Crea sito

Tasca di vitellone ripiena bollita

Ho cucinato questa tasca di vitellone ripiena bollita perché mi sono trovata davanti ad una tasca di chianina fresca appena preparata, pronta per essere farcita. Ho pensato ad un secondo piatto gustoso e leggero che ricorda la cima genovese e posso dire che il risultato è stato ottimo e che questo è un piatto ideale per la domenica o altre festività.

tasca di vitellone ripiena bollita

Ingredienti:

gli ingredienti sono sufficienti per 4 persone;

  • 800 grammi di vitellone preparato per fare una tasca
  • 2 uova
  • 1 coppetta di piselli (io surgelati)
  • 2 cucchiai di parmigiano grattato
  • 2 cucchiai di pane grattato
  • la rifilatura della tasca stessa tagliata a pezzetti (oppure 1 etto di vitellone da rosbeef)
  • un gambo di prezzemolo
  • 1 foglia di alloro
  • 2 carote
  • 1/2 cipolla

ingredienti per la tasca di vitellone ripiena bollita

Preparazione della tasca di vitellone ripiena:

  • procurarsi un ago grosso e appuntito (da lana o da tappezziere, come il mio) e dello spago da cucina;
  • dare alla tasca una forma regolare tagliando i bordi sporgenti e tagliare le parti tolte a pezzetti (oppure tagliare a pezzetti l’etto di carne acquistato a parte);
  • cucire la tasca (la mia era da cucire su tre lati) lasciando un lato aperto e salarla un pochino internamente;
  • preparare il ripieno mescolando in una ciotola prima le uova con il formaggio e il pangrattato e poi aggiungere i piselli, la carne tagliata a pezzetti e il sale;

preparazione della tasca di vitellone ripiena bollita

  • riempire la tasca, mettendo il ripieno in modo compatto ma senza pressare troppo perché in cottura tende a gonfiarsi e rischierebbe di rompere l’esterno, e finire di cucirla per bene;
  • mettere a bollire 2 litri circa di acqua con l’alloro, il prezzemolo, la carota e la cipolla tutto pulito e lavato;
  • quando inizia a bollire unire la tasca e lasciarla cuocere per un’ora e mezza circa a fuoco moderato;
  • a fine cottura lasciarla 15 minuti circa nel suo brodo poi estrarla, tagliarla a fette, recuperando lo spago di legatura e metterla in un piatto preriscaldato in modo da servirla calda.

Nota: tagliare la tasca di vitellone ripiena a fette solo al momento di servire. Il brodo rimanente si può filtrare e usare per un risotto.

tasca di vitellone ripiena bollita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.