Dolcetti alla nutella di Camilla

Come si dice…chi va con lo zoppo impara  a zoppicare…no? Oppure si dice che la Quercia non fa le ciliegie….tutto questo per introdurre un argomento che a me fa troppo ridere! Le pretese della mia 5enne di essere una grande cuoca….e che dire? L’impegno ce lo mette tutto  e pure la convinzione!

E pensare che la piccola peste mi ha fatto disperare per ben 5 anni con il cibo…e non solo! Fortunatamente i problemi da quel lato son quasi tutti risolti, a parte qualche piccola presa di posizione sul menù quotidiano, devo dire che finalmente assaggia e mangia quasi tutto.

Solo con i formaggi  e le verdure è abbastanza convinta del suo no, ma il problema lo aggiro nascondendo questi ingredienti nel sugo della pastasciutta. Ma comunque una cena a base di formaggio e verdura prima o poi riesco a convincerla a farla! La vedo che sta crescendo molto in questo senso. Lei ha una gran voglia di provarle le cose, mica è cretina, vede che noi ce le mangiamo con gusto, però ha questa sua innata opposizione che le fa sempre dire quel no prima di ogni cosa…..molti no son diventati si da quando ho scritto questo mio post altri sono diventati ni……ma diventeranno si anche quelli!

Adesso che va all’asilo tutto il giorno, per stare insieme a lei senza scadere al solito divano con i cartoni animati da guardare, lascio da preparare il dolce per la nostra colazione……a fine settembre lei mi diceva:

“mamma ti posso aiutare?”

ora che siamo in ottobre mi dice:

“mamma che cosa mi aiuti a fare stasera?”

Il suo ego si sta ben allargando!!!! Vabbè, la scorsa settimana ho usato un ingrediente che a mia figlia piace tantissimo:

La nutella! Veramente è un suo surrogato, la crema alla nocciola a marchio Auchan, l’avete mai provata? Sinceramente a noi piace anche più dell’originale. Magari per una merenda sul pane alle bimbe prendo la nutella, ma siccome è anche abbastanza cara, da  cuocere tra i dolci prendo il marchio Auchan.

Ha fatto tutto Camilla! E’ salita sul tavolo, perchè a suo dire è troppo corta e le braccia le si stancano per mescolare….dalla seggiola è già caduta quindi ha cambiato postazione!

Camilla nella sua postazione di lavoro

Camilla nella sua postazione di lavoro

La ricetta è semplicissima, anche se noi abbiamo toppato con la quantità dell’impasto messo negli stampi della silikomart. L’intento era quello di fare una ricetta per il loro ricettario, ma questa non è venuta, quindi ci riproverò la prossima settimana.

Prova consistenza: si ci vuole un po di latte!

Prova consistenza: si ci vuole un po di latte!

Ricetta per 6 dolcetti

  • 250 g. di farina
  • 2 uova medie
  • 100 g. di zucchero semolato
  • 70 g. di olio di semi di mais
  • 1/2 bustina di lievito in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • Nutella
  • 1/2 bicchiere di latte solo se occorre (dipende quanto assorbe la farina)
soddisfazione fatta persona

soddisfazione fatta persona

Procedimento:

In una ciotola mettere tutti gli ingredienti tranne il latte e la nutella. Mescolare di buona lena e valutare se aggiungere o meno il latte.

Dovete ottenere un composto sodo ma non troppo. Mettere una cucchiaiata di composto nello stampo prescelto, una cucchiaiata di Nutella e poi un’altra cucchiaiata di impasto.

Infornare a forno già caldo a 180 gradi per circa 30 minuti.

Prima di sformare aspettate una decina di minuti così non rischiate di rovinare i dolcetti alla nutella.

BECCATA!!!!!

BECCATA!!!!!

Non puoi dire che non sei stata tu!!!!

Non puoi dire che non sei stata tu!!!!

Dolcetti alla nutella finiti

Dolcetti alla nutella finiti

Dolcetti alla nutella aperti

Dolcetti alla nutella aperti

Questa voce è stata pubblicata in chiacchiere, Dolci e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a Dolcetti alla nutella di Camilla

  1. manu e silvia scrive:

    Ciao! ma che tesoro tua figlia!! è splendida!!!
    Buonissimi e proprio golosi questi dolcetti! eh..ma chi resiste alla nutella!
    un bacione

  2. simo scrive:

    Complimenti alla piccola grande cuoca!!!!!!!!!!!!!
    E che belli i dolcetti, carinissimi anche di forma!

  3. sunflowers8 scrive:

    Bravissima Camilla e brava la mamma che ha avuto la pazienza di insegnarti i trucchi del mestiere ;) non vedo l’ora di vivere queste esperienze con Giorgia, per ora mi aiuta a spennellare con l’olio le teglie della pizza per poi spennellarsi le mani, il tavolo, ecc… insomma è ancora in rodaggio! Questi dolcetti sono ideali per la colazione, brave!

  4. micaela scrive:

    troppo troppo bella Camilla!!! :-) per quanto riguarda i dolcetti non oso immaginare quanto siano stati buoni!!! un bacione

  5. Claudia scrive:

    Che bella tua figlia davvero!!!! e comunque mi ricorda molto come ero io da bambina..sempre in cucina ad aiutare la mamma ad impastare e sfornare dolci a iosa!!!! che bei ricordi!! un bacione e buon fine setimana :-)))

  6. Lady cocca scrive:

    Che carina la cuochina…degna erede della mamma!!!!
    Le tortine….ottime….
    bravissima la cuochinaaaaaaaaaa!!!!
    ciaoooo

  7. minnie scrive:

    E brava Camilla!!!
    Se continua così l’allieva supererà la maestra!
    E vista l’avversione per i formaggi e le verdure e la sua voglia di sperimentare falle prepare qualche piatto anche con questi ingredienti, si sa mai che poi li voglia anche assaggiare per sapere come sono venuti!

  8. federica scrive:

    ciao!! che bella tua figlia! complimenti! e che delizia!! mmm..

  9. Laura scrive:

    Ma che bella cuochina!!! I dolcetti sembrano ottimi…ma tu metti la nutella così? Io avevo provato a fare dei muffin ripieni alla crema di cioccolato e cannella del naturasì ma poi con la cottura la crema era diventata un mattone e avevo deciso di metterci della panna la prossima volta. La nutella rimane più morbida?

  10. Alessandra scrive:

    hey…l’ho visto solo ora questo post!
    Ciao piccolina….non so decidere se sei più bella tu o i tuoi dolcetti ^^

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>