Pasta frolla

 La pasta frolla è una delle preparazioni di base più importanti della cucina. Molto versatile può essere utilizzata sia nel dolce per crostate, biscotti ma anche per delle buonissime preparazioni salate.

 La pasta frolla è davvero uno dei fondamenti della cucina, io utilizzo una ricetta di famiglia che va da generazione in generazione.

Davvero molto molto semplice ma soprattutto buonissima. Solitamente la utilizzo molto per le preparazioni dolci ma ti assicuro che utilizzarla anche nelle preparazioni rustiche ti darà enorme soddisfazione.

 

Adesso veniamo a noi.

Pasta frolla

Ingredienti per una crostata da 30 cm

300 gr di farina 00 o farina per dolci Molini Pizzuti

2 tuorli d’uovo

1 uovo intero

3 cucchiai di zucchero

150 gr di burro ammorbidito

buccia di limone grattugiata o di arancia

un pizzico di sale

 

Innanzitutto partendo dagli ingredienti voglio chiarire 3 punti.

Per prima cosa voglio parlarti delle uova. Solitamente nella pasta frolla si utilizzano solo ed esclusivamente tuorli, nella mia ricetta è previsto l’albume semplicemente perchè così avremo un panetto più omogeneo e che sia più lavorabile e meno friabile.

Come seconda cosa voglio parlarti degli aromi. Nella ricetta originale è prevista la buccia di limone grattugiata, io aromatizzo la mia pasta frolla in base all’utilizzo che andrò a farne. Se ad esempio, utilizzo delle confetture meno acide preferisco aromatizzare con la buccia d’arancia, se utilizzo marmellate o crema pasticciera preferisco il limone ma se utilizzo delle creme al cioccolato o con panna allora preferisco sostituire la buccia con 1 bustina di vanillina o per chi preferisce la stecca di vaniglia.

Fatte queste premesse arriviamo alla preparazione che è davvero facilissima.

Io come sai utilizzo la planetaria, potrai tranquillamente farne a meno posizionando la farina a fontana e mettendo al centro tutti gli altri ingredienti. A questo punto potrai procedere come una pasta fatta in casa.

La temperatura del burro è molto importante, non mettere il burro freddo di frigo, se non puoi lasciarlo a temperatura ambiente fino a farlo ammorbidire dagli un paio di colpi al microonde alla massima potenza per pochi secondi fino ad ottenere una consistenza ” a pomata”.

Io invece metto in planetaria tutti gli ingredienti e faccio lavorare con la frusta a K fino ad ottenere un impasto che sia omogeneo ma prima che si formi il panetto.

 

Ricordiamo che la pasta frolla non va lavorata tanto anzi.

Io la lavoro in planetaria giusto il tempo che gli ingredienti si siano amalgamati.

A questo punto prendiamo il panetto e lavoriamolo su un piano infarinato per dargli una forma “a pallina”.

 

Prendiamo un rotolo di pellicola trasparente ed avvolgiamo all’interno il nostro panetto.

 

Mettiamo in frigo almeno 30 minuti. Questo passaggio è importante mi raccomando 🙂

Adesso la nostra pasta frolla è pronta. Se hai problemi a stenderla e a lavorarla perchè come spesso accade tenderà a rovinarsi, sbriciolarsi o semplicemente ad attaccarsi sul piano da lavoro ti aspetto qui per un trucchetto che davvero ti semplificherà la vita.

Spero che la ricetta ti sia piaciuta.

Ti aspetto al prossimo aggiornamento.

Federica

Ti potrebbero anche interessare

Occhi di bue alla nutella

Taralli Annamaria

Pasta frolla salata con farina di Kamut

  

Precedente Lasagna con sugo alla salsiccia Successivo Crostata con confettura di albicocche