Caserecce rigate all’ortolana

Pentoladoro

Caserecce rigate all’ortolana

A volte le cose più semplici riescono a creare una pietanza davvero spettacolare: la pasta bio del Forno Santa Rita, realizzata con grani duri coltivati e moliti nel territorio nisseno, sprigionano una genuinità di una pasta artigianale trafilata al bronzo; uniamoci le zucchine, i peperoni e le melanzane fritte, con un condimento di olio evo e basilico, e per finire una grattugiata di ricotta salata che ci sta proprio come la ciliegina sulla torta e otterremo un primo piatto semplicemente delizioso ottimo anche da gustare come pasta fredda 🙂 nascono così le caserecce rigate all’ortolana!

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di caserecce rigate Bio Forno Santa Rita (rif. le mie collaborazioni)
  • 2 zucchine
  • 2 peperoni
  • 2 melanzane medie
  • olio per friggere
  • sale q.b.
  • basilico q.b.

Preparazione:

Lavate e sbucciate le zucchine, tagliatele a tocchetti e iniziatele a friggere in olio evo; fate lo stesso con i peperoni; le melanzane appena tagliate a tocchetti spolveratele leggermente con un pò di sale, nel frattempo che friggete le zucchine e i peperoni loro perderanno un pò di liquido, strizzatele un pò prima di friggerle cosicchè assorbiranno meno olio durante la cottura.

Pentoladoro
Pentoladoro

Potete utilizzare lo stesso olio per friggere i tre ingredienti che comunque vanno fritti a turno separatamente; teneteli da parte in una ciotola pronti per condire la pasta. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela un pò più al dente se dovete farla fredda, altrimenti alla giusta cottura se consumata al momento, mescolatela alle zucchine, ai peperoni e alle melanzane fritte, condendo ancora, se necessario con dell’olio evo e aggiungendo infine del basilico.

Pentoladoro
Pentoladoro

Appena sarà pronta da servire spolverate con una manciata di ricotta salata grattugiata e il gioco è fatto. Avrete realizzato un primo piatto davvero superlativo!

Pentoladoro
Pentoladoro
Precedente Torta salata ai fiori di zucca Successivo Torrone di pasta

Lascia un commento