Crea sito

Fritto misto delle feste

Il “fritto misto” è un piatto molto ricco, con mescolanza di dolce e salato, per lo più impanati.  Sembra che sia nato dalla necessità di utilizzare tutte le parti dell’animale in occasione della macellazione.  Una volta si serviva nelle case dei ricchi come sontuoso antipasto, ma oggigiorno è servito nei pranzi delle feste o per lo meno, molto importanti come secondo piatto o addirittura come pranzo completo. Si friggono tutti gli ingredienti a pezzetti passati nell’uovo battuto e poi nel pane grattugiato avendo cura di controllarne i tempi di cottura diversi per ognuno dei componenti e salando alla fine. Gli ingredienti di queste mega frittura variano a seconda di caso in caso rimanendo però fisso l’unione di carne, verdure e a volte anche frutta. Io questa volta ho fatto solo carne bianca, carne rossa, carciofi, patate e latte dolce, e anelli di mela, ma in genere ci si frigge anche zucchini e melanzane a fette e messe qualche ora sotto sale, poi asciugate con carta da cucina e poi passate nell’uovo e pangrattato, poi cervella, fettine di fegato, fettine di cima, fritti nell’ostia, stecchi, latte brusco e scursunea che non è altro che una radice amara.

Sponsorizzato da https://blog.giallozafferano.it/ricettariodi mariber

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4Uova per impanare
  • 4Fettine petto pollo
  • 8Costine agnello (facoltativo)
  • 5Carciofi violetti
  • q.b.Mele sbucciate e private del torsolo
  • per il latte dolce:
  • 100 gSemolino
  • 1 lLatte fresco intero
  • 4Uova
  • 100 gZucchero
  • q.b.Scorza di limone
  • 2 lOlio di semi di arachide
  • q.b.Sale
  • q.b.Pane grattugiato
  • 4Uova per impanare

Preparazione

Io inizio subito con il Latte dolce: Mettere in una ciotola il semolino e lo zucchero, versarvi il latte caldo aromatizzato con 2 scorze di limone solo la parte gialla, che poi andranno eliminate e versarlo poco per volta nella ciotola mescolando con una frusta, poi travasarlo nella casseruola del latte e porre sul fuoco tenendo rimescolato con la frusta sino a quando la crema si addenserà, una decina di minuti circa, poi  toglierlo dal fuoco e unire i 4 tuorli d’uovo, uno alla volta, rimescolando bene sino a quando sia tutto ben amalgamato. Versare la crema ottenuta in un grande piatto unto con un nonnulla di olio e livellarla bene con una spatola. Farla ben raffreddare, tagliarla poi a rombi, passarli nelle chiare di uovo ben sbattute e poi nel pane grattugiato.
Per quanto riguarda le mele si debbono sbucciare, eliminare i torsoli, tagliarle a fette alte mezzo centimetro, passarle nell’uovo battuto e nel pane grattugiato.
Per i carciofi vanno spuntati eliminate le foglie più dure, tagliati a fette e messe a bagno in acqua e limone, poi asciugati con carta da cucina, passati poi nelle uova battute e nel pane grattugiato.
Le carni vanno rifilate, battute con il pesta carne, tagliate a metà se sono grandi e poi passate nell’uovo e nel pane grattugiato. Infine friggere poco alla volta il tutto scolarlo bene dall’unto su carta da cucina, spolverare con un nonnulla di sale, impiattare nel piatto di servizio e portare caldo, caldo in tavola.
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.