Crea sito

Ravioli alla salvia fatti in casa

I ravioli alla salvia fatti in casa sono una vera bontà. Uno dei primi piatti di pasta fresca che rappresenta l’eccellenza in tavola. Questa è la ricetta più tradizionale. I ravioli sono dei quadratini di pasta ripieni di ricotta spinaci e parmigiano. Chi pensa che sia un piatto difficile da preparare dovrebbe provare per ricredersi. La loro preparazione non è brevissima, ma è piuttosto semplice e con questa ricetta dettagliata è praticamente impossibile fare errori.

Ravioli alla salvia fatti in casa
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i ravioli alla salvia

  • 3uova (medie)
  • 300 gfarina (più quella per la spianatoia)
  • 250 gricotta
  • 250 gspinaci, cotti, bolliti (ben strizzati)
  • 140 gparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 1 pizziconoce moscata
  • 60 gburro
  • 1 ciuffosalvia (freschissima)
  • q.b.sale

Strumenti

  • Spianatoia
  • Mattarello
  • Rotella dentata
  • Padella
  • Pentola
  • Vassoio

Preparazione dei ravioli alla salvia

  1. Preparazione ripieno dei ravioli

    Preparare il ripieno: mettere in una ciotola gli spinaci lessati, strizzati e tagliuzzati finemente, la ricotta, 80 grammi di parmigiano, una generosa grattata di noce moscata e un pizzico di sale.

    Mescolare bene, fare delle palline della grandezza di una bella ciliegia e metterle in un vassoio.

  2. Preparazione dei ravioli

    Preparare la pasta: mettere sulla spianatoia la farina a fontana con le uova nel mezzo, iniziare con una forchetta a mescolare le uova con la farina, quando non scappano più continuare con le mani ad impastare staccando con  una forchetta o raschietto quello che si attacca sulla spianatoia, fino a quando l’impasto non è omogeneo (ci vorranno in tutto 10 minuti).

    Fare una palla e metterla sulla spianatoia infarinata a riposare coperta da un canovaccio per 20 minuti circa.

  3. Prendere un terzo dell’impasto, farne una palla regolare appoggiarla sulla spianatoia infarinata e tirare la prima sfoglia senza preoccuparsi della sua perfezione.

    Quando la sfoglia è pronta, avvolgerla sul mattarello e mettere sotto una spolverata di farina e risvolgerla sulla spianatoia.

  4. Preparare i ravioli: disporre su metà della sfoglia le palline di ripieno a file regolari distanziandole tra di loro di un centimetro circa.

    Ripiegare sopra l’altra metà della sfoglia, fare uscire l’aria iniziando dalla piegatura della sfoglia verso l’esterno pigiando con le dita.

    Quando l’aria è uscita, tagliare con la rotella dentellata; appoggiare i ravioli uno accanto all’altro in un vassoio infarinato per non farli attaccare sotto.

  5. Procedere allo stesso modo per la stesura della pasta e la prpeparazione dei ravioli fino ad esaurimento degli ingredienti.

    Nota: quando non consumo in giornata questi ravioli io sono solita congelarli: li appoggio sopra un foglio di carta forno un pò alla volta, dopo 30 minuti li metto nei sacchetti per congelatore perché non si attaccano più e poi li consumo entro qualche giorno.

  6. Ravioli alla salvia fatti in casa

    Cottura: mettere il burro con la salvia lavata in una ampia padella e farlo sciogliere insieme ad un filo di sale.

    Cuocere i ravioli in abbondante acqua e sale per circa 3-4 minuti, scolarli, unirli al burro e salvia e aggiungere abbondante parmigiano.

    Servire i ravioli alla salvia caldi.

Note

Qui trovi la ricetta per fare i ravioli anche con la macchina per la pasta, mentre la ricetta per fare i cappelletti a mano che a casa mia si usa da almeno due generazioni la trovi quì.

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche su Facebook mettendo Mi piace alla mia pagina!

In questa ricetta sono presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.