Crea sito

Strudel con porro e crescenza

Lo strudel con porro e crescenza è una torta salata molto gustosa. Si può utilizzare anche come antipasto o piatto unico, oppure si può portare alla gita fuori porta.

strudel con porro e crescenza

Strudel con porro e crescenza

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 1 porro grosso
  • 250 di crescenza o formaggio molle
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • un pizzico di zenzero
  • un rametto di timo
  • un rametto di maggiorana
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di pepe

Sbucciate e affettate sul tagliere la cipolla. Pulite il porro dalle foglie verdi, lavatelo e tagliatelo a rondelle.

Scaldate l’olio in una pentola e fatevi appassire la cipolla; unite ora il porro, mescolate con un cucchiaio di legno, aggiungete il mezzo bicchiere di vino bianco, lasciatelo evaporare e poi unite lo zenzero, il timo, la maggiorana, regolate di sale e pepe, coprite con il coperchio e cuocete il tutto, mescolando di tanto in tanto, per circa quindici minuti. Se asciuga troppo aggiungete acqua calda.

Nel frattempo stendete il rotolo di pasta sfoglia nella pirofila da forno e bucherellatela con i rebbi della forchetta.

Quando le verdure saranno pronte, lasciatele raffreddare per qualche minuto e poi mettetele nel centro della pasta sfoglia, aggiungete a pezzetti la crescenza, chiudete entrambe le parti sigillando bene i bordi esterni e la superficie. Bucherellate la pasta sfoglia e mettete in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti.

Quando lo strudel con porro e crescenza sarà pronto, sfornatelo, lasciatelo riposare per un paio di minuti e poi servite.

Questo piatto si può servire caldo o a temperatura ambiente.

Vi consiglio anche queste torte salate per la gita fuori porta: i cestini di sfoglia con tonno e melanzane oppure lo strudel spinaci e pomodori secchi.

Mi raccomando, se vi piacciono le mie ricette, seguitemi sulla mia pagina di facebook Cucina e Itinerari, per restare sempre aggiornati su nuove ricette e nuovi itinerari d’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.