Conchiglioni ripieni di ricotta e spinaci

Conchiglioni ripieni di ricotta e spinaci al pomodoro, un primo piatto gustoso e scenografico, perfetto per il pranzo della domenica e per stupire gli ospiti.
Come formato di pasta ho usato i conchiglioni senza glutine Farabella ma vanno benissimo anche i paccheri i oppure i lumaconi, senza glutine se siete celiaci come me.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gPassata di pomodoro
  • 1 spicchioAglio
  • Sale
  • Olio extravergine d’oliva
  • 250 gConchiglioni (senza glutine)
  • 250 gRicotta
  • 250 gSpinaci
  • Formaggio (grattugiato)
  • sale e pepe
  • 1Mozzarella

Preparazione

  1. In una pentola versate due cucchiai di olio extravergine d’oliva, e l’aglio schiacciato, fate rosolare per qualche minuto, poi aggiungete la passata di pomodoro, l’acqua, il sale e qualche foglia di basilico. Portate a bollore, dopodiché abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 40 minuti.

  2. Lessate in acqua bollente salata gli spinaci per qualche minuto, strizzateli e sminuzzateli con il coltello.

    Mescolate la ricotta con gli spinaci, e insaporite con due cucchiai di formaggio grattugiato sale e l pepe.

  3. Lessate in acqua bollente salata i conchiglioni senza mescolarli, e scolateli due o 3 minuti prima del termine della cottura.

    Scolateli su un telo da cucina e lasciateli raffreddare.

  4. Con l’aiuto di un sac a poche riempite i conchiglioni e disponeteli in una pirofila con sotto uno strato di sugo di pomodoro, senza sovrapporli.

    Aggiungete la mozzarella tagliata a dadini, il formaggio grattugiato e due o 3 mestoli di sugo.

  5. Fate cuocere in forno a 200° per 20 minuti coperti con la carta stagnola e gli ultimi 5 minuti scoperti.

    Servite i conchiglioni ripieni di ricotta e spinaci caldi.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Involtini di pollo al vino bianco Successivo Torta di mele morbida

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.