Crea sito

Carciofi imbottiti in umido

Carciofi imbottiti in umido e senza carne, la ricetta tipica Salernitana o meglio del Vallo di diano. Questi carciofi ripieni di pane formaggio e uova sono tipici e tradizionali carciofi bianchi del tango imbottiti, perfetti e morbidissimi! Ho voluto appositamente chiamali “Carciofi imbottiti” e non ripieni per rimanere fedele a come vengono, comunemente, chiamati in Paese. E, ovviamente, anche fedele alla ricetta di famiglia!

carciofi imbottiti
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 8carciofi (Carciofi Bianchi del Tanagro)
  • 200 gpane raffermo
  • 150 gpecorino (semi stagionato)
  • 2uova
  • 1cipolla
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • q.b.prezzemolo
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • 1limone

Preparazione Carciofi Imbottiti

  1. Per preparare i CARCIOFI IMBOTTITI di pane in umido io ho utilizzati i Carciofi bianchi del Tanagro, ma va bene qualsiasi tipo di carciofo! Per l’imbottitura il segreto è che deve essere morbida! Quindi, in base al tipo di pane o alla grandezza delle uova, potrebbe volerci un uovo in più! Il formaggio deve essere un pecorino semi stagionato non troppo piccante. In alternativa potete utilizzare metà pecorino e metà grana!

    Iniziate lasciando il pane raffermo in ammollo nell’acqua! E poi pulite i carciofi: eliminate le foglie più dure, accorciate il gambo e tagliate la parte terminale delle foglie. Man mano che pulite i carciofi metteteli in una ciotola con acqua e limone a spicchi per non farli annerire.

    Una volta terminata la pulizia, preparate il ripieno. Strizzate bene il pane e sbriciolatelo in una ciotola, aggiungete il prezzemolo tritato, le uova, il pecorino grattugiato e un pizzico di sale e pepe. Mescolate con le mani sino ad ottenere un composto omogeneo compatto ma molto morbido!

    A questo punto, scolate i carciofi dall’acqua e limone, tamponateli leggermente con carta assorbente o un panno pulito. Allargate il centro di ogni carciofo e riempitelo con il ripieno. Schiacciate leggermente in modo da unire il ripieno alle foglie.

    Versate l’olio di oliva in una padella non troppo grande e lasciare che si riscaldi. Aggiungere i carciofi ripieni e friggerli qualche minuto da entrambi i lati.

    Affettate finemente una cipolla e metterla in un tegame con un giro di olio di oliva e farla imbiondire, delicatamente, a fiamma bassa, per pochi minuti. Aggiungete i carciofi imbottiti fritti, coprite con acqua o brodo vegetale, salate e cuocete 20 minuti circa a fiamma bassa con coperchio. Servite i carciofi imbottiti fritti e in umido ancora caldi.

Qualche consiglio

Potete congelare i carciofi imbottiti dopo averli fritti e fatti raffreddare. E quando volete consumarli, li lasciate scongelate e cuocete i carciofi ripieni in umido in un tegame come indicato sopra! Se, invece, dovesse avanzarvi del ripieno, potete prepara delle ottime polpette di pane formaggio e uova!

Per una versione più golosa potete aggiungere al ripieno del carciofi 100 grammi di pancetta paesana tagliata a pezzetti! Alcuni cuociono i carciofi imbottiti al sugo, nella passata di pomodoro esattamente come le polpette, ma noi preferiamo questa versione classica e tradizionale.

Se volete continuare a seguire le mie ricette vi aspetto anche su Facebook e su Instagram!

Per tornare alla Home

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Le Mezze Stagioni

Benvenuti a tutti!! Grazie, Anna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.