Crea sito

Occhi di Santa Lucia taralli dolci pugliesi

Gli occhi di Santa Lucia sono dei taralli dolci pugliesi, tipici del periodo natalizio.

Questi taralli, sono preparati senza uova, zucchero e lievito, ma sono ricoperti da una glassa di zucchero, tipica della Puglia, chiamata in dialetto “G’lepp o “gileppo”.

La buona riuscita di questa ricetta dipende dal “gileppo”, infatti, capire quando la glassa è cotta, è fondamentale per ottenere dei tarallini davvero gustosi e perfetti, come tradizione comanda.

Se la glassa dovesse risultare troppo liquida, aggiungete un cucchiaino alla volta di zucchero a velo; viceversa, se dovesse risultare troppo compatta, aggiungete qualche goccia d’acqua.

Fate attenzione a dosare bene acqua e zucchero perché una quantità eccessiva dell’uno o dell’altra, può pregiudicare il risultato. Ma alla fine, sarete entusiasti di questi piccoli dolcetti, ottimi anche da regalare!

Occhi di Santa Lucia
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Porzioni:

Ingredienti

Ingredienti per i taralli

  • 1 kg Farina 00
  • 350 ml Olio extravergine d'oliva
  • 350 ml Vino bianco
  • 1 pizzico Sale

Ingredienti per la glassa

  • 500 g Zucchero
  • 10 gocce Succo di limone
  • 2 Albumi
  • q.b. Acqua

Preparazione

  1. Occhi di Santa Lucia

    Trascorso questo tempo, dividete l’impasto in tanti pezzi con cui ricaverete dei bastoncini aventi un diametro di circa 1 cm.

    Formate i taralli incrociando le due estremità attorno al dito indice.

    Disponete i taralli su una teglia coperta con carta da forno e infornate a 180° per circa 20 minuti.

    Trascorso questo tempo, fateli raffreddare.

  2. Occhi di Santa Lucia

    In un tegame col fondo spesso, ponete lo zucchero, aggiungete l’acqua, fino a coprire completamente lo zucchero e portate ad ebollizione.

    Con un cucchiaio di legno, prendete un po’ di composto e versatelo su un piatto: se il composto rimane fermo, la glassa è pronta, altrimenti dovrà cuocere ancora.

    Montate a neve ferma gli albumi e aggiungeteli poco alla volta al composto di acqua e zucchero, mescolando dal basso verso l’alto.

    Quando gli albumi saranno incorporati, aggiungete qualche goccia di limone per ottenere una glassa meno dolce e più lucente.

Preparazione dei tarallini

  1. Su una spianatoia, setacciate la farina; create al centro un buco e unite a filo l’olio extravergine di oliva e il sale.

    Iniziate ad impastare e aggiungete il vino bianco.

    Lavorate l’impasto con le mani, energicamente, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

    Avvolgete l’impasto con la pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo per mezz’ora.

Buon appetito da Zucchero di Lana!

Potete restate sempre aggiornati, seguendoci sui nostri Canali Social:

Facebook: Zucchero di Lana

Twitter: Zucchero di Lana

Pinterest: Zucchero di Lana

Alla prossima,

Zucchero di Lana, il mio Blog di Cucina dove trovare Ricette facili, veloci e gustosissime, per deliziare grandi e bambini, in ogni occasione.