Strudel di carne

Ecco a voi una ricetta molto sfiziosa da fare per la cena, il pranzo in ufficio, come antipasto, per riutilizzare il ragù di carne avanzato… insomma adatto ad ogni occasione.

Per questa versione ho usato per la prima volta la pasta fillo (quella che si usa di solito per gli involtini primavera). L’ho scoperta da poco, non ci avevo mai fatto caso (non l’avevo mai cercata) ma ora la trovo quasi in ogni banco frigo dei supermercati accanto alle sfoglie, briseè, base per pizza etc. Di solito la facevo con la pasta sfoglia (ottima alternativa in questo caso) ma la pasta fillo è più leggera, chi non preferisce il sapore burroso della sfoglia può provare la pasta fillo… e non la lascerà più. Non è difficile utilizzarla ma a differenza della pasta sfoglia è molto (ma molto!) più sottile quindi vi conviene piegarla su stessa facendo vari strati e poi porre la carne per creare gli involtini altrimenti si romperà!

Passiamo alla ricetta…

Se non avete il ragù di carne avanzato (quello della bolognese per intenderci, oppure il ragù bianco) bisogna prepararlo.

Questa la mia ricetta del ragù bianco (per la versione rossa, basterà aggiungere la passata di pomodoro, ma lo strudel di carne io lo preferisco in bianco):

* AGGIORNAMENTO*

Carne macinata (300 gr)

Formaggio filante (tipo scamorza) (200 gr)

mezzo bicchiere di vino

speck (o pancetta) a cubetti (50 gr)

Sedano (mezzo)

carote (mezza)

parmigiano grattugiato

cipolla q.b.

sale

olio

brodo granulare (o 1 dado) – opzionale

In una pentola con doppio fondo, mettere l’olio, la cipolla, il sedano e la carota. Accendete a fuoco vivace, io preferisco aggiungere subito la carne e lo speck/la pancetta per evitare il soffritto (ma nessuno vi vieta di farlo). Mescolare spesso in modo che tutta la carne sia ben rosolata nell’olio. Aggiungere il vino e lasciare evaporare. Dopo 5 minuti circa aggiungere qualche mestolo di acqua e se volete aggiungere il dado di brodo vegetale. Se volete fare il ragù rosso, aggiungete direttamente la passata, senza acqua ne dado.

Far cuocere a fiamma bassa con coperchio per circa 15 minuti. Togliere il coperchio e far asciugare un po’. Aggiungere il formaggio grattuggiato (si scioglierà subito dando sapore alla carne) ed il parmigiano.

Se usate la pasta sfoglia, potete fare un unico rotolo mettendo tutto il ragù tiepido al centro della pasta e poi arrotolare come un cannellone/strudel (girare su stessa la sfoglia e chiudere l’estremità per evitare che fuoriesca la carne abbassando le estremità sotto il rotolo).

Se usate la pasta fillo conviene creare piccoli strudel, quindi ripiegare la pasta sfoglia su stessa per creare più strati e poi tagliare dei rettangoli. Procedere come sopra.

Infornare a fondo caldo (180° – 200°) per circa 20 minuti. Anche qui dipende da che pasta usate, la pasta sfoglia avrà bisogno di più tempo (30 – 40 min), i piccoli strudel di pasta fillo si cuoceranno più velocemente. Vi conviene sempre controllare perché dipende molto dal vostro forno. Per capire quando è pronta: entrambe le sfoglie devono essere belle dorate e croccanti sia sul lato superiore che inferiore.

Buona cucina a tutti,

Ilaria

Ps. Se volete prendere 2 piccioni con una fava, aumentate le dosi del ragù e mangiatelo con la pasta il giorno dopo 🙂

Il ragù può essere anche congelato in contenitori di plastica adatti. Scongelare lentamente in frigo per poi condire la vostra pasta.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...