Dolcetti alle Arachidi

Buon giorno dalle cuoche spaesate ! Ogni tanto riusciamo a preparare qualcosa di nuovo da proporvi !
Oggi vi parlo di un dolce un po’ particolare, non so se abbia un nome preciso, io non lo avevo mai mangiato. 
La ricetta è della nonna del cugino del mio compagno, un po’ contorto lo so. Non ne conosco le origini, ma posso assicurarvi che è buonissimo ! 
Io l’ho sempre mangiato il giorno di pasqua, ma non so se sia tipico del periodo. Anzi se avete qualche informazione in più, contattateci !
Si tratta di una base di pasta lievitata, con sopra una meringa alle arachidi, davvero particolare. 
Questo dolce viene cotto nella placca del forno e poi tagliato a pezzi, ma è possibile anche usare due teglie rotonde da 28 cm. 
Negli ingredienti c’è la margarina, onestamente non so se sia possibile sostituirla con burro o olio.  

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Metodo di cotturaForno

Ingredienti

Per la base

  • 500 gfarina
  • 500 gZucchero
  • 250 mlLatte
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • 200 gMargarina vegetale
  • 3Uova
  • 14 gLievito in polvere per dolci

Per la meringa alle arachidi

  • 2Albumi
  • 170 gZucchero
  • 120 gArachidi sgusciate

Procediamo


  1. Sgusciamo e frulliamo le arachidi che ci serviranno per la meringa. 

    In una ciotola molto capiente rompiamo le uova, montiamole con lo zucchero, poi aggiungiamo il latte, la buccia grattugiata del limone e la margarina sciolta e fatta raffreddare e amalgamiamo bene tutti gli ingredienti. Aggiungiamo la farina un po’ alla volta e per ultimo il lievito. 

    Ungiamo e infariniamo la placca del forno oppure usiamo la carta forno e stendiamo per bene l’impasto, stesso procedimento se usiamo due teglie rotonde. 

    Ora prepariamo la meringa, quando gli albumi saranno semi montati uniamo lo zucchero e le arachidi già frullate in precedenza e finiamo di montare.

    Stendiamo il composto sopra all’impasto. 

    Facciamo cuocere a 180 gradi per circa 20 minuti.

    Sforniamo il dolce, lasciamolo raffreddare completamente e poi tagliamolo a pezzi. 

    Se non volete correre il rischio che l’impasto possa uscire dalla placca mentre lievita in forno, usate teglie rotonde con i bordi più altri, però cercate sempre di tagliare il dolce a quadrotti, perché se si fa a fette, potrebbe staccarsi e rompersi la meringa. 

    Ecco pronto il dolce Polda !

    Alla prossima ricetta 😊

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Torta Salata di Riso e Pesto Successivo Bignè alla Crema

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.