Ciabatte con lievito madre

La ciabatte con lievito madre sono i panini più buoni, rustici e fragranti che si possano gustare, con qualsiasi tipo di farcitura. Oggi impariamo a prepararle in casa con il lievito madre, ingrediente assolutamente necessario per la buona riuscita del pane.

Io sono riuscita a prepararle grazie al libro di Antonella Scialdone dedicato interamente alla pasta madre. All’inizio pensavo fosse una cosa molto difficile per me, ma poi passo dopo passo ci sono riuscita. Ed ecco le mie ciabatte con lievito madre in tutto il loro splendore! Vi assicuro che sono rimasta sbalordita dal risultato, poiché era la prima volta che le preparavo.

Le ho preparate per abbinarle al condimento particolare usato per la farcitura della mia ciabatta al sapore di Calabria. Curiosi di scoprire tutti i passaggi della mia nuova bontà? Seguitemi!

ciabatte con lievito madre
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:35 minuti
  • Porzioni:Per 2 ciabatte
  • Costo:Medio

Ingredienti

Per il poolish

  • 75 g Farina 0
  • 110 ml Acqua
  • 100 g Lievito madre (rinfrescato)

Per l’impasto

  • Tutto il poolish
  • 330 ml Farina 0
  • 190 ml Acqua
  • 9 g Sale

Preparazione

  1. La sera prima preparate il poolish dopo aver rinfrescato il lievito madre e aver atteso 3-4 ore, quindi ponete il lievito spezzettato in una ciotola e unite l’acqua tiepida. Mescolate bene con una forchetta fino a quando il lievito non sarà completamente sciolto. Unite la farina e mescolate tutto fino a ottenere un composto omogeneo che sarà molto molle.

  2. Coprite la ciotola con della pellicola trasparente per alimenti e lasciate riposare a temperatura ambiente per 10-12 ore. Il giorno dopo riprendete il poolish e unite gli ingredienti dell’impasto nell’ordine acqua, farina e sale. Impastate bene il tutto con le mani per circa 10 minuti, praticando dei movimenti dal basso verso l’alto. L’impasto dovrà essere molto molle, quindi dovrete fare attenzione a non far scivolare la ciotola.

  3. L’impasto sarà pronto quando avrete ottenuto una consistenza liscia e omogenea. A questo punto ponetelo in una teglia da forno unta di olio extravergine d’oliva e copritelo con della pellicola trasparente. Lasciatelo riposare in forno spento con luce accesa per circa 1 ora. Trascorso il tempo del primo riposo riprendete l’impasto e con le mani unte di olio procedete con la prima serie di pieghe. Piegate il lato destro verso il centro e fate la stessa cosa con il lato sinistro in modo da congiungerli.

  4. Dovrete ottenere un rettangolo e dovrete completare le pieghe prendendo la parte superiore e portandola al centro ed eseguendo la stessa operazione per la parte inferiore. Avrete così ottenuto una palla molto molle che dovrete porre nuovamente in teglia unta d’olio. Coprite l’impasto con pellicola per alimenti e lasciatelo riposare per circa 30 minuti.

  5. Trascorso questo secondo tempo di riposo proseguite con le pieghe per altre 3 volte sempre a distanza di 30 minuti l’una dall’altra. In totale dovrete fare 4 pieghe all’impasto. Una volta che anche l’ultima mezz’ora di riposo sarà terminata, capovolgete la teglia con l’impasto su una spianatoia molto infarinata e allargate l’impasto con le mani leggermente unte in modo da formare un rettangolo.

  6. A questo punto servendovi di un tarocco o di un semplice coltello a lama liscia e ben affilato, dividete l’impasto a metà. Infarinate un canovaccio da cucina ben pulito e adagiate ogni ciabatta sopra, avendo cura di distanziarle fra loro. Coprite tutto e lasciate lievitare per 1 ora e 30 minuti. Trascorso questo tempo, capovolgete molto delicatamente le ciabatte (una per volta) su una leccarda ricoperta di carta forno. La parte superiore di entrambe automaticamente si troverà a contatto con la carta.

  7. Infornate con il vapore (basterà un pentolino con dell’acqua posto alla base del forno) in forno statico preriscaldato a 250°C per i primi 20 minuti e, in seguito, abbassate la temperatura a 150°C per altri 15 minuti. Trascorso questo tempo sfornatele e lasciatele raffreddare su una griglia.

  8. Le ciabatte con lievito madre sono pronte per essere gustate in tutta la loro bontà!

  9. ciabatte con lievito madre

I consigli di Franci

  • Le ciabatte con lievito madre si consumano il giorno stesso per apprezzarne al meglio la freschezza e la croccantezza.
  • Potrete congelarle e gustarle in seguito.
  • Poiché l’impasto è parecchio molle, in questo caso sono molto importanti le pieghe di rinforzo. Le stesse saranno capaci di dar forza al reticolo glutinicoche si è venuto a formare, rendendo quindi l’impasto molto più resistente di quello iniziale.
  • Non perdetevi la ricetta del PANE CAFONE e del PANE INTEGRALE.

Se vuoi mantenerti sempre aggiornato sulle nuove ricette clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Precedente Girelle al limone e cioccolato bianco Successivo Insalata di riso venere e gamberi

Lascia un commento