Cavatelli con pesto funghi e pancetta

I cavatelli con pesto funghi e pancetta sono un primo piatto goloso e semplice da preparare e racchiude sapori apparentemente diversi fra loro, ma che in realtà si sposano benissimo. Io adoro tutti i tipi di pasta fresca dagli gnocchi, alle fileja, pasta tipica della mia terra. Oggi voglio proporvi questo goloso piatto in occasione della giornata nazionale dei cavatelli.

Vi chiederete come mai i cavatelli abbiano una giornata nazionale, e io vi rispondo subito dicendovi che in realtà tale giornata fa parte di un progetto dell’AIFB (Associazione Italiana Food Blogger), che con l’anno nuovo promuove un’iniziativa davvero molto bella, ovvero il Calendario del Cibo Italiano, secondo il quale in ogni giorno del nuovo anno si celebrerà un ingrediente del nostro territorio.

Ora passo a raccontarvi passo passo la mia ricetta, preparata con dei buonissimi cavatelli fatti con le mie mani e un condimento che si abbina alla perfezione. Seguitemi e scoprite la mia nuova bontà.

Cavatelli con pesto funghi e pancetta verticale

Cavatelli con pesto funghi e pancetta

Ingredienti per i cavatelli

250 g. di farina di semola;

125  ml. di acqua tiepida;

1 pizzico di sale.

Per il condimento

200 g. di pesto genovese;

6 funghi porcini;

100 g. di pancetta affumicata a cubetti;

1/2 bicchiere di vino bianco;

1 peperoncino;

Olio extravergine d’oliva q.b.

Sale q.b.

Preparazione

Preparate i cavatelli. Su una spianatoia di legno versate la farina di semola, fate la fontana al centro e unite un pizzico di sale. Ora gradatamente unite l’acqua tiepida e iniziate ad impastare. Lavorate l’impasto fino ad ottenere una consistenza omogenea e liscia.

Lasciate riposare la pasta per circa 15 minuti, dopodiché stendete una sfoglia sottile circa mezzo millimetro. Da questa sfoglia ricavate delle strisce e da queste ultime ricavate tanti pezzettini di pasta lunghi circa 2 centimetri. Qui arriva il bello e vi giuro che anche io cimentandomi per la prima volta in questa lavorazione, mi sono divertita tantissimo.

Ogni pezzetto di pasta dovrà essere incavato verso l’interno e poi richiuso leggermente passando sulla superficie del cavatello con il palmo della mano. Proseguite in questo modo fino ad esaurimento dell’impasto. Mettete i cavatelli da parte e dedicatevi alla preparazione del condimento.

Pulite i funghi porcini con un panno umido ed eliminate gli eventuali residui di terra. Non lavateli mai perché i funghi sono delle spugne e inevitabilmente assorbiranno tutta l’acqua compromettendo l’eventuale riuscita della ricetta. Una volta puliti affettateli sottilmente e metteteli da parte.

In una padella versate un filo di olio extravergine d’oliva, tritate il peperoncino fresco e unitelo all’olio, quindi fate soffriggere il tutto per qualche minuto. A questo punto unite i funghi affettati e lasciateli cuocere per circa 10 minuti. Quando i funghi saranno morbidi, unite la pancetta e fatela rosolare, quindi sfumate tutto con il vino bianco.

Una volta che il vino sarà evaporato, spegnete il fuoco e solo ora unite il pesto. Mescolate molto bene in modo da fare amalgamare il tutto. Cuocete i cavatelli in abbondante acqua salata e scolateli quando saranno venuti a galla. Versateli nel tegame con il condimento e mescolate bene il tutto per qualche minuto.

Spegnete il fuoco e servite i cavatelli con pesto funghi e pancetta ben caldi. Buon appetito!

Torna alla HOME PAGE

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nuove ricette, clicca mi piace alla mia pagina FACEBOOK

Precedente Piadina di kamut light con salmone e provola Successivo Involtini di verza

11 commenti su “Cavatelli con pesto funghi e pancetta

  1. Una pasta così semplice si esalta e riscatta con sughi di grande personalità come quello che hai preparato. Un piatto che piacerebbe anche ai palati più difficili, perché risveglia dalla monotonia.
    Bellissimi i tuo i cavatelli lunghi. Un grandissimo grazie cara Franci.

    • Francesca Lucisano il said:

      Grazie a te Patty 🙂 è davvero una bellissima esperienza realizzare delle ricette per questa grande iniziativa 🙂

  2. ah! Pure il pesto!!! Lo adoro anche nel caffelatte 🙂 per cui sono sicura al cento per cento che
    questa ricetta sia riuscitissima e molto gustosa. Una cosa di cui forse nopn ti sei accorta: sai che i link non funzionano? Un abbraccio e alla prossima “giornata” :)))

  3. Non ce l’ho fatta a farli e mi dispiace un casino…vedere i vostri piatti così diversi ma legati dal comune formato di pasta mi fate venire una voglia incontenibile di farli! Mi piace il tuo condimento perchè amo i porcini ma confesso che non disdegno nemmeno gli altri!

Lascia un commento