Crea sito

VELLUTATA ALLA ZUCCA GIALLA DELL’ORTO

La vellutata di zucca è un delizioso primo piatto della stagione autunnale, caldo e nutriente, semplice e genuino. E’ ideale da consumare quando arrivano i primi freddi ed ha il vantaggio di poter essere preparata anche con un giorno di anticipo. Sarà sufficiente riscaldarla a fuoco dolce per pochi minuti.
E, se volete stupire i vostri ospiti con un effetto scenografico e colorato, potete servire la vellutata all’interno di una zucca stessa (di quelle a forma tondeggiante) dopo averla preventivamente svuotata e pulita accuratamente.

Ed ora vediamo insieme il procedimento per realizzare questo prelibato manicaretto.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti vellutata alla zucca gialla dell’orto

per la vellutata

  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.burro
  • 1cipolla media
  • 500 gzucca gialla
  • 500 mlbrodo vegetale
  • q.b.pepe
  • 50 gfecola di patate
  • 50 gburro

per il brodo

  • 1carota
  • 1cipolla media
  • 2 gambisedano
  • 1 ramettoprezzemolo
  • q.b.acqua

altri ingredienti

  • q.b.preparato per polenta
  • q.b.semi di papavero
  • 1nasturzio edibile

PROCEDIMENTO

preparazione brodo vegetale

  1. Per la realizzazione del nostro piatto dobbiamo innanzitutto preparare il brodo vegetale.

    Tagliamo grossolanamente la carota, la cipolla ed il sedano e li disponiamo in una pentola, aggiungiamo l’olio e quando saranno dorati inseriamo il prezzemolo e l’acqua lasciando cuocere il tutto per circa 40 minuti.

preparazione vellutata alla zucca gialla dell’orto

  1. Nel frattempo sbucciamo e laviamo la zucca e la cipolla e le tagliamo a cubetti molto piccoli.

  2. In una padella mettiamo un filo di olio e la noce di burro facendoli scaldare. A questo punto aggiungiamo la cipolla lasciandola cuocere per 8 – 9 minuti circa. Uniamo infine i dadini di zucca e portiamo il tutto ad ebollizione con il coperchio, affinchè rilasci il vapore all’interno della pentola stessa. Versiamo adesso il brodo vegetale precedentemente preparato ed ultimiamo la cottura per ulteriori 20 minuti circa. Con il minipimer, a piccoli colpetti, frulliamo il composto e in un pentolino a parte facciamo fondere 50 g. di burro. Dopo averlo tolto dal fuoco incorporiamo 50 g. di fecola. Infine misceliamo il tutto ed otteniamo una crema densa e corposa.

  3. In una casseruola portiamo l’acqua ad ebollizione e versiamo la farina di mais a pioggia mescolando ed amalgamando il tutto al fine di ottenere un composto, dallo spessore molto sottile, che disporremo in una teglia sopra ad un foglio di carta forno. Inforniamo a 200° per 5 – 6 minuti ed otterremo una cialda dalla consistenza fragrante e croccante.

    Da ultimo disponiamo nel piatto di portata la nostra vellutata e guarniamo con i pezzetti di cialda (che avremo rotto formando delle chips appunto). Decoriamo con i semi di papavero bianchi e con il sole di nasturzio che ci regaleranno un effetto molto scenografico e di impatto visivo.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dolcegiuridica

Studentessa di Giurisprudenza appassionata di cucina , ma soprattutto dolci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.