Pizza ripiena di scarole e fontina

La pizza ripiena di scarole e fontina è un’idea perfetta per la cena ma anche da portare con sè per un picn nic o una scampagnata in montagna.

Si sta avvicinando il periodo della neve e con questo anche qualche piccola gita all’aria aperta ( freddo permettendo ) ecco così che oggi ti propongo un’alternativa alla solita pizza.

La vigilia di Natale tra l’altro è nostra usanza preparare la pizza di scarole, quella tradizionale puoi trovarla qui ma questa potrebbe essere una validissima alternativa 😉

Per preparare anche tu la pizza ripiena di scarole e fontina inizia a segnare gli ingredienti.

pizza_scarole_fontina

Pizza ripiena di scarole e fontina

Ingredienti per 6 persone

Per la pasta della pizza

600 gr farina per pizza

2 cucchiai di strutto (sostituibili con olio extravergine di oliva)

Sale qb

Acqua qb

Lievito di birra 3 gr

Per il ripieno

700 gr di scarola già lavata

sale qb

pepe qb

olio extravergine di oliva qb

1 spicchio d’aglio

400 gr di fontina

Per prima cosa prepariamo la pizza come indicato qui.

Quando avremo formato una palla mettiamola a riposare in un luogo caldo ( possiamo mettere il nostro impasto in forno collocando al di sotto un pentolino con dell’acqua che avremo portato a bollore, in questo modo l’ambiente sarà caldo ed umido ) coperta con pellicola trasparente o con uno strofinaccio pulito.

Ovviamente io utilizzo poco lievito ed allungo i tempi, per questa ricetta potrai utilizzare fino ad un cubetto di lievito anche se poi sarà meno digeribile.

Mentre il nostro impasto sta lievitando in una padella antiaderente facciamo soffriggere un filo d’olio extravergine di oliva e uno spicchio d’aglio. Quando l’aglio sarà ben rosolato togliamolo ed aggiungiamo la scarola, che prima avremo ben lavato e lasciato gocciolare dell’acqua in eccesso.

Rosoliamo qualche minuto la scarola dopodichè copriamo la padella con il coperchio e lasciamola stufare a fiamma bassa. Quando si sarà appassita togliamo il coperchio, alziamo la fiamma e facciamo asciugare tutta l’acqua che si sarà creata nella padella.

Saliamo e facciamo intiepidire.

Una volta raddoppiata la pasta della pizza prendiamola, tagliamola in due panetti facendo attenzione che un panetto sia circa 70/100 gr più grande dell’altro e stendiamoli dandogli una forma rotonda o rettangolare a seconda del ruoto che andremo ad utilizzare.

Ungiamo il ruoto con un po’ di strutto o di burro ( lo preferisco di gran lunga all’olio perchè non permette all’impasto di scivolare).

Adagiamo il primo panetto di pizza, quello più grande, nel ruoto e stendiamolo in modo tale da coprire anche i bordi. Riempiamo il guscio di pizza con la scarola ormai intiepidita e con fettine di fontina. Maciniamo il pepe sul ripieno e copriamo con l’altro disco di pizza in modo tale da sigillare bene i bordi così in cottura non si apriranno.

Irroriamo la superficie della pizza con un filo d’olio extravergine di oliva e stendiamolo con l’aiuto di un pennello da cucina o di un cucchiaio lungo tutta la superficie e i bordi, questo passaggio è importante altrimenti l’impasto si seccherà in forno e la pizza diventerà dura.

Inforniamo in forno ventilato a 180° per circa 35/40 minuti. La pizza sarà pronta quando sarà ben dorata in superficie.

Possiamo consumarla sia calda che fredda.

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta.

Ti aspetto al prossimo aggiornamento e su tutti i miei social.

Facebook

Twitter

G+

Instagram

Pinterest

Youtube

Non mancare.

Federica.

Altre ricette che potrebbero interessarti

Pizza stella ripieno fantasia

Pizza panzarotto

Babà rustico

pizza_scarole_fontina2

 

pizza_scarole_fontina3

 

 

 

 

Precedente Pandoro con gocce di cioccolato Successivo Brioche con le trecce -con e senza Bimby