Crea sito

COME APPARECCHIARE LA TAVOLA A NATALE

COME APPARECCHIARE LA TAVOLA A NATALE
COME APPARECCHIARE LA TAVOLA A NATALE – Copyright © All Rights Reserved, Cucina Passione e Gusto

COME APPARECCHIARE LA TAVOLA A NATALE

Oltre alla preparazione del menu della vigilia di Natale e Capodanno, per la padrona di casa altro impegno arduo e’ come apparecchiare la tavola in occasione delle feste natalizie.
Di seguito vi offro alcuni suggerimenti e considerazioni personali e le foto di come ho predisposto la mia tavola lo scorso Natale.

Bisogna innanzitutto valutare se si preferisce puntare su una tavola raffinata, per stupire gli invitati, o sulla semplicita‘.

 

 

COME APPARECCHIARE LA TAVOLA A NATALE
COME APPARECCHIARE LA TAVOLA A NATALE – Copyright © All Rights Reserved, Cucina Passione e Gusto

 

Come apparecchiare la tavola a Natale

Il colore della tradizione natalizia e’ il rosso, per antonomasia evoca l’atmosfera del Natale, ovviamente per gli accessori (tovagliato, piatti, bicchieri, centrotavola, segnaposto e altri addobbi natalizi) potete puntare anche su colori alternativi e più recentemente di moda, come il blu, l’oro o l’argento.

Il centrotavola natalizio e’ un dettaglio che non deve assolutamente mancare.

Vi consiglio di utilizzare un sottopiatto per ogni ospite perche’, oltre ad essere un valido elemento decorativo, e’ molto utile ad evitare eccessive macchie impossibili sul tovagliato.

Se la tavola e’ numerosa, potete disporre piu’ cestini del pane, magari di piccole dimensioni; offrire un panino singolo ad ogni ospite potrebbe risultare imbarazzante per quest’ultimo.
La brava padrona di casa deve sempre e comunque controllare che a tavola non manchi niente.
Per meglio soddisfare le esigenze degli ospiti, puo’ essere utile mettere a tavola in egual misura, acqua frizzante e naturale, magari sia a temperatura ambiente che fredda.

I bicchieri del vino sono differenti se si serve bianco o rosso; il bicchiere del vino rosso e’ piu’ grande e di forma tondeggiante, la motivazione e’ legata al fatto che quando si serve questo tipo di vino il profumo deve rimanere all’interno del bicchiere e l’alcool deve evaporare lentamente, mentre il bicchiere del vino bianco ha’ un calice piu’ piccolo ma di forma leggermente più allungata.
Non dimenticate i calici per lo spumante da sorseggiare accompagnando i dolci di natale e brindando al nuovo anno.

Consigli e Suggerimenti:
– vi suggerisco di non spruzzare per tutta la casa profumi per ambiente o riempirla di diffusori, potrebbero esserci ospiti che sono allergici. Personalmente ritengo che entrare in una casa per un pranzo o per una cena, soprattutto in queste ricorrenze, è molto piu’ gradevole se si assaporano i profumi del cibo che richiamano il gusto, le tradizioni e il confortevole clima della cucina casalinga;
– accertatevi sempre se tra i vostri ospiti, vi sia qualcuno che abbia delle intolleranze o allergie a determinati alimenti (ve ne saranno grati).

 

COME APPARECCHIARE LA TAVOLA A NATALE
COME APPARECCHIARE LA TAVOLA A NATALE – Copyright © All Rights Reserved, Cucina Passione e Gusto

 

 

 

 

Bon ton a tavola e Galateo:
Quando si deve apparecchiare la tavola, che sia formale o informale e ci sono ospiti a cui vogliamo dedicare delle attenzioni e rendere la convivialita‘ in un clima di festivita‘, puo’ capitare che ci assalgano dubbi su come disporre a tavola le posate e i bicchieri.
Di seguito vi allego uno schema che servira’ da promemoria.

 

TAVOLA FORMALE
L’immagine rappresenta la tavola apparecchiata in situazioni formale…quindi con il vostro responsabile, con amici importanti e con le persone che volete fare bella figura!

 

Schema tavola formale:
1 = sottopiatto
2 = piatto piano
3 = piatto fondo
4 = coltello da pasto
5 = coltello da pesce
6 = cucchiaio da brodo
7 = forchetta antipasto
8 = forchetta da pesce
9 = forchetta da pasto
10 = tovagliolo
11 = forchetta frutta
12 = coltello frutta
13 = cucchiaio dessert
14 = bicchiere vino bianco
15 =  bicchiere vino rosso
16 = bicchiere acqua
17 = bicchiere calice flute
18 = segnaposto
19 = piatto per il pane o burro+coltello da burro

 

 

 

 

TAVOLA INFORMALE

L’immagine rappresenta la tavola apparecchiata in modo informale…quindi di certo con gli amici piu’ cari, i vostri familiari o semplicemente un pranzo domenicale in compagnia di persone a voi care.

 

Schema tavola informale:
1 = sottopiatto
2 = piatto piano
3 = piatto fondo
4 = coltello da pasto
5 = cucchiaio da brodo
6 = forchetta da pasto
7 =tovagliolo
8 = coltello frutta
9 = forchetta frutta
10 = cucchiaio dessert
11 = bicchiere acqua
12 = bicchiere vino

 

 

 

TAVOLA GALATEO

 

A tavola

 

 

 

 COME SEDERSI A TAVOLA

 

Il Galateo

Il Galateo ha origini antichissime, fu per la prima volta ideato ed
ispirato da Galeazzo Flordimonte, vescovo di Sessa Aurunca une 1550.

Il primo trattato al riguardo è un celebre libro pubblicato nel 1558
di monsignor Giovanni della Casa intitolato “Il Galateo overo de’
costumi”Di seguito abbiamo stilato e riassunto le regole principali da seguire
per avere un comportamento educato a tavola, quindi tutto ciò che a
tavola è bene fare, o meglio, non fare.1. Mai accomodarsi a tavola prima che la padrona di casa abbia
consegnato a ciascuno il suo posto e dato il segnale. Sedersi ben
diritti sulla sedia senza accavallare le gambe.2. Non appoggiare i gomiti sul piano del tavolo, ma solo un tratto
dell’avambraccio, con le braccia accostate per non disturbare le
persone vicine.3. Non infilare mai il tovagliolo nell’apertura del vestito, ma
tenerlo ben spiegato in grembo. Mentre si mangia non tamponarsi gli
angoli della bocca con la punta del tovagliolo.4. Non incominciare a mangiare appena serviti con la scusa che il cibo
si fredda, ma aspettare che la padrona dia il segnale. Non esordire
con “buon appetito”, lodare ogni piatto senza esclamazioni esagerate.5. Non portare le posate alla bocca tuffando la testa verso il piatto
dando l’impressione di voracità, non portare il coltello alla bocca,
non bere tutto di un fiato e non fare rumori sgradevoli masticando o
risucchi con la minestra.6. Tenere le posate con garbo, non batterle sul piatto, non lasciarle
in disordine o a croce al termine del pasto, ma raccolte e messe
perpendicolari alla vostra persona.7. Il cucchiaio non deve essere usato per avvolgere gli spaghetti, mai
abbandonarlo dentro la tazza del brodo, ma deporlo sul piatto
sottostante.8. Se tra un boccone e l’altro dovete appoggiare coltello e forchetta
disponeteli a forma di V sul piatto senza metterli sulla tovaglia.9. Mai mettere una posata usata da voi nel piatto di portata e neppure
prendere altro zucchero dalla zuccheriera con il cucchiaino del caffè.10. Non parlare mangiando e masticare a bocca chiusa senza fare
smorfie, non bere con il boccone in bocca, non accostare le labbra al
bicchiere senza averle pulite.11. Non fare servire piatti a parte.12. Il vino si può rifiutare, mai allungarlo con l’acqua.13. Accettare sempre la vivanda che viene servita, limitandosi
eventualmente al solo assaggio.14. Non servirsi più di due volte della stessa vivanda e non lasciare
avanzi nel piatto.15. Non scegliere i pezzi migliori sul piatto di portata lasciando dei
buchi, ma prendere la porzione più vicina.16. Non tagliare subito tutta la carne a pezzetti, ma un pezzo alla volta.17. Non fumare mangiando, o tra una portata e l’altra, ma solo con il
consenso della padrona di casa dopo il dessert.18. Alle signore non è consentito andare a pranzo inondate di profumo
o rifarsi a tavola il trucco.19. Non prendere il sale con le dita o con la punta del coltello.20. Non soffiare sulla minestra, ma girarla con il cucchiaio.21. Non tagliare il pesce con il coltello, se non ci sono posate per
il pesce aiutarsi con la forchetta e con del pane.22. Non usare il coltello per spalmare e per tagliare uova e frittate.23. Non tagliare il pane con il coltello, non addentarlo, ma
spezzettarlo. La padrona di casa ha il compito di presentarlo già
tagliato o a rosette ecc.24. La forchetta si usa solo per mangiare formaggio molto molle,
altrimenti si usa la punta del coltello.

25. Le salse devono essere messe sull’angolo del piatto e non cosparse
sui cibi.

26. Non togliere pellicine della carne dalla bocca, è ammesso farlo
solo per lische di pesce, ossicini, ma con molta discrezione e
rapidità.

27. Non sputare i noccioli nel piatto, ma depositarli nel pugno chiuso
messo davanti alla bocca.

28. Non usare stuzzicadenti, neppure mettendo la mano davanti alla bocca.

 

 

Ciao, alla prossima ricetta! Immacolata

Se ti piacciono le mie ricette, diventa FAN della mia pagina Facebook Clicca MI PIACE  (poi inserisci la pagina TRA I PRIMI) per essere aggiornato sulle ultime novità ;) a presto!

  …e se vuoi puoi unirti al mio GruppoForum di Supporto per l’ Intolleranza al Lattosio  Grazie! 😀

 

 

 

 

UNISCITI AI FOLLOWERS SUI SOCIAL NETWORK

 

 

ATTENZIONE: I consigli dietetici forniti sono puramente indicativi e non debbono essere considerati sostitutivi delle indicazioni del medico, in quanto alcuni pazienti possono richiedere adattamenti della dieta sulla base della situazione clinica individuale. Pertanto  non devono in alcun modo essere interpretate come diagnosi e/o sostituirsi in alcun modo ad una accurata visita presso centri medici specializzati.

FOTO E RICETTA: Copyright © “Latte di Mandorla” All Rights Reserved  (Solo per l’articolo del Galateo Fonte articolo Galateo)

NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.

 

 

Una risposta a “COME APPARECCHIARE LA TAVOLA A NATALE”

I commenti sono chiusi.