Miglio al latte di riso

Volete provare una colazione alternativa? Sana, nutriente e gustosa al tempo stesso. Fatta di ingredienti naturali come cereali e frutta secca. Il miglio, che è l’ingrediente base di questa ricetta, è un cereale antico, che è stato negli ultimi anni riscoperto. E’ inoltre senza glutine. Se volete saperne di più leggete alla fine di questo articolo.

 

20150627_103003 b a

 

INGREDIENTI (per una persona):

50 g di miglio

200 g di acqua

200 g di latte di riso

un cucchiaio di uvetta sultanina

un cucchiaino di lamelle di mandorle

un cucchiaino di nocciole tritate

un cucchiaino di malto

 

PREPARAZIONE:

Prima di tutto cuocere il miglio. Questo si può fare anche la sera precedente così al mattino sarà già pronto (al mattino spesso siamo tutti di corsa). Per la cottura mettere in un pentolino il miglio con l’acqua fredda e portare a cottura con il coperchio. Il miglio è cotto quando l’acqua si sarà tutta assorbita ed i chicchi saranno raddoppiati di volume.

Al momento di consumare la colazione, aggiungere al miglio il latte tiepo, la frutta secca e il malto. Se si desidera, il malto può essere sostituito dal miele.

 

Se ti piace questa ricetta non scordarti di mettere il tuo voto qui sotto e di condividere con tutti. Puoi anche lasciare un tuo commento. Grazie!

 

PROPRIETA’ DEL MIGLIO

Il  miglio è un alimento con proprietà diuretiche ed energizzanti, è un valido aiuto contro lo stress, la depressione e i sensi di spossatezza; grazie al suo buon contenuto di acido salicilico il miglio produce benefici alla pelle e la sua assunzione è consigliata alle donne in gravidanza per prevenire l’aborto ed è anche utile per rinforzare i capelli, le unghie e lo smalto dei denti.

Il miglio è un cereale che viene digerito con molta facilità ed è quindi indicato in caso di acidità di stomaco, nella prima infanzia e negli stati di convalescenza; tra i cereali è uno dei più ricchi di sali minerali.

Ricordiamo ancora che il miglio è un cereale privo di glutine e quindi particolarmente adatto alle persone interessate dal morbo celiaco.

Il miglio è composto per l’8% da acqua, 11% da proteine, 3,50% da ceneri, 73,3% da carboidrati, 4,2% da grassi; tra i minerali citiamo potassio, fosforo, magnesio, manganese, calcio, sodio, ferro, zinco e selenio.

Queste invece le vitamine presenti: B1, B2, B3, B5 e B6, vitamina E in piccola percentuale e vitamina K.

Tra gli aminoacidi questi i principali: acido glutammico, acido aspartico, alanina, arginina, cistina, serina, valina, triptofano, prolina ed isoleucina.

Related Post

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.