Piantina per comunione

La piantina per comunione è un’idea particolare ed originale perfetta per la comunione del tuo bambino ma adattabile anche ad altre ricorrenze.

Quando facevo catechismo ricordo che ci davano dei semini da piantare, era una sorta di simbolismo, eravamo noi a piantare i semi, ad innaffiare il terreno e così pian piano potevamo vedere praticamente i risultati del nostro impegno.

Così è nata questa idea.

Siamo quasi pronti alle comunioni e quale miglior regalo se non una piantina per i nostri invitati? Qui si aprono due scuole di pensiero.

Possiamo comprare delle piantine finte e quindi attenerci al mero simbolismo della pianta oppure fare dei piccoli vasetti e far piantare ai nostri bambini tanti semini diversi nelle varie piantine che poi verranno regalate ad amici e parenti. Non credi che possa essere un’idea davvero carina non solo per voi ma soprattutto per chi riceverà questo regalo sapendo che sarà stato il tuo bambino o la tua bambina a “creare” con le proprie mani la sua bomboniera?

Ovviamente anche qui potrai dilettarti in cucina e farti aiutare dal festeggiato o dalla festeggiata.

Insieme alla piantina infatti ho pensato che potresti regalare dei biscotti a forma di foglia in modo tale da richiamare la “bomboniera” stessa. Cosa ne pensi?

Sarà sicuramente un regalo originale, meno dispendioso della classica bomboniera che verrà poi abbandonata su qualche comodino e senza dubbio assolutamente personalizzabile, assolutamente vostra.

Ti lascio qualche foto per renderti l’idea di ciò che pensavo.

foto 5

Piantina per comunione

1 piantina

pasta frolla bianca la ricetta la trovi qui

1 bustina in pvc per alimenti

1 scatolina di pvc

raso azzurro o rosa

colla a caldo o scotch biadesivo

Iniziamo preparando la frolla bianca come da ricetta. In questo caso io ho preparato la base di frolla ma ho tolto 20 gr di farina dal totale e l’ho sostituita con farina di cocco realizzando in questo modo una frolla al cocco, che è molto più estiva della frolla normale.

foto 1 (3)

Dopo averla preparata e fatta riposare in frigo per almeno 30 minuti stendiamola come spiegato qui.

Ritagliamo a questo punto le formine.

foto 2 (3)

Con l’aiuto di un coltello affilato ( questa operazione meglio non farla fare ai bambini ) incidiamo le venature delle foglie.

foto 3 (3)

foto 4 (2) foto 5 (1) foto 1 (2)

Mettiamo le foglie su una teglia ricoperta da carta forno e cuociamole a 170° per circa 7/8 minuti. Dovranno colorirsi ma non troppo.

foto 2 (2)

Una volta sfornate lasciamole raffreddare bene.

Quando si saranno raffreddate prendiamo una bustina di pvc per alimenti, mettiamo 3-4 foglie a seconda di quante ne entrino nella bustina e richiudiamola facendo attenzione ad eliminare l’aria presente.

Mettiamo le nostre foglie nella scatolina e richiudiamola con un nastrino di raso. Per poter incollare agevolmente il vaso su un’estremità della scatolina facciamo in modo da infiocchettare solo la parte superiore della scatola stessa invece di fare, come al solito, il fiocco al centro. Ti faccio vedere come.

foto 4 (1) foto 1 (1) foto 2 (1) foto 3 (1) foto 3 (2)

Incolliamo con colla a caldo o con scotch biadesivo la nostra piantina.

I biscotti, se ben conservati, si manterranno freschi per 10/15 giorni quindi è possibile preparare il tutto con un po’ d’anticipo.

Spero che questo suggerimento ti piaccia e che ti ispiri per tutte le tue creazioni.

Ti aspetto al prossimo aggiornamento.

Federica.

 foto 1 (4) foto 2 (4) foto 3 (4)foto 2

Precedente Crostatine alla nocciola Successivo Ravazzate siciliane con ragù bianco