Crostata sablè mele e cannella – ricetta dolce 100% vegetale

La Crostata sablè mele e cannella vegana è profumata e golosa, essendo fatta con pasta sablè e non con la pasta frolla, ha una consistenza diversa dalle crostate a cui siamo abituati, ma dopo il primo morso vi conquisterà.

Questa crostata sablè non contiene uova, latte e burro, quindi adatta agli intolleranti e a chi vuole limitare un pochino il consumo di grassi.Crostata sablè mele e cannella

Crostata sablè mele e cannella-dolce veg

Ingredienti:

  • 1 dose di pasta sablè veg, qui la ricetta
  • 1 kg e mezzo di mele
  • 100g di zucchero di canna
  • 10g di cannella in polvere  (io ho esagerato un po’ perché mi piace tanto)
  • Olio d’oliva per spennellare
  • Farina q.b. per stendere la pasta sablè
Preparazione:

Dopo aver preparato la pasta sablè, mettetela a riposare.

Sbucciate le mele e tagliatele a fette sottili, mettetele in una ciotola.

Mescolate lo zucchero di canna alla cannella, aggiungete il miscuglio alle fette di mela, mescolate delicatamente in modo da non rompere le fette.

Infarinate un piano da lavoro e stendete la pasta sablè con l’aiuto di un matterello infarinato.

Se vi risulta più comodo, potete mettere la sablè tra 2 fogli di carta forno, in questo modo non c’è rischio che si appiccichi al matterello o al piano.

Stendete la pasta dandole uno spessore di circa ½ cm o piu’ sottile se preferite.

Rivestite una tortiera bassa, con carta forno, se avete utilizzato la carta forno per stendere la pasta, potete anche appoggiare direttamente la sfoglia con la sua carta nella tortiera.

Rivestite la base della crostata sablè con le mele alla cannella.

Con la pasta avanzate fate delle strisce per decorare la crostata sablè.

Per farle aderite bene alla base potete inumidire leggermente i punti di giunture con un pochino di acqua.

Spennellate le strisce ed i bordi della crostata con un po’ di olio.

Scaldate il forno a 180°-200°C dipende dalla potenza del forno, infornate la crostata sablè e cuocete per circa 30-40 minuti, sempre per la variante forno.

ricordate che la pasta sablè tende a rimanere più chiara di una frolla, non per questo è cruda.

 

Se vi avanzano dei ritagli di pasta, potete fare dei semplici biscotti alla marmellata per l’ora del tè o per la merenda.

seguimi anche su facebook: Stellina in cucina 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.