Pavia

Pavia, posta sul fiume Ticino, e a 35 km da Milano. Affonda le sue origini all’epoca dei Romani, dai quali fu fondata con il nome di Ticinum.

pavia 

Pavia

Fu capitale del regno longobardo. Dal Medioevo Pavia è sede di una delle più antiche università italiane.

Pavia è una città “a misura d’uomo” da girare a piedi. 

Da visitare in una giornata:

il Castello Visconteo: fu costruito da Galeazzo II Visconti. I Visconti vollero anche disegnare un grandioso parco di caccia, che si estendeva originariamente fino alla Certosa di Pavia; oggi parte del territorio del parco è ancora presente, ma non più collegato al castello, è chiamato Parco della Vernavola. All’interno del castello troviamo i Musei Civici e la Pinacoteca Malaspina.

San Pietro in Ciel d’Oro: la tradizione vuole che la basilica sia stata fondata dal re longobardo Liutprando per ospitare le spoglie di Sant’Agostino. Nel presbiterio si trova l’Arca di Sant’Agostino, un capolavoro marmoreo, scolpito dai maestri comacini. L’intera opera è decorata da più di 150 statue, che raffigurano angeli, santi, e vescovi, e da formelle con la vita del santo.

il Duomo: è dedicato a Santo Stefano, ed è la più imponente chiesa di Pavia ed un’importante edificio rinascimentale. Possiede la seconda cupola più grande d’Italia.

pavia

Pavia

San Michele Maggiore: è una visione di straordinaria bellezza. La facciata ha un gioco di aperture che creano suggestivi effetti di chiaroscuro. L’interno è a croce latina, con tre navate, cappelle laterali affrescate.

Santa Maria del Carmine: è una delle maggiori chiese di Pavia ed è uno degli esempi più belli dell’architettura del gotico lombardo. Fu iniziata nel 1374 per volontà di Gian Visconti.

Basilica di San Teodoro: è una chiesa situata nel centro storico di Pavia. Risalente al XII secolo. Ospita cicli di affreschi rappresentanti le Storie di Sant’Agnese e San Teodoro, due importanti affreschi con vedute di Pavia del XVI secolo.

Ponte Coperto: detto anche Ponte Vecchio, è un ponte sul fiume Ticino, che collega il centro storico cittadino al resto della città (situato sulla riva sinistra del Ticino). Il ponte è molto caratteristico, ha cinque arcate ed è completamente coperto con due portali alle estremità e una piccola cappella religiosa al centro. Sebbene il ponte attuale sia stato costruito nel 1949, esso ripropone le forme dell’antico Ponte Coperto, risalente al XIV secolo.

Borgo Ticino: è il quartiere di Pavia al di là del Ponte Coperto. La parte più caratteristica del quartiere è quella situata sull’argine basso del fiume; attraversando il ponte dal centro storico, la si raggiunge girando subito a sinistra. Subito dopo il ponte si trova un monumento in bronzo: una statua che ritrae una lavandaia, una delle donne che nei secoli scorsi lavavano i panni dei cittadini nel Ticino. 

pavia

Pavia

Torri medievali: le torri più celebri sono le tre che sorgono nei pressi dell’Università. Si tratta di slanciati edifici a pianta quadrata, con scarsissime finestre e porte di accesso (quelle originali) poste ad alcuni metri dal suolo.

Buona visita!

Se siete nei dintorni, vi consiglio la visita a Morimondo a pochi chilometri da Pavia.

Scopri altre mete qui nei luoghi d’Italia.

Note:

Torna alla HOME

Metti mi piace sulla mia pagina di FACEBOOK —-> QUI

Seguimi in PINTEREST —-> QUI

Seguimi in TWITTER —-> QUI

per restare sempre aggiornati su nuove ricette e nuovi itinerari della nostra bellissima Italia.

 

 

8 Risposte a “Pavia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.