Crea sito

CARBONARA AL TARTUFO SCORZONE

Oggi voglio proporvi una carbonara alternativa, avendo un ottimo tartufo scorzone fresco di Acqualagna, mi sto sbizzarrendo in cucina con tutti gli accostamenti. Ho voluto creare quindi questo piatto che è una via di mezzo tra tradizione e innovazion. Come si sa, la carbonara è ottima come è stata creata in origine, ma a me, piace sperimentare in cucina come ben sapete.
Un piccolo accenno a questo tipo di tartufo. Il tartufo scorzone presenta delle caratteristiche, che lo rendono sufficientemente distinguibile dalle specie consimili: il peridio si presenta, specie negli esemplari più maturi, di uno spiccato colore nero con scorza particolarmente ruvida e ricoperta da piccole verruche piramidali sporgenti. La carne assume invece una tonalità giallo-ocra o nocciola, secondo il grado di maturazione dell’esemplare: è proprio tagliandolo che si può facilmente riconoscerlo rispetto al più pregiato tartufo nero invernale, poiché la gleba di quest’ultimo, ossidandosi, tende a diventare scura.
Vediamo gli ingredienti per la nostra carbonara al tartufo scorzone realizzata con pasta trafilata al bronzo del Pastificio Durante.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni1 persona
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 125 gtagliolini pastificio durante
  • 2uova
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • q.b.parmigiano grattugiato

Preparazione carbonara al tartufo scorzone

  1. Il profumo aromatico intenso di questo tartufo, ne fa comunque un buon fungo commestibile, di un valore nettamente inferiore rispetto al tipo invernale: il sapore è infatti molto gradevole, assimilabile a quello dei porcini. Per quanto concerne le dimensioni, in genere si presenta della grandezza di una noce, sebbene non sia raro rinvenire esemplari anche più sostanziosi, anche del peso superiore al kg. preparazione della nostra carbonara al tartufo scorzone è molto semplice.

    Veniamo adesso alla ricetta:Partire dai tuorli, metterli in una ciotola con sale, pepe , parmigiano grattugiato e tartufo scorzone e sbattere bene con una forchetta fino ad ottenere una crema liscia.

  2. Nel frattempo mettere l’acqua a bollire per versare la pasta al suo interno e cuocerla quando sarà a bollore.

    Dopo aver cotto la pasta in acqua salata, versarla nella crema di uova, mescolare bene e infine servire grattugiando il tartufo a fette sopra.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dolcegiuridica

Studentessa di Giurisprudenza appassionata di cucina , ma soprattutto dolci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.