all’interno di un biberon da pasticceria, in mancanza bagnate le fette di pandoro da ambo i lati con un cucchiaio.
Inserite la fetta intera a forma di stella nel fondo dello stampo, a seguire incastrate perfettamente le punte delle mezze fette senza lasciare buchi.

Chiudete lo stampo con la pellicola (tale che rimanga morbido) e conservate in frigorifero per 30 minuti.
Spalmate con una parte della nutella le fette di pandoro nello stampo.

Con lo sbattitore elettrico montate i primi 250 gr di panna e aggiungetela poco per volta nella crema pasticcera (fredda). Lavorate delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto, infine divide il composto in due ciotole.
Mettete la restante parte di nutella nella base di crema e panna, otterrete una crema dal sapore unico e godurioso.

Inserite una parte del cioccolato grattugiato grossolanamente.

Riprendete la base del pandoro tenuta da parte, eliminate la crosta esterna, dividete a pezzi e bagnate con la bagna alcolica poi  inseriteli nello zuccotto.

Mettete il restante cioccolato tritato grossolanamente, poi crema pasticcera e panna, livellate e procedete con gli ultimi pezzi di pandoro e sigillate il fondo.

Chiudete con la pellicola trasparente e fate una leggera pressione per compattare lo zuccotto. Trasferite il frigorifero per 6 ore.

Capovolgete lo stampo su un vassoio da portata ed eliminate la pellicola con molta delicatezza.

Montate la panna con lo zucchero a velo e con l’aiuto di una spatola coprite lo zuccotto, cercando di dare dei movimenti ondulatori per ricordare la neve.

Prima di servire questo dolce meraviglioso, spolverizzate di cacao amaro quanto basta. A questo punto se avete visto la prima foto di apertura, inserite il babbo di natale e le foglioline decorative. Non mi resta che augurare a tutti voi che mi seguite buone feste e un magico 2018.

 

Precedente Ghirlanda dolce natalizia Successivo Rotolo di verza patate formaggio e salsicce

Lascia un commento