Dolcemente senza zucchero: la stevia

stevia

La Stevia è diventata famosa negli ultimi anni, ma in realtà è conosciuta in Sud America da secoli. Infatti le popolazioni sudamericane già da tempo conoscono le proprietà dolcificanti di questa pianta, della quale esistono diverse varietà ma l’unica che viene utilizzata come dolcificante è la “stevia rebaudiana”.

 

stevia

 

Ha un potere dolcificante di molto superiore allo zucchero comune (saccarosio), a fronte della completa assenza di calorie e di un impatto glicemico molto basso. Tutta la pianta possiede i principi dolcificanti, cioè  la stevioside, e il rebaudioside A, ma in particolare sono contenute nelle foglie. Le foglie essiccate hanno un potere dolcificante circa 200-250 volte superiore allo zucchero da cucina.

La stevia è quindi sempre più spesso consigliata nelle diete ipocaloriche e anche nel diabete. Inoltre la stevia rimane stabile anche ad alte temperature. Attualmente in Italia viene sempre più spesso utilizzata anche dalla industria alimentare.

Detto così, sembrerebbe che la stevia non presenta controindicazioni di nessun tipo. In realtà, il suo sapore non è neutro ma ha un netto retrogusto di liquirizia e per questo motivo non è sempre gradito in particoalre nei dolci. Io personalmente non amo usare la stevia oltre che per questo motivo anche perchè non può essere sostituta pari peso allo zucchero saccarosio e quindi tenda a squilibrare gli impasti in pasticceria.

Related Post

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.