Crocchette di patate e carote

Crocchette di patate e carote ripiene di mozzarella, un secondo gustoso e veloce da preparare.
Piacciono a grandi e piccini e si possono cuocere sia fritte che al forno.
Vediamo subito come si preparano le crocchette di patate e carote.

RICETTE da non perdere=>Biscotti pizzicati ripieni di confettura
Seguimi anche su INSTAGRAM => QUI 

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gPatate
  • 2Carote
  • 100 gmozzarella
  • sale e pepe
  • 1tuorlo
  • Prezzemolo (tritato)
  • 2 cucchiaiPangrattato (senza glutine)
  • 50 gGrana Padano DOP (grattugiato)

inoltre

  • 400 gOlio di semi di girasole
  • Pangrattato
  • 1uovo

Preparazione

  1. Lessare le patate per 30 minuti in una pentola piena d’acqua, a partire dal bollore.

    Non appena si raffreddando, sbucciarle e schiacciarle con un passino.

    Condire le patate con  1 tuorlo, formaggio grattugiato, prezzemolo, pangrattato, carote grattugiata finemente, sale e pepe.

    Impastare bene.

  2. Prelevare un po d’impasto e al centro sistemare un bastoncino di mozzarella. Chiudere bene e dare la forma classica delle crocchette.

  3. In una terrina sbattere le uova con la forchetta e salare.

    Passare le crocchette di patate prima nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato cercando di farlo aderire da tutte le parti.

    A questo punto, friggere le crocchette in abbondante olio di semi, rigirando continuamente.

    Non appena risulteranno ben dorate da entrambi i lati scolare con un mestolo forato e poggiarle su carta assorbente.

  4. Altrimenti cuocere le crocchette al forno, su una teglia rivestita di carta da forno, condite solo con un filo d’olio. In questo caso le crocchette devono cuocere a 180° per 20 minuti circa

  5. Servite tiepide le vostre crocchette di patate e carote

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.