Tortano napoletano | Ricetta di Pasqua

Tortano napoletano | Ricetta di PasquaTortano napoletano | Ricetta di Pasqua

Oggi ricettina di Pasqua della tradizione napoletana: il tortano! Mi è capitato di trascorrere un paio di volte la Pasqua a Napoli e nella gita fuori porta del lunedì dell’Angelo il tortano è una conditio sine qua non… ovvero, senza tortano non si va da nessuna parte! 😀

Per la ricetta sono andata un pò a ricordo e un pò sbirciando qualche ricetta su internet, stravolta nelle dosi e nei tempi, però, perchè come sempre ho usato il mio caro amico licoli, il lievito naturale in coltura liquida, trovate tutte le info — > qui

Come per tutte le ricette della tradizione esistono mille varianti, questa è la mia 🙂

Ingredienti per uno stampo a ciambella da 28 cm di diametro:

  • 600 gr di farina 0
  • 150 gr di licoli rinfrescato
  • 300 gr di acqua
  • 100 gr di strutto
  • sale
  • pepe
  • 300 gr di salumi misti (salame, prosciutto, mortadella…)
  • 300 gr di formaggi misti (scamorza, fontina, provolone…)
  • 2 uova sode

Se volete usare il lievito di birra potrebbero esserci due alternative: potete sostituire il licoli con un cubetto e aggiungere 50 gr di acqua e in 2-3 ore il vostro tortano è pronto; oppure (e vi consiglio sempre di usare poco lievito ma lunghe lievitazioni) seguire lo stesso procedimento con il licoli ottenendo i 100 gr di lievito mescolando 3-4 ore prima dell’impasto 5gr di lievito con 50 gr di acqua e 50 gr di farina 0… a voi la scelta! 🙂

Sciogliete il lievito con l’acqua e aggiungete man mano la farina, il pizzico di sale, un pò di pepe (a Napoli abbondano) e infine lo strutto. Otterrete un impasto morbido e omogeneo.

Adagiatelo in un contenitore a lievitare. Se usate tanto lievito di birra in due ore avrà raddoppiato, negli altri due casi dopo due ore mettete l’impasto in frigo e lasciatelo lì tutta la notte (ne guadagnerà in sapore e morbidezza).

Togliete l’impasto dal frigo e fatelo tornare a temperatura ambiente per un paio di ore.

Stendete l’impasto dandogli una forma rettangolare.

Ungete con un pò di strutto la superficie dell’impasto, aggiungete ancora una spolverata di pepe nero e distribuite lungo tutta la superficie del rettangolo i salumi, formaggi e uova sode tagliati a cubetti.

Arrotolate il rettangolo su se stesso partendo dal lato lungo e adagiatelo in uno stampo a ciambella (anch’esso unto di strutto!) a lievitare fino al raddoppio.

Infornate a 180° per circa 1 ora (regolatevi in base al vostro forno)

Ps. che differenze c’è con il casatiello? Sono più o meno la stessa cosa tranne per il fatto che nel casatiello le uova non sono all’interno ma all’esterno della pasta, con il loro guscio e fissate con due striscioline di impasto 🙂

Per leggere l’elenco completo delle mie ricette clicca qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.