Black & White cupcakes

Una foodblogger al suo compleanno può mai offrire dolci comprati? ovviamente no… quindi oggi ho offerto dei cupcakes che ho deciso di chiamare Black&White anche se avevano tutta l’intenzione di essere rossi 😉

Avevo deciso di riprovare i famosi Red Velvet cupcakes, questa volta con la barbabietola e bicarbonato/aceo che sembrava il giusto mix per far mantere il colore ed invece… il cacao presente nella ricetta da il suo colore, il succo di barbietola si scurisce cuocendosi quindi niente red velvet nemmeno oggi. Ma sono molto soddisfatta del sapore e consistenza e credo che diventeranno la mia ricetta preferita per dei cupcakes al cioccolato perchè il succo di barbietola non da alcun sapore (essendo poco) ma lascia il cupcake un po’ umido che è probabilmente ideale, troppo spesso le torte al cacao sono (a mio parere!) troppo asciutte.

Quindi ecco gli ingredienti e il procedimento (da rispettare per avere un impasto super soffice e spumoso, sembrava un gelato!) per circa 20-25 cupcakes:

320 gr farina

110 gr burro

300 gr zucchero

2 uova

250 ml latticello (in alternativa: circa 200 gr di yogurt + 2 tbsp di latte lasciato a riposare circa 15 min)

 2 tbsp cacao amaro in polvere

60 ml succo di barbabietola

1 tsp lievito in polvere (opzionale)

1 tsp sale

1 tsp vanillina

1 tsp aceto

1 tsp bicarbonato

Frosting al cioccolato bianco:

226 gr  burro

226 gr formaggio spalmabile

150 gr zucchero a velo

110 gr cioccolato bianco (sciolto a bagnomaria)

2 tsp vanillina

Cupcakes:

Per il latticello ho mischiato lo yogurt bianco intero con 2 cucchiai di latte, mischiato e lasciato riposare per circa 15 minuti.
Intanto ho frullato lo zucchero con il burro morbido, fino ad avere una crema soffice e spumosa. Ho aggiunto le uova (uno alla volta), il succo di barbabietola (in cui avevo aggiunto il cacao – mescolare bene per evitare i grumi). In una ciotola mescolare la farina con il sale ed il lievito, versare il composto nell’impasto alternando con il “latticello”.Iniziamo dal succo di barbabietola, se riuscite a trovarlo confezionato è sicuramente più veloce e comodo io invece ho comprato le barbabietole fresche (quelle nelle bustine sottovuoto già cotte al vapore), le ho lavate e pelate, grattugiate e poi strofinate sul setaccio per ricavarne il succo. Con 3 barbabietole ho ricavato circa 60 ml di succo.

Infine in un bicchiere ho messo il bicarbonato con l’aceto (inizierà subito a friggere) e poi l’ho versato nell’impasto.

Infornare a forno caldo (180°) per circa 30 minuti. Mai sfornare senza la prova stecchino.

Frosting: 

Lavorare il burro morbido con lo zucchero a velo, aggiungere il cioccolato ed infine il formaggio e la vanillina. Lavorare fino ad avere una crema liscia. Mettere in frigo per (almeno) 15 minuti prima di procedere con le decorazioni. Mi raccomando i cupcakes devono essere freddi!

Buona cucina a tutti… ed al prossimo tentativo di Red Velvet Cake 🙂

Ps. Questi muffin sono stati realizzati con i pirottini in carta da forno offerti da Frio. Risultato ottimo: mi è piaciuta molto la sensazione nello staccare i cupcakes dalla carta e la cottura era davvero quella desiderata!

**** ENGLISH VERSION **** 

Can a foodblogger buy pastries for her bday?! Of course not, so today for my bday I brought some black & white cupcakes to my colleagues (even if they supposed to be Red).

I wanted to try again the red velvet recipe, this time using beets and soda/ vinegar (I’ve read it helps the color) but even this time it turned brown, probably because the cocoa powder and the beet’s juice once cooked actually turn brown but the recipe is wonderful, it stays so soft and humid for some days that this will surely be the best chocolate cupcake recipe for me!

So here is the recipe for about 20/25 cupcakes:

  • 2 1/2 cups all-purpose flour (or cake flour)
  • 1 teaspoon baking powder
  • 1 teaspoon salt
  • 2 tablespoons unsweetened cocoa powder
  • 2 oz beet juice
  • 1/2 cup unsalted butter (room temperature)
  • 1 1/2 cups sugar
  • 2 eggs (room temperature)
  • 1 teaspoon vanilla extract
  • 1 cup buttermilk (You can easily make a buttermilk substitute with 2 tablespoons milk plus enough plain yogurt to equal one cup. Stir to combine)
  • 1 teaspoon white vinegar
  • 1 teaspoon baking soda

White chocolate Frosting:

  • 4 Sticks butter
  • 2-8 ounce packages cream cheese, softened
  • 1 1/2 cups confectioners’ sugar
  • 8 ounces white chocolate, chopped and melted
  • 4 teaspoons vanilla extract

Cupcakes: Whisk butter and sugar until it turns into a white cream. Add the eggs (one at the time). Add cocoa powder to the beet’s juice (whisk properly), then add it to the mixture.

In a bowl add salt and baking powder to the flour. Start adding the flour mix to the cake mixture alternating with the buttermilk.

In a glass pour the vinegar and then add the soda. It will immediately start to freeze and turn pink. Add it to the cake mixture.

Bake for 30 minutes at 350 degrees F (preheat). Always check with a stick or spaghetti to check if  it’s internally cooked.

Frosting: Using an electric mixer, beat the softened butter and the cream cheese until smooth. Mix in the confectioners’ sugar and a pinch of salt. Beat in the white chocolate and vanilla until fluffy.

 

Banana Bread

La ricetta del mio banana bread mi è stata data dalla mia vicina americana, è così buona e semplice che è sicuramente la ricetta che faccio più frequentemente. Chi mi conosce l’ha assaggiata almeno una volta.

Io lo trovo anche un ottimo modo per usare le banane, soprattutto perchè a me piacciono solo acerbe quindi appena iniziano a maturare non le mangio più…. le lascio lì ed appena pronte faccio il dolce. La ricetta, infatti, richiede necessariamente che siano molto mature (gli americani sostengono che la buccia debba essere oramai tutta nera).

Stasera aveva un altro ottimo motivo per fare il mio banana bread, volevo assolutamente provare uno degli stampi gentilmente offerti da FRIO, il plumcake medio (in carta da forno).

Ho scelto quello medio (cioè anche quello più grande, del tutto simile agli stampi di plumcake standard) perchè avevo solo una banana quindi avrei dovuto fare la ricetta con metà dosi e il risultato è stato ottimo.

Ecco la ricetta (dosi per uno stampo da plumcake standard):

200 gr di farina

200 gr di zucchero

100 gr di burro

2 uova

2 banane mature

mezza bustina di lievito in polvere

Lavorare zucchero e burro fino ad avere un impasto cremoso, aggiungere le uova, la farina ed infine le banane (NB: precedentemente schiacciate con la forchetta in un piatto) ed infine il lievito. Se l’impasto dovesse risultare troppo “pesante” aggiungere un goccio di latte.

Infornare a forno caldo (180°) per circa 40 minuti. Verificare la cottura con lo stecchino. Spesso capita che sia ancora umido internamente, coprire con un foglio di alluminio e continuare la cottura fino a quando lo stecchino risulta asciutto. Non preoccupatevi il dolce rimarrà morbido con una crosta croccante 🙂

Buona cucina a tutti, Ilaria

**** ENGLISH VERSION **** 

I’ve got this banana bread recipe from my best friend’s mum. It’s so easy that it’s the recipe I bake most. Who knows me, has tried it at least once.

I find it a great way to use ripen banana as I eat them only when they are green, so as soon as they start changing colors I let them ripen totally til they are ready for the banana bread (when they turn all black).  

Tonight I also wanted to try the paper tin I’ve received from FRIO, and I’m so happy of the result.

 Here is the recipe:

200 gr flour

200 gr sugar

100 room temperature butter

2 eggs

2 bananas

2 tbs baking powder

Whisk sugar and butter until the mixture is beated and creamy. Add the eggs, then the flour and baking powder. At last add smashed bananas (note: smash them previously with a fork). If required, add a couple of tsp of milk to make the mixture more soft.

Preheat oven at 375° F and bake for about 40 minutes. Check internally with a stick or spaghetti. If internally is still uncooked, cover the bread with a silver foil and continue to bake until ready.

Enjoy the baking, Ilaria 

Conversione cups/grammi

Stanca di fare calcoli prima di fare un dolce con degli sconosciuti cups, tsp, tbsp? stanca di fare ricerche su internet prima di capire quanto burro serve per quella ricetta americana che ti piace tanto?

Ecco un foglio di calcolo che vi permetterà di convertire le vostre ricette in pochi passi.

Consigli e/o suggerimenti per migliorarlo o completarlo saranno ben accetti 🙂

Happy cooking, Ilaria 

 

Vegan cookies (avena & uvetta)

Non sono una vegana nè conosco bene cosa significa esserlo ma sono capitata su questo blog un po’ di tempo fa e da qui è nata la mia sfida …trovare una ricetta vegana che potesse piacere anche a me! 🙂

La cosa più difficile è stato sostituire l’uovo, ma è bastato andare in giro per qualche sito e si è aperto un mondo!

Oggi ho provato questa ricetta, avevo tutti gli ingredienti in casa, e avevo acquistato i semi di lino in sostituzione dell’uovo quindi potevo farla.

Quello che mi ha sorpreso di più (oltre al sapore) è stato il profumo che usciva dal forno. Per magia i biscotti avevano anche la consistenza dei biscotti nonostante l’impasto non mi faceva sperare per il meglio.. invece come per magia, ho sfornato dei biscotti buonissimi (il mio ragazzo che non ama le cose dolci, ne ha mangiati almeno 3… dice che somigliano molto ai biscotti ai cereali di quella famosa marca in commercio!).

Ecco la ricetta:

  • 1/2 Cup farina
  • 1/4 Cup semi di lino
  • 3/4 Cup crusca d’avena
  • 1/4 Cup zucchero di canna
  • 1/2 teaspon bicarbonato di soda
  • 1 Teaspoon lievito in polvere
  • Pizzico di cannella
  • 1 bustina di Vaniglia
  • 2 Tablespoons olio di semi
  • 5 Tablespoons sciroppo d’acero
  • 1 Tablespoon Melassa
  • 1/4 Cup uvetta
Qui la conversione da cups in grammi.

Ho versato tutti gli ingredienti insieme in una ciotola, ho mescolate bene. Ho steso la carta da forno sulla teglia e messo un cucchiaio di impasto (a giusta distanza l’uno dall’altro) appiattendolo un po’ con il cucchiaio.

Infornato a forno caldo (180°) per circa 8/10 minuti. Sono pronti appena diventano dorati. Li ho sfornati e fatti raffreddati (acquistano consistenza e diventano croccanti una volta freddi).

* Con questi dosi sono usciti circa 15 biscotti.

Con questa ricetta partecipo al Contest Golosità Vegane d’Autore

*** ENGLISH VERSION ***

I’m not vegan and I don’t actually know exactly what it means to be vegan but I found this blog and I decided that I had to find a vegan recipe that I could love too.

The most difficult thing, I thought was to substitute the eggs but then reading around I found out that it was easy and that there were many ways.

Today I finally found a recipe for which I had found all ingredients so I could bake. The result was surprising good. My boyfriend, that actually doesn’t like sweet things just loved them and ate immediately 3 as soon as I got them out of the oven!

Here below the recipe for 15 cookies:

  • 1/2 Cup flour
  • 1/4 Cup flax seed
  • 3/4 Cup oats
  • 1/4 Cup brown sugar
  • 1/2 teaspon soda
  • 1 Teaspoon baking powder
  • Pinch of cinnamon
  • 1 tbs vanilla
  • 2 Tbs oil
  • 5 Tbs maple syrup
  • 1 tbs  molasses
  • 1/4 Cup raisin

 Preheat oven at 375°F.

Making this cookies is so easy: You whisk all ingredients together.

With a spoon help yourself to place the cookies on a  baking pan (I used some baking paper, alternatively you can spread some oil or butter on the pan).

It takes about 8-10 minutes to bake. As soon as they get gold you shall remove them, they will get crispy when cooler. 

Enjoy, Ilaria 

Parmigiana al pesto

Avrete notato la mia passione per la parmigiana e la mia continua ricerca di nuove versioni.

La parmigiana al pesto a me piace tantissimo, è un gusto particolare deve piacervi molto il pesto per apprezzarla.

Ingredienti 

Melanzane (a fette, già fritta)

Pesto (io senza aglio)

Besciamella (vedi ricetta)

Parmigiano grattugiato

Pecorino grattugiato

Sottilette

Procedimento 

Stendere sulla teglia la besciamella, porre le fettine di melanzane, i formaggi poi coprire con besciamella e qualche cucchiaio di pesto qui e là. Continuare così ad esaurimento delle melanzane. Concludere l’ultimo strato ricoprendolo di parmigiano.

Infornare a 200° per 5/10 minuti, giusto il tempo che inizia a bollire la besciamella.

Semplice no? Io le melanzane le avevo già fritte e congelate, ieri sera le ho scongelate mettendole in un recipiente con dell’acqua, tempo 10 minuti ed era pronte all’utilizzo.

Potete anche farla con le melanzane arrostite, dovrete però abbondare con la besciamella altrimenti sarà “asciutta” invece con quelle fritte c’è l’olio che la rende gustosa.

La besciamella ho provato a farla con burro e latte di soia ed effettivamente è molto più leggera.

Ps. scusate la foto, ma ieri sera mi è sfuggito di farla e oggi (in ufficio!) è stata fatta questa prima di riscaldarla.

Buona cucina a tutti,

Ilaria

Parmigiana di patate e zucchine

La parmigiana di patate e zucchine è una scoperta, per me, recente. Questa ricetta è una mia variante, devo dire che mi è piaciuta tantissimo quindi la consiglio a tutti 🙂

Ingredienti

Patate

Zucchine

Stracchino/crescenza

Parmigiano

Sottilette

Sale

 

Procedimento 

Affettare le patate e le zucchine il più sottile possibile (io come sempre ho usato il mio kenwood!), lessare qualche minuto le patate (i tempi di cottura delle patate sono più lunghi rispetto alle zucchine).

Ricoprire una teglia con carta da forno FRIO, lasciando che fuoriesca dai bordi. Porre sulla base le patate, le zucchine, stracchino, parmigiano e sottilette. Procedere con altri strati fino ad esaurimento. Abbassare la carta da forno (in più) coprendo la parmigiana. In alternativa potete coprirla con la carta alluminio.

Infornare a forno caldo (200°) per circa 40 minuti (assaggiare una patata per verificarne la cottura). Scoprire la parmigiana e continuare la cottura per altri 5 minuti per farla asciugare     e per fare la crosta dorata e croccante.

Servire calda o fredda, ottima per il pranzo in ufficio, come piatto unico, come secondo… come e quando volete  insomma 🙂

Buona cucina a tutti, Ilaria 

Pancakes

Oramai i pancakes sono famosi anche in Italia, io li adoro. Ricordo che alla mia prima colazione negli USA ho apprezzato solo quelli (la colazione salata io proprio non la digerisco) anzi non vedevo l’ora di tuffarmi nello sciroppo d’acero 🙂

Ecco la ricetta:

1 uovo

160ml latte

150g farina

60g zucchero

1 cucchiaino di lievito in polvere

Procedimento:

Sbattere l’uovo con il latte. Aggiungere la farina, lo zucchero ed il lievito. Lasciare riposare un’ora.

Se l’impasto risulta essere troppo denso aggiungere un po’ di latte. L’impasto non deve essere troppo liquido altrimenti non mantiene la forma del pancake ma nemmeno troppo denso altrimenti non verranno soffici.

Scaldare una padella antiaderente (molti spennellano un po’ di olio o burro, io sinceramente non lo faccio mai), versare un cucchiaio abbondante di impasto. Girare con una paletta solo quando si sarà fatta una crosticina dorata e l’impasto inizia a fare dei buchi (segno che il composto liquido si quasi del tutto cotto). Saranno pronte quando anche il secondo late è dorato.

Servire caldi con sciroppo d’acero, miele, yogurt, frutta fresca, marmellata, nutella… insomma qualsiasi cosa vogliate metterci 🙂

I pancakes possono essere preparati il giorno prima, tenuti in frigo e riscaldati al micronde al momento dell’utilizzo. Possono essere anche congelati, scongelarli lentamente in frigo (io li scongelo la sera per la mattina seguente).

Buona cucina … anzi buona colazione a tutti!

AGGIORNAMENTO 

Ho provato anche la ricetta del Boss delle Torte con il latticello, sono molto più soffici e spumosi. Non so dirvi quale versione preferisco, vi posto comunque la ricetta:

1 cup farina

1 cup latticello (200 ml di yogurt bianco + 2 cucchiai di latte, lasciato riposare 15 min)

1 uovo

1 tbsp di zucchero

pizzico di sale

½ tsp bicarbonato

½ tsp lievito in polvere

Procedimento:

Ho sbattuto l’uovo con sale, zucchero, bicarbonato e la farina. Ho poi aggiunto il latticello ed il lievito. Lasciato riposare 10 min in frigo e poi come di consueto ho versato un cucchiaio nella padella antiaderente e girato quando oramai tutto l’impasto era stato assorbito. I pancakes devono avere entrambi i lati dorati quindi bisogna cuocere a fuoco dolce dolce (se alzate la fiamma la crosta si brucerà e l’interno sarà pesante come uno gnocco crudo).

Questa volta li ho fatti a cuore (tagliati con stampino una volta pronti) e serviti con ganache al cioccolato e caramello.

Ilaria

Birthday cupcakes

I miei Birthday Cupcakes erano per mio fratello, il fratellino che sta crescendo. Lui adora i cupcakes (sarà la dipendenza dai telefilm americani dove compaiono almeno una volta a puntata?!) quindi quale regalo migliore per il suo compleanno!

Ovviamente Crea & Decora mi ha ispirato ed aiutato nella realizzazione.

Ingredienti

Per i cupcakes alla vaniglia: 

115 gr  burro morbido

190 gr  farina

Mezza bustina di lievito in polvere

1 cucchiaino di  sale

95 gr  zucchero

2 uova

1 bustina di vaniglia

250 ml latte

Per la crema al burro:

300 gr di burro morbido

500 gr di zucchero a velo

vaniglia

Procedimento:

Lavorare burro e zucchero fino a renderlo liscio e spumoso. Aggiungere un uovo alla volta. In una ciotola preparare la farina con il sale ed il lievito. Aggiungere al composto un cucchiaio alla volta di farina alternando con il latte. Versare il tutto nei pirottini ed infornare a forno caldo (180°) per circa 15 minuti (appena dorati), verificare con lo stuzzicadenti prima di sfornare.

Intanto preparare la crema al burro: frullare il burro e poi aggiungere lo zucchero a velo. Io ho usato lo zucchero vanigliato quindi non ho aggiunto la vaniglia. Si può utilizzare così o colorarla come ho fatto io.

Quando i cupcake si saranno raffreddati ricoprire con la crema. Io ho usato il beccuccio “a fiore” che mi ha permesso di creare una rosa molto semplicemente (partire dal centro del cupcake e continuare in cerchio fino a completamento del cupcake). Semplice ma ad effetto.

Io ho deciso di guarnire i miei cupcake con dei biscotti dove ho appoggiato delle lettere (happy birthday) realizzate con la glassa reale.

Qui di seguito ingredienti e procedimento

Ps. Questi biscotti sono buoni da gustare anche da soli! 🙂

Per i biscotti: 

200 g di farina
100 g di zucchero
100 g di burro
2 tuorli
30 g di mandorle a scaglie
1 cucchiaino di lievito
vanillina
sale

Io ho usato questa ricetta (che avevo già provato con il cioccolato e mandorle ed avevo amato) di Ilaria&Chiara.

Per la glassa reale:

500 gr. di zucchero a velo
2 albumi 
5 gocce di limone

Io come sempre ho messo tutto nel mio kenwood e frullato fino a quando la glassa diventa ben amalgamata e lucida.

Con la glassa bianca ho ricoperto i biscotti e con la glassa azzurra ho preparato le lettere che ho appoggiato sulla glassa che ha fatto anche da collante.

Questi i cupcakes completi di biscottini.

Essendo la prima volta ho preparato tutto con anticipo per aver modo di preparare tutto con cura. I biscotti con glassa il giorno prima dei cupcakes. Ho conservato i biscotti in una scatola di latta ed i cupcakes in frigo, ho aggiunto i biscotti solo al momento della sorpresa:)

Con questa ricetta partecipo al Contest  l’amicizia… se fosse una ricetta sarebbe…

La ricetta la dedico a mio fratello, anche se siamo lontani, anche se è un tipo taciturno,anche se a volte ci scontriamo… è mio amico, so che c’è se ho bisogno (lo stesso vale per lui) , mi è sempre stato accanto (anche quando era ancora piccino) nei miei viaggi dandomi tanto conforto e condivide con me la passione per le ricette americane quindi nulla meglio di un cupcake per rappresentare il nostro rapporto e perchè no l’amicizia in generale…. una base forte con una dolce glassa, un amico riesce sempre a renderti dolce anche ciò che è difficile da mandare giù! 🙂

Queste le scarpe che gli comprerei perchè secondo me sono adatte al suo stile! 😉

Plumcake yogurt, prosciutto e formaggio

Credetemi, questa ricetta è fantastica! Grazie allo yogurt, il plumcake rimarrà morbido anche il giorno dopo … anche freddo di frigo. Sono rimasta sconvolta io stessa per quanto è buono e semplice!

Ingredienti:

salumi tagliati a dadini (io mortadella e prosciutto cotto)

formaggi tagliati a dadini (io emmental, bel paese e parmigiano)

3 uova

1 vasetto di yogurt bianco (io muller)

1 vasetto (scarso) di olio di semi

3 vasetti (scarsi) di farina

1 bustina di lievito in polvere per torte salate

Procedimento: 

Lavorate le uova, l’ olio di semi, lo yogurt e la farina. Aggiungere il lievito ed infine salumi e formaggi. Versare il composto in uno stampo da plumcake.

Cuocere a 180° per 35/40 minuti. Non dimenticatevi della prova stecchino! 🙂

Buona cucina a tutti,

Ilaria 

Ps: ringrazio il fotografo, il mio ragazzo, per le foto!

Petto di pollo con ricotta e spinaci

Questa ricetta di petto di pollo con ricotta e spinaci è davvero buona, ovviamente è possibile farla anche in versione bianca senza il pomodoro.

Ingredienti:

petto di pollo

ricotta

spinaci

formaggio filante 

uovo

pan grattato

parmigiano

passata di pomodoro (opzionale)

Procedimento: 

Lessare gli spinaci, salarli e  scolarli. Appena raffreddati, aggiungere la ricotta, il parmigiano e del formaggio filante. Intanto battere le fettine di petto di pollo con il batticarne. Ricoprire con la ricotta e gli spinaci e chiudere come un involtino.

Passare nell’uovo sbattuto (non dimenticatevi di salare) e poi nel pangrattato. Come sempre io faccio tutto al forno…. quindi infornare a 200° per circa 15 minuti (verificate la cottura tagliando un involtino).

Per la versione “rossa”, aggiungere un cucchiaio di passata e il formaggio filante su ogni involtino e far cuocere altri 2/3 minuti.

questo il risultato… invitante no? 🙂

buona cucina a tutti,

Ilaria

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...