Focaccine soffici, classiche e con erbe aromatiche

Ciao a tutti ! 

Vivendo ad Arezzo ormai da tre anni, sento la mancanza della focaccia genovese, ho provato a farla diverse volte, so che non è facile e forse non ho ancora trovato la ricetta giusta. Cosi quando ho visto quella delle focaccine soffici su Fatto in casa da Benedetta, ho voluto provare a farle e non sono per niente male.

In una parte dell’impasto ho messo salvia tritata e rosmarino, ma anche semplici sono molto buone, con un sapore delicato. 

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti + riposo di circa 2 ore
  • Cottura:
    25 minuti
  • Porzioni:
    circa 10 – 12 focaccine
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Farina 00 200 g
  • Farina Manitoba 200 g
  • Lievito di birra secco (o 3 g secco) 10 g
  • latte tiepido 125 ml
  • acqua tiepida 125 ml
  • Olio extravergine d’oliva 50 g
  • mezzo cucchiaino di zucchero
  • Sale 1 cucchiaino
  • salvia e rosmarino tritati q.b.

Procediamo

In una ciotola capiente mettiamo il latte e l’acqua tiepidi e vi facciamo sciogliere il lievito mescolando, aggiungiamo anche lo zucchero. Uniamo poi l’olio ed iniziamo ad incorporare la farina, se volete potete iniziare ad impastare con una forchetta per non sporcarvi le mani. Quando avremo messo circa metà della farina totale, possiamo unire anche il sale. Continuiamo ad aggiungere la farina fino a quando l’impasto non sarà diventato abbastanza solido da poter essere lavorato sulla spianatoia.

Impastiamo aggiungendo la farina rimasta fino ad esaurimento, per diversi minuti.
Quando l’impasto sarà liscio ed elastico è pronto e possiamo metterlo a riposare per circa 40 minuti, coperto con la pellicola.
Se volete farne una parte con la salvia o rosmarino aggiungeteli ora, prelevando un po’ di impasto e amalgamando bene le erbe aromatiche tritate.

Trascorso il tempo, stendiamo il nostro impasto con un matterello cercando di dare una forma rettangolare. Lo spessore dovrà essere circa di mezzo centimetro. Se le stendete troppo sottili, in cottura cresceranno e all’interno resteranno vuote.

Per la forma delle focaccine ho usato un bicchiere, quindi se non avete un coppapasta fa lo stesso. Scegliete voi quale dimensione preferite, le mie non erano molto grandi.
Ritagliamo l’impasto e disponiamo le focaccine sulla placca del forno coperta con carta forno.
Rimpastate i ritagli avanzati fino a finire tutto l’impasto. Le ultime a me sono venute un po’ più alte.
Copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare per almeno un’ora.

Dopo che saranno raddoppiate di volume, possiamo fare i classici buchi con le dita. Saliamo la superficie e cuociamo a 180 gradi per circa 20-25 minuti.
Appena cotte spenneliamole con acqua, per farle rimanere più morbide.

Sicuramente appena sfornate sono più buone, io solitamente le congelo da cotte e poi le faccio riscaldare in forno quando serve.

E voi come le preferite ? Salvia, rosmarino e semplici ?

Restate sempre aggiornati sui nuovi post iscrivendovi alla nostra newsletter e seguiteci sulle nostre pagine social: Facebook  Twitter Instagram – PinterestBloglovin

Precedente Crema di pomodorini secchi e avocado Successivo Rotolo con crema pasticciera e chantilly - Gattò Aretino

Lascia un commento