Tiramisù al Limone

Il tiramisù al limone l’ho fatto per la prima volta per una cena con delle care amiche che non vedevo da troppo tempo, mi avevano chiesto un dolce fresco (in piena estate come dargli torto?!) e cosa c’è di più fresco del limone? E’ stato un tentativo fortunatamente ben riuscito tanto che ora insistono per avere la ricetta… quindi eccola qui. Sembra complicata ma infondo è semplice 🙂

Ingredienti

Per la bagna dei savoiardi:

80gr di acqua

40gr di zucchero

40 gr di succo di limone

1 limone (la buccia)

Limoncello

Mettete in un pentolino a fuoco basso tutti gli ingredienti, tranne il limoncello che aggiungerete quando è oramai freddo (regolatevi voi quanto limoncello mettere, io ne ho messo circa 2 cucchiai perchè non amo i liquori). Lasciate bollire per 1 minuto.

Crema al limone

2 tuorli d’uovo

40gr di zucchero

40gr di succo di limone

la scorza grattugiata di 1 limone

40gr di burro

Grattugiate la buccia di limone e lasciatela in infusione nel suo succo, filtratelo dopo circa 20 minuti. In un tegame sbattete con la frusta i tuorli con lo zucchero, aggiungete il succo di limone filtrato e cuocete per 1 min. Raffreddate velocemente immergendo il tegame in un bagnomaria di acqua fredda.

A crema tiepida unire il burro a pezzetti ed emulsionate nuovamente. Ricoprite la crema con la pellicola trasparente e conservate in frigo.

Crema al mascarpone

250gr di mascarpone

crema al limone (vedi sopra)

200gr di panna

1 gelatina in fogli (colla di pesce)

1 limone

Fate scioglere la gelatina con un po’ di acqua (o latte se preferite) tiepido, intanto montate la panna. Aggiungete alla crema il mascarpone, la panna, la gelatina e il succo di limone. Se volete anche qui potete aggiungere un po’ di limoncello.

Ora avete tutto pronto quindi potete procedere come con il classico tiramisù, bagnando i savoiardi nella bagna al limone, ricoprire con la crema al mascarpone e procedere così fin quando avete terminato con gli ingredienti.

Per decorazione io ho messo delle fettine di limone sull’ultimo strato. (Le foto non sono della cena ma del secondo tentativo, non avevo abbastanza limoni quindi ho decorato con del cioccolato).

Ps. la ricetta l’ho scopiazziata tra i vari siti che riportano la ricetta di Sal De Riso, io ho solo modificato la crema al mascarpone in quanto non mi andava di aggiungere altre uova.

Buona cucina a tutti, Ilaria

VERSIONE CON PAVESINI (ANZICHE’ SAVOIARDI).

Con questa ricetta dolce partecipo a ‘Quello che mi viene Super Bene Contest’ di In Cucina con Meg.

Riggiola all’Amarena di Ilaria

Sono una persona che ha poca fantasia nella cucina, è difficile che invento qualcosa ma la Riggiola all’Amarena è una mia creazione e ne vado fiera 🙂

Ingredienti

frollini (1 confezione)

yogurt bianco (500 gr)

panna (200 gr)

acqua tiepida (q.b.)

sciroppo di amarena (q.b.)

1 colla di pesce

scaglie di mandorle

 

Procedimento:

Montare la panna, intanto immergere la colla di pesce in una tazzina con del latte tiepido per farla sciogliere. Aggiungere lo yogurt, la gelatina e lo sciroppo di amarena alla panna. Assaggiate e decidete voi il quantitativo (dipende da quanto lo desiderate dolce o dal sapore intenso. Io optato per un sapore delicato).

In una ciotola preparate lo sciroppo di amarena diluito in acqua tiepida (il biscotto andrà bagnato esattamente come si fa con il tiramisù nel caffè). Assaggiate e decidete voi i quantitativi. Io ho aggiunto del liquore all’amarena (opzionale).

Procedete esattamente come per il tiramisù: immergete i biscotti nello sciroppo, ricoprite con la crema all’amarena e proseguite con il prossimo strato. Io ho guarnito l’ultimo strato con delle scaglie di mandorle.

Porre in frigo per 3-4 ore prima di servire (se possibile preparare la riggiola il giorno prima, il giorno dopo è ancora più buona!).

… e come sempre, buona cucina a tutti.

Ilaria

Ps. Con questa ricetta partecipo al Contest “Estate in tavola a fornelli spenti”

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...