Archive of ‘Antipasti’ category

Insalata tricolore

| Antipasti

La quarantena è passata, siamo stati in casa tre mesi, non siamo proprio usciti anzi ci siamo fatti portare la spesa a domicilio.

Nonostante il periodo difficile, la voglia di cucinare non è mai scomparsa, tutt’altro, è stata un grande aiuto per passare le giornate che a volte sembravano interminabili, per trascorrere i giorni di pioggia nei quali non potevamo dedicarci ad orto e giardino, si perché aver avuto il giardino è una grande faticosa fortuna in questi mesi così particolari.

Vorrei raccontarvi una ricetta, scovata in un libro di cucina, che ho provato pochi giorni prima del lockdown perché con i suoi colori mi fa pensare al nostro paese.

Insalata tricolore

Insalata tricolore

 

Valeriana, cialda di Parmigiano Reggiano e fragole

Innanzitutto lavate la valeriana e asciugatela molto bene, poi fate scaldare una padella antiaderente, quando è ben calda versateci a manciate ben distribuite il Parmigiano Reggiano grattugiato fine, fatelo sciogliere, una volta pronto potete trasferire la cialda su una coppetta da gelato capovolta in modo che si rapprenda prendendo questa forma.

Condite la valeriana e le fragole ben lavate e tagliate a pezzi con un pizzico di sale, olio e glassa di aceto balsamico.

Una volta che la cialda si è solidificata mettetela in un piatto, versatevi sopra l’insalata di valeriana e fragole e infine spolverizzate con altro Parmigiano Reggiano grattugiato per guarnire.

Vi assicuro che questa insalata può fare da piatto unico e molto molto gustoso.

Provare per credere.

Comments Off

Idee golose

| Antipasti

Buon anno a tutti :-)

Quest’anno tra i regali di Natale ho ricevuto un bel libro di cucina e subito ho tratto ispirazione per degli stuzzichini sfiziosi da mettere in tavola la sera della fin d’anno.

Per cominciare ho seguito la ricetta delle cialde di grana padano con semi di papavero, facilissime da realizzare, la ricetta dice di usare del grana padano, io ho usato del parmigiano reggiano, perchè quello avevo in casa.

Si deve grattare il parmigiano e vi si aggiungono i semi del papavero, poi aiutandosi con un cucchiaio si fanno, sulla carta forno già stesa sulla teglia, delle medaglie con al centro un stecco da spiedino, così fino ad esaurire il parmigiano grattato…non vi ho dato una dose perchè dipende quante cialde volete realizzare per il vostro aperitivo, almeno io mi sono regolata facendole.

Le cialde con gli stecchi si devono mettere in forno già caldo, 200°c circa, stando attenti a non farle scurire troppo, altrimenti il formaggio diventerà amaro.

Consiglio anche di provare a sostituire i semi di papavero con del peperoncino in polvere per dare un altro effetto colorato e un altro sapore alle vostre cialde.

foto 2 (2)Un’ altra ricettina tratta dal libro che ho subito voluto provare, sono dei cornettini di pasta sfoglia salati, la ricetta dice di usare la salciccia per farcirli, ma io avevo della pasta di salame a disposizione. Questi cornetti sono ottimi per un aperitivo, perchè velocissimi da fare e davvero gustosi!

Bisogna prendere una pasta sfoglia rotonda, stendervi sopra la pasta di salame (o la salciccia), poi delle fette di formaggio tipo emmental e ricavare 8 spicchi che andranno poi arrotolati a formare i cornettini. A questo punto vanno spennellati con del pesto genovese, diluito con un pò d’olio…quest’ultima operazione l’ho fatta fare alla mia bimba di 3 anni che si è divertita tantissimo :-)

I cornetti così preparati vanno poi infornati a 175°c per circa 20 minuti o comunque finchè non saranno belli dorati.

foto 3La mia bimba, però, non era soddisfatta di spennellare e basta quindi ha insistito per fare qualcos’altro. Non sapendo che fare e siccome a mia mamma erano avanzate tre patate lesse preparate per il ripieno dei ravioli, le ho tagliate a fette un pò spesse, e le ho fatto fare degli strati con formaggio tipo fontina, ma leggermente più delicato, pancetta affumicata e per finire del pepe rosa, anche queste messe al forno per qualche minuto prima di servire, così da far sciogliere il formaggio e la pancetta.  Il risultato è piaciuto molto!!!

 

 

Comments Off

Supplì

| Antipasti

“Supplì are Italian snacks consisting of a ball of rice (generally risotto),typical of the Roman Cuisine.” Perfetta definizione data da Wikipedia.

Quando si viene a Roma non si può non assaggiare queste bombe di riso, con all’interno la mozzarella filante, veramente buonissime e poi si trovano in ogni angolo della città, nei ristoranti molte volte sono servite come antipasto accompagnate da fiori di zucca fritti, filetto di baccalà fritto e bruschette.

Noi a casa facciamo i supplì quando avanza supplìil risotto, si fanno delle palle grosse come un uovo con al centro un pezzetto di mozzarella, poi le passiamo in una bacinella con acqua fredda, c’è chi invece le passa nel latte o nell’uovo sbattuto e nella farina, insomma ognuno ha la sua interpretazione.

Si impanano nel pan grattato e ovviamente si friggono in olio caldo in una padella dai bordi alti con tanto olio. Lasciateli sgocciolare su della carta assorbente e serviteli ben caldi.

 

Comments Off