Lesso alla picchiapo’ ricetta romana

Il lesso alla picchiapo’ ricetta romana è un secondo piatto molto gustoso nato qualche secolo fa quando in cucina non si buttava niente ma si portava in tavola sempre qualcosa che accontentava il palato. Il brodo è una preparazione molto usata in tutti i tempi ma poi il bollito, fatto di solito con parti poco pregiate come muscolo o punta di petto ecc. è sempre stato poco gradito. Questa ricetta è usata soprattutto per il lesso o bollito di vitellone ma può essere usata per recuperare qualunque tipo di carne precedentemente bollita. La caratteristica di questo piatto è la presenza di abbondante cipolla che è sempre comune in tutte le versioni.

Lesso alla picchiapo' ricetta romana
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 800 gPolpa magra bollita
  • 1Carota
  • 1Costa di sedano
  • 2Cipolle di Tropea
  • 150 gPassata di pomodoro
  • 1 bicchiereBrodo
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 1Peperoncino
  • q.b.Sale

Preparazione

  1. Preparazione del lesso alla picchiapo' ricetta romana

    Mettere in pentola due giri di olio e le cipolle tagliate a fettine, fare scaldare aggiungere il sedano precedentemente lavato. Unire il peperoncino. Lasciare stufare a fuoco basso per un paio di minuti.

    Unire il pomodoro e il peperoncino.

  2. Aggiungere la carne tagliata a grosse fette o cubetti. Aggiustare di sale lasciare insaporire e poi aggiungere qualche mestolo di brodo.

  3. Lesso alla picchiapo' ricetta romana

    Cuocere a fuoco dolce per 30 minuti circa.

    Servire il lesso alla picchiapo’ ricetta romana ben caldo e possibilmente con del pane di tipo casereccio per la inevitabile scarpetta.

Nota

Di questo piatto ci sono varie versioni, alcune prevedono odori diversi come mentuccia oppure alloro o maggiorana e vino bianco oppure aceto. Io sono abituata a prepararlo come in questa ricetta che mi arriva da una persona “romana de Roma” come lei stessa si definisce.

Altre ricette della cucina romana che puoi leggere nel blog: trippa alla romana ricetta classica, gnocchi alla romana.

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche su facebook mettendo Mi piace sulla mia pagina!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Galette des Rois o torta dei Re Magi Successivo Conchiglioni ripieni cavolo nero e prosciutto cotto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.