Carciofi ripieni ai capperi

I carciofi ripieni ai capperi sono uno di quei piatti che sanno di casa. Un piatto della mia infanzia, di casa mia, che preparava sempre mia mamma e che io ho sempre adorato. Forse perché quel gusto lievemente amaro dei carciofi è sempre stato la ma passione. Io non posso dirvi altro, dovete solamente provarli!

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4Carciofi romani
  • 200 gPane grattugiato
  • 50 gParmigiano reggiano grattugiato
  • 1 cucchiaioCapperi sotto sale
  • 1Uovo
  • 1 cucchiaioPrezzemolo tritato
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe
  • 1 spicchioAglio

Preparazione

  1. Pulite i carciofi togliendo le foglie più esterne e più dure. Tagliate anche le punte e pareggiate le basi. Mettete i carciofi a bagno in acqua acidulata con succo di limone. Mettete a bagno anche i primi centimetri di gambo. Mescolate il pane grattugiato con il parmigiano, i capperi dissalati e l’uovo. Aggiungete anche poco sale. Con questo ripieno farcite i carciofi inserendolo al centro e spingendo per compattarlo. Mettete i carciofi in piedi dentro ad un tegame che li contenga di misura e condite con olio, prezzemolo, sale, pepe e poco aglio. Aggiungete anche 1 bicchiere di acqua. Lasciate sobbollire con il coperchio semi aperto fino a che i carciofi non saranno teneri. Non muoveteli o girateli per non spaccarli. Per sentire se sono cotti, pungeteli con la punta di un coltello. Se non fossero ancora cotti potete aggiungere ancora poca acqua. Una volta cotti fate asciugare il fondo di cottura. Servite come contorno o secondo leggero.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.