Spaghetti cozze e pecorino

La prima volta che ho assaggiato questi spaghetti cozze e pecorino sono rimasta entusiasta già dal primo assaggio.

Non credevo possibile un abbinamento così saporito, in realtà sono sempre stata della scuola che il formaggio sul pesce proprio non si mette, così dopo un bel giro ad Anzio ci siamo fermati in un ristorantino tipico e leggendo il menù ero talmente curiosa da non poter proprio fare a meno di assaggiare questi spaghetti cozze e pecorino.

Risultato eccezionale e, a quel punto, non ho potuto esimermi dal replicarlo a casa.

Così ho preparato diverse volte la mia versione degli spaghetti cozze e pecorino, mio marito ne è sempre entusiasta.

Se vuoi anche tu preparare qualcosa di diverso segna la ricetta.

spaghetti cozze e pecorino
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Spaghetti N°5 320 g
  • Cozze 1 kg
  • Aglio 1 spicchio
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Peperoncino q.b.
  • Pomodori di Pachino 300 g
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • Pecorino romano 150 g
  • Prezzemolo q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

Per le cozze

  1. Per prima cosa puliamo per bene le cozze, togliamo il muschio interno ed eliminiamo tutte le impurità del guscio. Mettiamole a bagno in una ciotola con acqua e sale per almeno una decina di minuti in modo tale da farle spurgare l’eventuale sabbia che possono avere all’interno. Passato questo tempo mettiamole in una pentola dai bordi alti e copriamo con il coperchio. A questo punto mettiamo sulla fiamma vivace e lasciamo per almeno 3/4 minuti, il tempo che le cozze si aprano e che rilascino il loro condimento.

    Quando si saranno aperte tutte ( se è passato un po’ di tempo – max 5 minuti – e ne restano 2 o 3 che non si aprono buttale perché non sono buone, idem se ne trovi aperta qualcuna già prima di cuocerle buttala ) togliamole dalla pentola e mettiamole in un piatto.

    Filtriamo il condimento e mettiamolo in un bicchiere.

Per il condimento

  1. In una padella abbastanza capiente soffriggiamo l’aglio con l’olio e il peperoncino. Quando l’aglio si sarà colorito togliamolo insieme al peperoncino.

    Sciacquiamo i pomodorini e tagliamoli prima a metà e poi a fettine, togliamo buona parte dell’acqua di vegetazione dei pomodori, per questa ricetta non ci servirà il sugo.

    Aggiungiamo i pomodorini all’olio e facciamoli cuocere a fiamma alta qualche minuto.

    Sfumiamo con il vino bianco e abbassiamo la fiamma, cuociamo per circa 5 minuti.

    Aggiungiamo l’acqua delle cozze filtrata e continuiamo la cottura per un altro paio di minuti.

    Nel frattempo portiamo ad ebollizione l’acqua salata per la pasta.

    Quando avrà raggiunto l’ebollizione facciamo cuocere la pasta considerando un paio di minuti in meno rispetto a quanto scritto sulla confezione.

    La pasta terminerà la cottura con il condimento.

    Scoliamo la pasta e lasciamoci un bicchiere di acqua di cottura da parte, potrebbe servirci se il condimento dovesse risultare troppo asciutto.

  1. Versiamo la pasta nella padella del condimento ed aggiungiamo 3/4 del pecorino.

    Mescoliamo velocemente per evitare che possano formarsi dei grumi.

    Se la pasta dovesse risultare troppo asciutta aggiungiamo l’acqua di cottura che avevamo messo da parte.

    Dopo un paio di minuti che avremo mantecato la pasta con il condimento impiattiamo e completiamo con una spolverata di pecorino e prezzemolo.

    Nb. la pasta dovrà risultare cremosa non acquosa quindi dosa bene la quantità d’acqua, non troppa ma neanche troppo poca altrimenti risulterà asciutta.

    Ti consiglio, per mantecare, di utilizzare una forchetta o un forchettone perchè permette alla pasta di separarsi, utilizzando un cucchiaio creeremo un miscuglio.

    Mi raccomando seguimi su Facebook , ti aspetto per sapere cosa ne pensi 🙂

    Alla prossima!

    Federica.

  2. spaghetti cozze e pecorino

Se ti è piaciuta questa ricetta

Precedente Cous cous pesto, prosciutto cotto e feta greca Successivo Succo di frutta dodici mesi - con e senza Bimby

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.