Tempura di salvia e fiori di zucca

Questa sera prepariamo la Tempura di Salvia e Fiori di Zucca, per un aperitivo inusuale e sorprendentemente squisito che mi ricorda il mio matrimonio! La formula di tempura utilizzata risulta leggerissima, quasi un velo, piacevole e non pesante. L’unica raccomandazione è di essere rapidi nella frittura, di tamponare bene le verdure e di servirle appena pronte, ancora calde.

tempura di salvia

Ingredienti per un aperitivo per 4 persone

  • 12 fiori di zucca (o zucchina)
  • 12 foglie di salvia molto grandi (salvia gigante)
  • 200 grammi di farina di riso
  • 50 grammi di maizena
  • 1 uovo
  • 300 millilitri acqua frizzante
  • Un pizzico di sale e pepe
  • 1 litro di olio di semi per friggere (io arachidi)

Preparazione Tempura di Salvia e Fiori di Zucca

Anzitutto preparate la tempura (o come diciamo noi all’italiana la pastella). Questa formula per la tempura potrà essere utilizzata per qualsiasi tipo di verdura risultando leggerissima, quasi come un velo. In questa occasione io avevo a disposizione solo salvia e fiori di zucca ed ho pensato di utilizzarle per un aperitivo veggie.

tempura di salvia e fiori di zucca

In una ciotola fredda (lasciata almeno 30 min prima in freezer) sbattete l’albume con l’acqua gelata aggiungendo pian piano la farina e la maizena. Ricordatevi di mescolare continuamente per evitare grumi… con la maizena non è facile! Quando la vostra tempura risulterà ben liscia e omogenea aggiungete il sale e fatela riposare in frigorifero.

Passate velocemente i fiori di zucca nella tempura e fateli friggere nell’olio caldo a 180-190 gradi finché non saranno dorati e croccanti all’apparenza. Successivamente passate velocemente anche la salvia nella tempura e fate friggere anch’essa nell’olio bollente. Attenzione la frittura va fatta in olio profondo, nel quale le verdure sono immerse completamente.

Siate rapidi, asciugate bene la salvia e i fiori di zucca in un foglio di carta assorbente e serviteli subito, ancora caldi! Stupirete i vosri amici con questo aperitivo inusuale.

Precedente Quiche con Chevre e Miele di Tarassaco Successivo Pimientos dolci fritti