Gnocchi al ragù di ossobuco

Per preparare gli  gnocchi al ragù di ossobuco di vitello occorre poco più di un’ora perché mentre il ragù cuoce si fanno gli gnocchi la cui preparazione è davvero facile e non presenta nessuna difficoltà. La scelta di patate sode come la patata rossa di Colfiorito farà portare in tavola un piatto veramente buono, quindi consiglierei di prepararne una quantità generosa.

gnocchi al ragù di ossobuco

Ingredienti:

per gli gnocchi per 5-6 persone;

  • 1 Kg di patate lesse sbucciate (io ho usato le patate rosse di colfiorito)
  • 400 grammi di farina
  • 1 uovo
  • un limone non trattato in superficie
  • noce moscata
  • sale

per il ragù:

  • 200 grammi circa di ossobuco di vitello
  • una costa di sedano
  • una cipolla
  • una carota
  • 1 chiodo di garofano
  • 1 dito di vino rosso
  • 500 grammi di pomodori pelati
  • olio extravergine di oliva
  • sale

altri ingredienti:

  • parmigiano q.b.
Preparazione degli gnocchi al ragù di ossobuco:
  • lavare bene le patate e metterle a bollire in acqua fredda senza sale e con la buccia (il tempo di cottura delle patate può variare dai 25 ai 35 minuti, sono cotte quando si infilano con la forchetta);
  • preparare il ragù: pulire e lavare cipolla sedano e carota, infilare il chiodo di garofano nella cipolla e tagliare con il coltello gli ossobuco a piccoli pezzetti, mettere tutto in pentola (anche l’osso) con un giro d’olio e un pizzico di sale, fare insaporire un attimo e quando la carne è imbiancata sfumare con il vino, appena è evaporato aggiungere il pomodoro schiacciato in un piatto o tagliuzzato e cuocere per circa 1 ora (se dovesse addensare troppo aggiungere qualche mestolo di acqua calda);
  • mettere a bollire l’acqua per cuocere gli gnocchi;

preparazione degli gnocchi al ragù di ossobuco

  • sbucciare con l’aiuto di una forchetta le patate; mettere a fontana larga la farina sulla spianatoia e sopra schiacciare, o passare al passatutto le patate, aggiungere la noce moscata, poca scorza di limone grattato e l’uovo; impastare il tutto finché la farina non è stata assorbita (gli gnocchi vanno impastati poco, solo il tempo necessario);
  • fare una palla e metterla in un angolo della spianatoia, prelevarne una manciata e farne un filoncino, (se occorre aiutasi con un pizzico di farina); i filoncini saranno della grandezza di un dito e saranno tagliati a pezzetti di un centimetro e mezzo circa;
  • cuocere gli gnocchi: tuffarli in acqua bollente salata e raccoglierli con una schiumarola man mano che salgono in superficie; raccoglierli in una ciotola e condirli con il ragù di ossobuco e abbondante parmigiano grattugiato;
  • servire gli gnocchi al ragù di ossobuco caldi.

gnocchi al ragù di ossobuco

Precedente Cornetti di pasta sfoglia e marmellata Successivo Cotolette di merluzzo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.