Casatiello la mia variante

Casatiello la mia variante è con olio di oliva anziché strutto come prevede la ricetta originale di questa buonissima torta salata che la tradizione vuole si faccia a Napoli e dintorni per Pasqua. Questa torta a me piace molto ma meno mi piacciono i grassi e il pepe, così ho provato a farne una versione più leggera e senza pepe (i miei amici napoletani mi perdonino!!!).

casatiello la mia variante

Ingredienti:

per l’impasto:

  • 550 grammi di farina 00 più quella per la spianatoia
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 3 decilitri di acqua (300 grammi)
  • 0,6 decilitri di olio extravergine di oliva (60 grammi)
  • 40 grammi di pecorino romano grattugiato
  • 1 noce di burro per lo stampo

per la farcitura:

  • 150 grammi di salame a pasta grossa
  • 150 grammi di groviera (o provolone)
  • 40 grammi di pecorino romano grattugiato
  • uova per decorare (io ne ho messo solo uno)

ingredienti per casatiello

Nota: con gli ingredienti di questo impasto che servirebbero per fare un casatiello da 26 centimetri, io ho realizzato un casatiello da 20 centimetri e un tortano da 22 centimetri.

Preparazione del casatiello:
  • in una insalatiera capiente sciogliere il lievito con un bicchiere di acqua scarso e poi unire 2 o 3 cucchiai di farina e mescolare bene; coprire la pastella ottenuta con pellicola e lasciare lievitare finché non è raddoppiata (circa 30 minuti);
  • quando il lievitino è pronto unire la restante acqua e farina, l’olio, un pizzico di sale e impastare prima con la forchetta poi con le mani sempre all’interno dell’insalatiera per 10 minuti circa; quando il composto è omogeneo ed elastico unire il pecorino e reimpastare per 2-3 minuti; lasciare lievitare di nuovo per circa un’ora e mezzo finché non è raddoppiato;

impasto del casatiello

  • nel frattempo imburrare e infarinare lo stampo e tagliare il salame e il formaggio a cubetti;
  • riprendere l’impasto, lasciandone un pezzetto per fare le strisce da mettere sopra le uova, metterlo sulla spianatoia e stenderlo in forma allungata per lo spessore di un centimetro circa;
  • distribuire sopra il salame, il formaggio, spolverare con il pecorino e poi arrotolare , chiudere la ciambella e metterla nello stampo;
  • lavare ed asciugare delicatamente le uova (crude), appoggiarle sulla superficie della ciambella, legare ogni uovo con due striscette di pasta, spennellare la superficie con poca acqua, e mettere a lievitare in forno spento finché non è raddoppiato;

preparazione del casatiello

  • finita la lievitazione accendere il forno a 180 gradi in modalità statico per i primi 10 minuti, poi passare al ventilato per dolci e cuocere il casatiello per un tempo complessivo di 45 minuti (il tempo sarà di 50-55 minuti per la tortiera da 26 centimetri).

casatiello la mia variante appena sfornato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.