Pomodori al gratin: consigli e segreti

Pomodori al gratin

I pomodori al gratin sono un contorno tipico dell’estate e tipico della nostra terra. Ogni regione italiana propone una versione caratteristica dei pomodori ripieni, che variano a seconda delle tradizioni locali. Ora caldi, ora freddi, ora cotti, ora crudi. Ripieni di riso, di tonno, di verdure o tante altre bontà. Qui, in Romagna,  i pomodori ripieni sono tipicamente i pomodori al gratin, ripieni di pochi e saporiti ingredienti, quali il pane grattugiato, l’aglio e il prezzemolo. Quasi sempre si servono come accompagnamento alla piadina, oppure come contorno per una buona grigliata di carne. Voglio suggerirvi qualche piccolo accorgimento per avere dei  pomodori al top!

 

Pomodori al gratin

 

Pomodori al gratin

Difficoltà: facile
Tempo: 30 minuti + 1 ora
Stagionalità: estate

 

INGREDIENTI (per 4 persone):

1 kg di pomodori maturi e sodi (vanno bene diverse varietà ma, secondo me, quelle che sono più adatte sono i pomodori a grappolo o i pomodori della varietà Cengara )

150 g di pane grattugiato

un ciuffo di prezzemolo

uno spicchio di aglio

sale

pepe

50 g di olio extravergine di oliva

 

PREPARAZIONE

Il primo passaggio da fare con attenzione è quello della pulizia dei pomodori. Vanno sciacquati sotto acqua corrente, tagliati a metà e svuotati dai semi. Metteteli a questo punto a scolare a testa in giù per una decina di minuti.

Il secondo passaggio è quello della precottura. Appoggiate i mezzi pomodori a testa in giù in una padella antiaderente adatta alla cottura in forno e, senza aggiungere condimento, cuocerli per 5 minuti sul fornello. Girarli quindi dall’altro lato e proseguire la cottura fino a che non saranno morbidi.

Nel frattempo accendete il forno a 180° e preparate il ripieno con il pane grattugiato, il prezzemolo e l’aglio tritati, sale, pepe e l’olio extravergine di oliva. Il pane deve essere ben intriso di olio.

Il terzo passaggio è farcire i mezzi pomodori senza toglierli dalla padella per evitare di romperli.

A questo punto aggiungere un bicchiere di acqua sul fondo della padella e infornare.

Con la precottura ci vorrà meno di un ora per avere dei pomodori al gratin perfetti. Saranno pronti quando l’acqua si sarà consumata e i pomodori saranno morbidi. Si mangiano caldi o anche tiepidi.

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi sempre rimanere informato sui miei nuovi articoli, puoi iscriverti alla newsletter, oppure mettere MI PIACE alla mia pagina Facebook https://www.facebook.com/blog.zuccherolievitoefarina/, Twitter https://twitter.com/zuccherolievito, Instagram https://www.instagram.com/zuccherolievitoefarina/ oppure G+ https://plus.google.com/u/1/113541737177885349098 A PRESTO!

 

 

 

Related Post

4 Replies to “Pomodori al gratin: consigli e segreti”

  1. Buoni! devo farli anch’io!

    1. zuccherolievitoefarina dice: Rispondi

      Semplici, ma sempre buoni!

  2. FRANCESCA MELE dice: Rispondi

    Che buona la tua ricetta !!! 🙂

    1. zuccherolievitoefarina dice: Rispondi

      Grazie! A casa mia li fanno sparire in un attimo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.